Home / Truffa su Bitcoin, maxi attacco hacker su Twitter: ecco come è andata davvero!

Truffa su Bitcoin, maxi attacco hacker su Twitter: ecco come è andata davvero!

Nelle ultime ore la notizia di un grandissimo attacco hacker (probabilmente, il più importante della storia del social network) si è diffusa, con una serie di dettagli che stanno sollevando seri dubbi sull’affidabilità della piattaforma.

Il tutto è nato da un messaggio diramato tramite l’account Twitter del CEO di Tesla, Elon Musk. Ora, che il visionario imprenditore di Tesla (e non solo) abbia abituato i suoi follower a una serie di prese di posizione piuttosto ambigue è ben noto, ma il contenuto del tweet ha sorpreso anche i meno accorti.

Nel testo, infatti, si leggeva di un intervento in favore della ricerca contro il COVID-19, e della volontà di raddoppiare qualsiasi pagamento BTC inviato al proprio wallet. Il messaggio ha raccolto migliaia di like e retweet nei pochi minuti in cui è stato pubblicato: lo staff che amministra i profili social di Musk si è infatti reso conto dell’anomalia, provvedendo a eliminare il messaggio dopo poco tempo. Follower  e giornalisti hanno così pensato che si trattasse di un errore o di una presa di posizione piuttosto anomala da parte di Musk ma… in breve tempo è diventato evidente che non era così.

A pochi minuti di distanza è infatti stato pubblicato un nuovo tweet, sempre da parte di Musk, che ha confermato la volontà di raddoppiare tutti i pagamenti inviati al proprio indirizzo BTC, per i successivi 30 minuti.

La conferma che vi fosse qualcosa di strano è poi arrivata quando si è compreso che il messaggio proveniente dall’account Twitter di Elon Musk non era isolato, ma aveva contemporaneamente riguardato alcuni nomi noti nel panorama mondiale dell’imprenditoria, come Jeff Bezos, numero 1 di Amazon.

Ad essere convolti anche Justin Sun, Charlie Lee, Gemini, Binance e altri ancora, apparentemente coinvolti in una presunta campagna di beneficenza denominata “Crypto for Health“.

Ebbene, niente di più falso.

Nei minuti successivi è risultato palese che in realtà si è trattata di una incredibile truffa Bitcoin, perpetrata mediante Twitter, e che pare abbia avuto le sue vittime, considerato che sarebbero stati versati nell’indirizzo diffuso diverse centinaia di migliaia di dollari.

Dal canto suo, Twitter ha invitato i propri utenti al reset delle password e ha confermato di essere in procinto di fare il possibile per rinvigorire i propri sistemi di sicurezza, anche se non è ancora chiaro che cosa sia accaduto.

Dalle prime ricostruzioni è possibile che la leva che ha aperto le porte a questo incredibile attacco sia legata a un comportamento negligente o doloso da parte di uno o più dipendenti ma, al momento, mancano conferme.

Per quanto concerne i nostri lettori, invitiamo naturalmente – come consigliato dal social network – a resettare per sicurezza le proprie password  dei profili Twitter. Nessun attacco è invece stato perpetrato agli exchange, come ad esempio Coinbase (sito ufficiale) e, dunque, nessun tipo di disagio o di rischio sembra esserci per i propri wallet.

Continueremo a tenere aggiornati i nostri lettori sugli sviluppi di questa vicenda.

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *