Home / Filecoin: la crypto vola nello spazio! | Confermato accordo con Lockheed Martin

IPFS SPAZIO

Filecoin: la crypto vola nello spazio! | Confermato accordo con Lockheed Martin

Sì, Filecoin porterà IPFS nello spazio, in un progetto pilota che vedrà coinvolta per i lanci anche Lockheed Martin, una delle società aerospaziali e della difesa più importanti al mondo. Un piccolo passo per l’uomo, verrebbe da dire parafrasando lo sbarco sulla luna, un grande passo per il mondo cripto e dei servizi che vi vengono associati.

Il lancio conferma pertanto quanto avevamo annunciato già durante lo scorso maggio, per un progetto che in realtà è uno dei diversi che stanno cercando di coniugare le esigenze delle missioni spaziali con i servizi offerti anche dalla blockchain e comunque dalle società limitrofe.

$FIL di Filecoin è una delle criptovalute che più hanno pagato a caro prezzo il recente bear market. Possiamo comunque trovarla su eToroqui puoi testare tutti i SERVIZI TOP che offre gratuitamente – per un intermediario che ci propone la possibilità di investire su 78+ cripto asset e con strumenti anche per fare trading automatico.

Filecoin con Lockheed nello spazio

In realtà l’accordo risale allo scorso maggio. La vera notizia è che gli sarà dato seguito, nonostante il mercato si trovi ad una distanza siderale rispetto all’inizio dello scorso anno, quando è maturato l’accordo.

Da un lato Filecoin, dall’altro Lockheed Martin, società di ingegneria relativa alla difesa e ai progetti aerospaziali, che farà da vettore per il progetto.

O meglio, che offrirà il satellite che verrà utilizzato per un sistema di Storage decentralizzato, che permetterà a chi compie missioni dello spazio di poter conservare dati anche in quantità importante e permanente, senza dover fare riferimento ad eventuali stazioni a terra.

IPFS nello spazio con Lockheed
Confermato il primo viaggio spaziale
  • Un primo lancio per dimostrare il funzionamento della tecnologia

Il primo lancio sarà, come prevedibile, per offrire una sorta di dimostrazione di quello che la tecnologia può fare. A bordo del vettore messo a disposizione da Lockheed Martin saranno effettuate le prime operazioni di prova, che saranno utili anche per raccogliere dati sull’effettiva fattibilità del progetto di Fileocin.

IPFS: ma che cos’è?

Parliamo di un sistema di storage di file e di documenti, nonché di condivisione degli stessi, completamente peer to peer, un protocollo che è appunto utilizzato anche da Filecoin.

Un progetto che viene utilizzato anche in altri ambiti e che sarà al cuore di questa sperimentazione che vede come protagonista anche una grande azienda del mondo classico dell’industria come appunto Lockheed Martin.

Di quanto si potrà fare in termini di blockchain e di sistemi simili o paralleli abbiamo parlato anche durante una delle nostre live con Caterina Ferrara:

Di spazio, almeno sulla carta – e perdonateci il gioco di parole – sembrerebbe essercene a sufficienza. Con tanti altri progetti che andranno ad essere sviluppati e confermati nei prossimi mesi.

Che tipo di effetto potrà avere su $FIL?

Con ogni probabilità potrà esserci un effetto pubblicità per il protocollo, che pur rimane uno dei più divisivi tra gli appassionati di criptovalute.

Vedremo se anche grazie a questo tipo di iniziative potremo assistere ad un ritorno di fiamma per Filecoin, uno dei progetti che ha perso più capitalizzazione di mercato dall’inizio del bear market.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments