Home / News / Social media e criptovalute, non solo Facebook: ecco il caso VKontakte
vkontakte

Social media e criptovalute, non solo Facebook: ecco il caso VKontakte

VKontakte, una sorta di versione russa di Facebook, sta cercando di implementare nelle proprie proposte di servizio anche una criptovaluta: il progetto è ancora in fase di sviluppo, e la decisione finale non è stata assunta. Tuttavia, dai media russi sembra emergere un discreto ottimismo su quel che potrebbe avvenire all’interno di questo social network, che ha circa 100 milioni di utenti attivi mensili.

Sistemi di pagamento mobili

Se VKontake dovesse effettivamente lanciare la propria criptovaluta, sarebbe probabilmente un completamento progettuale più vasto, che andrebbe ad integrarsi con VK Pay, il sistema di trasferimento di denaro digitale che è stato lanciato nel mese di giugno 2018, e che permette di inviare denaro ai propri contatti o pagare beni e servizi online.

Putin sarà d’accordo?

Rimane tuttavia da comprendere se effettivamente Putin possa essere o meno d’accordo con una simile visione. Il presidente russo si è sempre dichiarato piuttosto scettico nei confronti di Bitcoin, e per luglio 2019 ha posto una deadline per introdurre in Russia dei regolamenti su tale ecosistema.

Peraltro, si può altresì registrare la netta opposizione della Duma, il parlamento russo, con la deputata Elina Sidorenko che ha affermato recentemente che la Russia probabilmente non adotterà criptovalute per almeno 30 anni.

Sidorenko, alla guida di un gruppo interdipartimentale per la gestione dei rischi delle criptpovalute, ha dichiarato che la Federazione Russa, “come ogni altro Paese del mondo, non è pronta a combinare il suo tradizionale sistema finanziario con le criptovalute”.

Insomma, molto rimane da fare per poter comprendere quale sarà il destino delle criptovalute in Russia e, più in generale, in ambito internazionale. Lo stesso progetto che ha raccolto maggiore hype, quello di Facebook, sembra essere al centro di numerosi dubbi e margini di variabilità, legati anche alla gestione dei dati personali dei token. Come andrà a finire?

About Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *