Home / Binance: attivato fondo salva Bitcoin e crypto! | Justin Sun cosa risponde?

Binance fondo salva cripto

Binance: attivato fondo salva Bitcoin e crypto! | Justin Sun cosa risponde?

Justin Sun risponde presente! L’effetto contagio fa paura a tutti, e in particolare ne fa ai player più importanti del settore, quelli che da un eventuale effetto domino hanno più da perderci. Quei player che, a nostro avviso intelligentemente, hanno compreso che a poco serve governare sulle macerie.

L’ultimo degli impegni è stato preso da Binance, che tramite il suo CEO ha annunciato la creazione di un fondo al quale parteciperanno probabilmente anche altri grandi player del settore, con qualcosa che sembrerebbe muoversi anche dalle parti di Justin Sun. Notizia che con ogni probabilità è stata quella che ha dato una spinta decisiva al mercato, con $BTC e il resto del comparto che si stanno mostrando, in queste ore, una forza che in pochi si sarebbero aspettati.

Forza sulla quale possiamo investire anche con eTorovai qui per ottenere un conto gratuito di prova con TRADING Crypto PREMIUM e AUTOMATICO – intermediario regolarmente registrato in Europa e che offre tra i più elevati standard di sicurezza a livello mondiale. Con eToro abbiamo accesso a 78+ cripto asset, in un contesto che permette di fare trading con gli stessi strumenti che hanno a disposizione i professionisti del settore.

Sempre qui abbiamo accesso al mondo del trading automatico con il CopyTrader, così come abbiamo anche accesso a portafogli cripto autogestiti con gli Smart Portfolios. Con 50$ possiamo poi passare al conto reale.

Binance e CZ insieme per “salvare” il settore

Un impegno che in realtà erano in molti si aspettavano. Parliamo della creazione di un fondo che avrà come obiettivo quello di fornire liquidità a progetti in partenza sani, ma che potrebbero soffrire di crisi di liquidità causate dal crack di FTX.

Per ridurre ulteriori effetti negativi a cascata di FTX, Binance sta creando un recovery fund a livello industriale, per aiutare quei progetti che sarebbero altrimenti in salute, ma che hanno problemi di liquidità. Altri dettagli verranno diffusi a breve. Nel durante, sentitevi liberi di contattare Binance Labs se credete di essere tra questi. Diamo il benvenuto ad altri player dell’industria che abbiano denaro e vogliano co-investire. Il mondo cripto non sparirà. Siamo ancora qui. Ricostruiamo.

Un appello che è stato raccolto con una certa prontezza da Justin Sun, che pur è stato uno dei soggetti già coinvolti nella crisi, con un tentativo (non è chiaro quanto reale) di supportare FTX durante questo difficilissimo passaggio. Tentativo scemato poi come quello di Binance.

Tron DAO, Huobi, Poloniex rispondono all’iniziativa di CZ Binance per partecipare alle iniziative dell’industria in un recovery fund, per supportare i buoni costruttori e sviluppatori per recuperare dalla crisi.

Fondo salva cripto, analisi di Criptovaluta.it
Basterà per restituire tranquillità al settore?

Anche in questo caso non è chiaro quale sarà l’entità dell’impegno di Justin Sun, rimane però il fatto che l’annuncio di un impegno economico da parte di tutti i soggetti che fanno parte della sua orbita appunto.

Il settore prova a reagire

Solo questa mattina c’è stata un’importante live di Kris Marszalek, che è andato a spiegare alcuni punti, in attesa di dati ufficiali, sulle effettive condizioni di Crypto.com, exchange che pur era stato il più chiacchierato di queste ultime convulse ore di mercato, ore di mercato durante le quali tutti sono diventati sospetti.

Il settore prova, seppur con un’enorme fatica, a raccogliere i pezzi. Certo è che gli strascichi del crack di FTX continueranno a gettare ombre molto cupe sull’intero settore. La voglia di ripartire c’è, di forza ne servirà tanta. L’opinione di chi vi scrive è che questo sia l’evento “capitolazione” che forse tutti aspettavano per fare una volta per tutte pulizia in un settore cresciuto troppo velocemente e che ha offerto troppe opportunità ad approfittatori e trader degenerati.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

7 commenti

  1. Crypto.com è quasi Fallita

  2. Lo avevo detto in un precedente commento, c’è bisogno di una fase di pulizia ma qualcuno mi ha ammonito dicendomi che affermavo stupidaggini ma poco importa non me la prendo per così poco. Spero che a questo punto i regolatori siano comprensivi e capiscano che questo nuovo mercato è importante per l’evoluzione di tutta la nuova economia, per questo spero che cerchino di collaborare e di creare pesi e contrappesi di logiche e metodi che consentano di tutelare le strutture di fondo di tutto il sistema cripto sano, libero e onesto. Buona giornata.

    • Caro Klaus, hai perfettamente ragione, ma da vendere ne hai.
      Quest’anno il mercato cripto ne ha viste di tutti i colori.
      Sai come quando i ragazzini spartani dovevano superare la loro prova per diventare ufficialmente guerrieri e quindi cittadini di Sparta, ecco bitcoin e le cripto stanno per diventare adulti………se superano questo………sai quanti si dovranno mordere la lingua poi?
      Per non dire peggio….

  3. Ciao Giorgio grande come sempre, siamo davanti ad una corsa ad ostacoli sempre più grandi, è un mercato giovane per questo dobbiamo crederci fino alla fine. Spero comunque che stavolta siano i disonesti a pagare. Purtroppo i tempi per la ripresa si allungano a causa delle truffe e di un possibile effetto domino. Buona giornata.

  4. binance, coinbase e poi il nulla, se ne salta anche solo uno si chiude! tutti a casa! ma il vero obiettivo nel mirino e’ tether e prima o poi proveranno ad abbatterlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *