Home / State Farm: il gigante delle assicurazioni punta su blockchain

State Farm: il gigante delle assicurazioni punta su blockchain

Altro successo nel mondo finanziario e assicurativo per le tecnologie blockchain. Secondo quanto dichiarato da State Farm attraverso una nota stampa ufficiale, il gruppo assicurativo – di concerto con la Unived Services Automobile Association, utilizzerà un sistema basato proprio su blockchain per i propri affari.

I due gruppi, di concerto, utilizzeranno blockchain per automatizzare i processi di surrogazione in ambito assicurativo, processo del quale avremo modo di parlare più in dettaglio tra pochissimo.

La surrogazione è un processo infatti che interviene quando due compagnie si accordano sulla compensazione finanziaria da pagare alla vittima dell’incidente. Si tratta della fase finale del processo assicurativo e di gran lunga il più complicato da gestire per le compagnie.

Si tratta di processi che, solo negli Stati Uniti, hanno coinvolto pagamenti per circa 10 miliardi di dollari, una somma monstre, alla quale si accompagnano costi di commissione e di inefficienza particolarmente alti.

Il processo è iniziato alla fine del 2018, quando State Farm ha rivelato i suoi piani. Successivamente è entrata nel progetto anche USAA, che ha offerto finanziamenti e know how per lo sviluppo del sistema.

Blockchain alla conquista di un altro mercato

La notizia vale da dimostrazione di quanto affermiamo ormai da anni. Blockchain è una tecnologia tale da avere possibili applicazioni in praticamente qualunque settore dell’economia reale.

Ne sono la riprova i progetti per l’utilizzo di blockchain per la tracciabilità, nonché per la logistica, per i pagamenti bancari e per i servizi finanziari ed economici più disparati.

Con ogni probabilità continueremo a vedere nuove e creative applicazioni di blockchain all’interno di settori che, almeno per il momento, non siamo ancora in grado neanche di immaginare.

Chi è State Farm

State Farm è una importante compagnia assicurativa con sede negli Stati Uniti, a Bloomington, Illinois.

Si tratta della più grande società di assicurazione sulla proprietà e dagli infortuni degli Stati Uniti, nonché la più grande anche nel settore delle assicurazioni auto.

Parliamo di una compagnia con oltre 65.000 dipendenti e più di 85 miliardi di dollari di fatturato, azienda dunque leader del settore negli USA, il cui impegno in blockchain non potrà che spingere ulteriormente l’adozione della tecnologia.

State Farm si occupa anche di servizi finanziari dal 1999, con servizi di banking e di gestione di fondi.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *