Home / Dixy, gigante russo della GDO, pagherà i fornitori via blockchain

Dixy, gigante russo della GDO, pagherà i fornitori via blockchain

Dixy, catena dei supermercati russa, utilizzerà un sistema basato su blockchain per il pagamento dei proprio fornitori, così come ha riportato Coindesk nella giornata di oggi.

La catena ha infatti avviato una collaborazione con la startup fintech Factorin – che ha sviluppato appunto un sistema basato su un network Ethereum di carattere privato.

I pagamenti per i fornitori scenderanno dunque dalle 2 settimane rimaste oggi alle 24 ore che saranno invece sufficienti con il nuovo sistema.

Partecipano anche diverse banche

Al network parteciperebbero, secondo quanto riportato da Factorin, anche due grandi gruppi bancari russi – Alfa Bank e PervouralskBank – nonché diverse aziende del paese che fanno appunto parte della catena di fornitori di Dixy.

Già 12.000 transazioni testate

Il progetto si trova in fase di beta avanzata e ha testato fino ad oggi 12.000 transazioni sulla sua rete. Transazioni che, sempre secondo quanto riportato da Factorin, sono tutte andate a buon fine.

20 nodi attivi

La rete per il momento è strutturata su 20 nodi attivi, di cui 2 funzionano da nodi con privilegi superiori. La rete è comunque ancora in fase di sviluppo e con ogni probabilità dovrà allargarsi (e strutturarsi in modo più complesso) quando entreranno a far parte del progetto tutti i fornitori di Dixy.

Non è la prima catena di supermercati ad affidarsi a Blockchain

Dixy non è la prima catena di supermercati ad affidarsi a Blockchain. Come abbiamo riportato soltanto qualche giorno fa, anche Carrefour ha già una rete blockchain funzionante per la tracciabilità dei suoi principali prodotti, rete che andrà ad essere estesa in futuro a tutti i prodotti venduti dalla catena di supermercati francesi.

Certo, quella di Dixy è una soluzione, se vogliamo, più tradizionale, ma comunque importante per il suo impatto sull’economia reale.

Blockchain colpisce ancora e lo fa in qualcosa di veramente “reale” – con buona pace di chi lo credeva un giochino per criptonerd.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *