Home / Migliori Crypto Exchange del 2023 / BitPanda: Recensione completa

BitPanda: Recensione completa

BitPanda è un exchange cripto che offre anche altri prodotti di investimento, tra i più importanti in Europa e tra i più completi per i prodotti di risparmio offerti. Un intermediario che sta provando a proporre ai propri clienti una formula completa per l’accesso ai mercati, pur partendo da una base fortemente legata al mondo cripto.

Nell’approfondimento completo che la nostra redazione ha preparato su BitPanda analizzeremo tutti i servizi che vengono offerti da questo intermediario, insieme a quanto necessario per accedervi, alle analisi dei costi e dei pro e dei contro.

BitPanda non fa forse ancora parte del gotha dei grandi exchange, ma grazie ad un nucleo di servizi completo (e interessante anche per gli investitori puri) sta rapidamente guadagnando posizioni all’interno del panorama italiano e europeo. Per questo abbiamo deciso di recensirne i servizi e anche di confrontarlo, sempre seguendo criteri trasparenti, con i migliori della categoria, tenendo anche conto di eventuali mancanze che potrebbero emergere nel corso della nostra recensione.

Exchange Bitpanda – Riepilogo:

🌏Sito ufficiale ITA:https://www.bitpanda.com/it 🇮🇹
👍Recensioni clienti:4,7/5
🔍Voto Criptovaluta.it:⭐⭐⭐⭐⭐
💸Fee e commissioni:Basse🟢
Apri un conto:Iscriviti Gratis Qui!
🎥Videotutorial:Gratis🟢 – Play!
Cos’è e come funziona Bitpanda – Introduzione all’exchange

Cos’è BitPanda exchange

BitPanda è un intermediario per l’acquisto di criptovalute che ormai da qualche tempo offre anche altri tipi di asset tramite la sua piattaforma, principalmente azioni di mercati europei e statunitensi. La proposta di BitPanda è quella di un intermediario a 360° che almeno per le nuove generazioni di investitori potrebbe essere gateway unico per il mondo degli investimenti.

  • Exchange di criptovalute

In primo luogo BitPanda è un exchange di criptovalute, ovvero un intermediario che ci permette di acquistare e vendere cripto tramite il suo sito web e la sua App. La lista di cripto token e coin disponibili è piuttosto folta e potrà soddisfare il grosso degli appassionati di cripto, anche quelli che puntano su progetti meno stabili.

L’exchange – avremo modo di vederlo con maggiore dovizia di particolari più avanti – ci permette di fare trading con strumenti avanzati e con possibilità in pari con quelle dei migliori exchange del settore.

BitPanda analisi cos'è
BitPanda è exchange di criptovalute e anche per altri tipi di asset
  • Hub per tutti gli investimenti

La formula di BitPanda è decisamente particolare, almeno rispetto a quanto siamo abituati a vedere all’interno del mondo cripto. Questo intermediario ha infatti deciso di andare ad offrire anche strumenti di investimento esterni al mondo cripto.

E così, sempre in forma se vogliamo tokenizzata, possiamo accedere alle migliori azioni del mondo, a qualche materia prima e anche a quanto viene offerto dal mercato degli ETF, sebbene con una selezione ancora piuttosto ristretta. L’obiettivo di BitPanda sarebbe quello di comportarsi come unico hub per gli investimenti, in particolare per le generazioni più giovani.

  • Carta collegata al nostro account

Che ci permette di spendere non solo criptovalute, ma tutti gli asset che sono offerti da questo intermediario. Sono proposti anche dei cashback direttamente in Bitcoin, con la possibilità a seconda della quantità di $BEST detenuti di ottenere maggiori ritorni.

BitPanda offre accesso alle migliori cripto del mercato
  • Una criptovaluta

Come diversi dei migliori exchange, a BitPanda è associata anche una criptovaluta, che viene scambiata con il ticket $BEST, che serve per ottenere maggiori servizi e commissioni più basse.

Un utility token in piena regola, che però ha avuto almeno per il momento meno successo rispetto a $BNB di Binance o anche a $FTT di FTX. Vedremo se in futuro con il crescere dello share di mercato di questa criptovaluta potrà ottenere anche qualche spinta in più in termini di valore di mercato.

  • Versione Pro

Per gli utenti più smaliziati e che vogliono una piattaforma il più possibile simile a quelle offerte dal trading esiste anche una versione Pro di BitPanda, che offre un nucleo di strumenti più articolato e più, se vogliamo, interessante per chi gestisce ordini complessi. C’è una pecca, che andremo a dichiarare già ora, ovvero il fatto che tutte le coppie siano contro Euro e non contro Dollaro USA, che sarebbe lo standard almeno per il settore. Per molti utenti italiani però potrebbe rappresentare, almeno in un certo senso, un ambiente più familiare.

Videorecensione BitPanda exchange completa per principianti 2022

Il nostro staff ha realizzato anche una recensione completa video di tutti i servizi proposti da BitPanda. Una recensione che tocca tutti gli aspetti che andremo anche a descrivere in questo nostro approfondimento.

Una recensione più utile per chi non vuole leggere ma vuole entrare subito nel vivo delle attività di BitPanda. Un video come sempre con il bollino di Criptovaluta.it, che ne garantisce affidabilità e serietà.

Come funziona BitPanda: Recensione completa 2022

BitPanda è un exchange con un gran numero di funzionalità e che permette una gestione complessa delle proprie posizioni sulle cripto, in aggiunta al mercato azionario e a quello degli ETF e delle materie prime. Analizzeremo pertanto tutte le funzionalità utili per gli utenti, individuando qui come operare direttamente con l’exchange tanto per la compravendita, quanto per i prodotti di risparmio e di spesa cripto.

Come aprire un conto sull’exchange BitPanda

Per aprire un conto con BitPanda dovremo seguire il link e compiere un paio di passaggi. Dopo la verifica, nel giro di pochi minuti, potremo utilizzare tutti i servizi che vengono offerti da questo intermediario.

  • Creare l’account: primo step

Seguiamo il link di cui sopra e poi clicchiamo su Inizia Qui. Verremo redimenti alla pagina di registrazione. Dovremo inserire Nome, Cognome, indirizzo e-mail e scegliere una password. Dovremo anche indicare il nostro paese di residenza. Dopo aver inserito i dati e cliccato su Avanti dovremo confermare il nostro indirizzo e-mail. Per farlo clicchiamo sul link che abbiamo ricevuto, appunto, all’interno della nostra casella di posta elettronica.

  • Creare l’account: il secondo step – domande e risposte

Seguendo quanto viene previsto dalla legge europea, dobbiamo rispondere ad alcune domande che riguardano la provenienza dei capitali e anche la nostra disponibilità patrimoniale. Non è BitPanda che ficca il naso, ma piuttosto quanto previsto dalle leggi UE.

  • Il terzo step: la verifica dell’identità

Il terzo passo riguarda la verifica dell’identità. Dovremo inserire la nostra data di nascita, nonché il nostro indirizzo di residenza e il nostro numero di telefono. Anche in questo caso è di enorme importanza insieme dati veritieri, dato che saranno immediatamente verificati e non potranno essere poi modificati. Riceveremo in primo luogo un codice via SMS al numero di telefono he abbiamo fornito.

Come depositare su BitPanda

BitPanda si rivela essere un exchange molto versatile già a partire dalle modalità di deposito, almeno rispetto alla maggioranza degli altri exchange. Abbiamo infatti accesso sia ai bonifici sia al pagamento con carta sia ad altri e diversi strumenti completamente digitali, oltre alla possibilità di depositare anche cripto.

  • Sofort

È un sistema con pagamento via bonifico che viene elaborato immediatamente. Sebbene non molto popolare in Italia è comunque pratico per chi vuole utilizzare il suo conto in banca e avere subito la somma disponibile.

  • Bonifico bancario classico

In area SEPA e quindi con la maggioranza dei conti senza alcun tipo di costo aggiuntivo. Ci viene fornito un IBAN verso il quale versare e superati i tempi tecnici avremo a disposizione la nostra somma.

  • Carte

Possiamo versare tanto con le carte VISA quanto con quelle Mastercard. La sovrattassa da pagare è dell’1,80%, tra le più competitive dell’intero circuito cripto. In questo caso l’elaborazione del versamento è immediata.

  • GiroPay, Skrill, Neteller

Servizi per il versamento digitale e online, che vengono offerti con diversi sovrapprezzi, da 1,50% fino a 3,60% per gli ultimi due. Non necessari, per carità, ma comunque una buona aggiunta.

  • Versamento in cripto

Possiamo versare in tutte le cripto supportate da BitPanda. Andiamo su Deposito, scegliamola dal menù e poi clicchiamo su Crea un nuovo indirizzo. Nel giro di pochi secondi verrà generato un indirizzo wallet che potremo utilizzare per trasferire le nostre risorse. Una piccola pecca: ci sono dei minimi e ci sono delle commissioni da pagare per il singolo versamento. Nella stragrande maggioranza dei casi non saranno di ostacolo. Ma comunque esistono ed è corretto segnalarli ai nostri lettori.

Come prelevare da BitPanda

Anche per quanto riguarda la possibilità di prelevare cripto o fiat c’è l’imbarazzo della scelta su BitPanda.

  • Per l’Euro

Possiamo prelevare un minimo di 25 euro. Una volta raggiunta questa soglia dovremo andare nella pagina del nostro portafoglio, scegliere Euro e selezionare il metodo di pagamento che ci interessa di più tra quelli supportati.

  • Per le criptovalute

Per quanto riguarda le criptovalute potremo muoverci in assoluta autonomia e andare a prelevare qualunque cosa sia nel nostro saldo. Selezioniamo la criptovaluta dal nostro portafoglio, poi scegliamo altro e poi INVIA NOMECRIPTOVALUTA. Dovremo inserire un indirizzo di prelievo, che sia dello stesso network e il tutto verrà prelevato senza troppi complimenti.

Come comprare crypto tramite sito ufficiale BitPanda [Procedura semplice]

Tramite la piattaforma web di BitPanda nella versione classica è molto facile piazzare i nostri ordini. Iniziamo facendo il login sul sito e se non ci siamo ancora registrati approfittiamone per aprire un conto gratuito con BitPanda. Una volta effettuato il login, potremo muoverci all’interno della piattaforma per piazzare i nostri ordini.

SELEZIONE DELL’ASSET: scegliamo TRADE dalla parte in alto a destra della piattaforma. Avremo accesso ad un listino che include tutti gli asset del gruppo. Se vorremo acquistare cripto – nel nostro caso lo faremo con Bitcoin – procediamo cliccando su Cripto. Bitcoin è il primo della lista e se volessimo scegliere qualche altro tipo di asset potremo procedere con la barra di ricerca. Clicchiamo sopra Bitcoin.

SCHERMATA DI ORDINE: La schermata di ordine ci permetterà di inserire la quantità di Bitcoin, in Euro, che vogliamo acquistare. Inseriamola e poi clicchiamo Vai al Riepilogo. Avremo davanti una schermata che riporta tutti i dati dell’acquisto. Confermiamo e il nostro ordine di acquisto sarà immediatamente inserito a mercato ed eseguito e troveremo i nostri Bitcoin in portafoglio.

BitPanda - apertura posizioni
L’ordine tramite la piattaforma classica è molto semplice da portare a termine

PER VENDERE: dovremo scegliere l’asset dal nostro portafoglio e cliccare poi su VENDI. L’esecuzione avverrà ai prezzi di mercato (al netto delle commissioni) e ci verranno riaccreditati sul conto Euro del sito i ricavati della vendita.

La procedura di acquisto diretta di BitPanda è molto semplice e a nostro avviso alla portata di tutti, come è stato ampiamente dimostrato da questa nostra guida minima. Ora vedremo come acquistare Bitcoin all’interno della piattaforma pro di BitPanda, dove abbiamo a disposizione un numero maggiore di strumenti per far valere le nostre “ragioni”.

Acquisto di criptovalute tramite BitPanda Pro

BitPanda Pro è una piattaforma separata, ma legata allo stesso account, tramite la quale possiamo avere accesso a strumenti maggiormente evoluti.

ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA: basterà andare sulla sezione exchange, altrimenti detta Pro. Potremo seguire direttamente il link dalla homepage per accedervi.

CARICARE EURO: dovremo caricare anche Euro sulla piattaforma. Clicchiamo in altro a destra sull’icona che rappresenta il nostro utente e clicchiamo su Deposita. Potremo scegliere se trasferire qui fondi dal nostro account BitPanda oppure se fare un bonifico bancario. Per questioni di brevità consigliamo di passare dall’account di BitPanda classico.

SCEGLIERE LA COPPIA: abbiamo anche l’opportunità di scegliere la coppia. In alto a sinistra clicchiamo su mercato e scegliamo la criptovaluta che ci interessa. Una volta che ci avremo cliccato si aprirà il grafico relativo. E sulla sinistra troveremo anche la schermata per fare ordini.

Piattaforma Pro BitPanda
Sulla piattaforma Pro abbiamo a disposizione più dettagli

IMPOSTARE L’ORDINE: qui abbiamo tutte le funzionalità che ci aspettiamo da una piattaforma pro. Possiamo impostare infatti ordine limite, a mercato oppure ordine stop, scegliere le tempistiche durante le quali sarà in vigore l’ordine (Good ‘til cancelled, Fill or kill, etc) e anche la modalità di esecuzione. Inseriamo la quantità di Bitcoin (o di altra criptovaluta). L’ordine sarà eseguito secondo le tempistiche e i limiti di prezzo che noi stessi abbiamo imposto.

Potremo poi cancellare l’ordine, nel caso in cui non sia stato seguito, nell’apposita sezione che troviamo in fondo alla pagina.

BitPanda Carta: cos’è, come funziona e caratteristiche

Come tanti altri exchange anche BitPanda ha iniziato ad offrire una carta che è legata al nostro bilancio cripto e che ci permette di spendere praticamente ovunque Bitcoin o qualunque altro tipo di utilità cripto. È una carta con tanti aspetti interessanti che consigliamo a tutti di tenere in considerazione come servizio integrativo.

  • Carta VISA

Il circuito scelto da BitPanda è quello di VISA. Potremo dunque spendere le nostre cripto e le nostre risorse digitali (anche gli asset classici) quando facciamo compere, tanto offline quanto online.

  • Facile da ordinare

Ci basta recarci sulla sezione del nostro profilo e pigiare ordina la carta. Dovremo inserire il PIN della nostra carta, confermare il nostro indirizzo e poi inserire il PIN che riceveremo tramite SMS al numero di telefono che abbiamo inserito in fase di registrazione. La carta verrà così spedita al nostro indirizzo nel giro di qualche giorno.

  • Prelievi

Nel caso in cui fossimo almeno VIP 3, avremo diritto ad 1 prelievo gratuito, mentre con lo status VIP 4, potremo ottenere 5 prelievi gratuiti. Per il livello VIP 5 potremo invece avere illimitati prelievi a costo zero.

  • Cashback

Interessante anche il Cashback che viene offerto in Bitcoin e che si attiva dal livello Vip 3. A questo livello avremo un ritorno dei nostri acquisti allo 0,50%, mentre per il livello VIP 4 avremo accesso all’1%. Per chi ha il livello VIP 5 abbiamo invece un ricco 2,0% di Cashback, sempre in Bitcoin.

  • Commissioni su spese all’estero

O per tutti i pagamenti che effettueremo in valuta diversa dall’Euro. Per i livelli di base abbiamo commissioni al 2,5%. Passando al livello VIP 3 pagheremo invece l’1,75%, mentre per il livello 4 avremo una commissione dell’1,00%. Per il livello VIP 5 invece avremo accesso a commissioni dello 0,25%.

  • I livelli VIP

Sono garantiti da determinate soglie di detenzione di $BEST, la criptovaluta legata a questo ecosistema. Dei livelli VIP parleremo nella sezione dedicata a questo token. Gli sconti e l’aumento del cashback sono parte dei privilegi che possiamo ottenere detenendo questa criptovaluta.

BitPanda Staking: come funziona

BitPanda offre anche un piano completo per lo staking su criptovalute selezionate. Si tratta di un buon servizio, perché permette a tutti di mettere a frutto le proprie criptovalute e guadagnare rendite passive su quanto non siamo ancora intenzionati a vendere.

  • Ricompense su base settimanale

È il primo dei vantaggi offerti da BitPanda. Chi parteciperà allo staking utilizzando i servizi di questo exchange riceverà le ricompense su base settimanale per tutti i token supportati da questo servizio.

  • Flessibilità

Abbiamo anche una discreta flessibilità, dato che potremo interrompere lo staking in qualunque momento e ricevere in piena disponibilità i token che abbiamo versato. Questo ci permette di non essere legati alle decisioni che abbiamo preso in passato, magari anche di fronte a stravolgimenti di mercato importanti.

BitPanda offre staking
Anche su BitPanda possiamo fare staking in modo semplice
  • Facile accedervi

È piuttosto facile accedervi. Basta andare sul nostro profilo, scegliere staking e poi scegliere la criptovaluta che vogliamo mettere a rendita passiva.

  • Buoni ritorni

Spesso molto più alti di quelli che vengono offerti dai concorrenti. Questo rende BitPanda una buona alternativa per chi ha interesse a questo tipo di operazioni, con capitali grandi o piccoli che siano.

  • Strana scelta di token supportati

O meglio, nel momento in cui scriviamo non è ancora possibile attivare lo staking su Ethereum, che invece tutti o quasi gli altri exchange offrono. Una scelta probabilmente dovuta al fatto che non è possibile ancora sapere quando tali token potranno essere liberati.

BEST: il token di BitPanda

Gli utility token sono ormai una realtà affermata per tutti o quasi i migliori exchange del mondo cripto. Anche BitPanda se ne è dotata: si chiama $BEST e permette di accedere a tutta una serie di vantaggi legati principalmente agli altri servizi, ovvero in commissioni e in cashback con la carta.

  • BEST ricevuti per le transazioni

Il primo dei vantaggi che possiamo ottenere detenendo una certa quantità di $BEST per ogni transazione che effettuiamo. I vantaggi sono distribuiti come segue:

LIVELLO VIP RAGGIUNTOSCAMBI CRIPTOMETALLIAZIONI
10,05%0,05%0,005%
20,10%0,10%0,01%
30,15%0,15%0,015%
40,20%0,20%0,02%
50,25%0,25%0,020%
La percentuale è da calcolarsi sul totale del valore della transazione
  • Ricompense dirette in $BEST

Ci sono anche ricompense fino allo 0,275%, anche queste legate a quanti BEST abbiamo già in portafoglio, che vengono distribuiti ogni settimana. Si tratta di una sorta di ricompensa da, perdonateci la ripetizione, una sorta di staking. Vantaggio forse minimo, ma comunque ulteriore rispetto a quelli già offerti dall’exchange.

BitPanda fee: costi e commissioni dell’exchange

Come per tutti gli exchange anche BitPanda applica delle commissioni alle transazioni sulla propria piattaforma. Si tratta di commissioni complesse, data anche la natura multi-mercato e multi-asset dell’exchange.

  • Nessuna commissione sulle transazioni SEPA

Partiamo con una prima buona notizia. Non sono presenti delle commissioni per versare tramite bonifico SEPA, ovvero il bonifico più comunemente utilizzato in Europa. Potremo dunque versare denaro senza che ne venga prelevata alcuna commissione.

  • Sulla piattaforma classica

Viene applicata una commissione di 1,49% sugli acquisti di Bitcoin e di criptovalute. È una cifra che a molti apparirà come alta, ma fondamentalmente in linea con quanto offerto dal resto del mercato. Altrove si è spesso meno chiari e si preferisce nascondere tali pagamenti nello spread tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita.

Commissioni BitPanda
Il minimo da cui si parte è di 0,15%
  • Sulla piattaforma Pro

Essendo impostata per offrire un buon ambiente al mondo dei trader ad alta frequenza, le commissioni sono ovviamente più basse. Incidono sulle commissioni che andremo a pagare i volumi di scambio che abbiamo effettuato sulla piattaforma nei 30 giorni precedenti.

VOLUME ULTIMI 30 GIORNIMAKERTAKER
Fino a 100 BTC0,1%0,15%
Tra 100 e 249 BTC0,1%0,13%
Tra 250 e 999 BTC0,09%0,13%
Tra 1000 e 4.999 BTC0,075%0,10%
Tra 5.000 e 9.999 BTC0,06%0,09%
Tra 10.000 e 19.999 BTC0,05%0,075%
Oltre i 20.000 BTC0,05%0,065%
Le commissioni sulla piattaforma Pro di BitPanda
  • Commissioni su azioni e ETF

Come per tutti i fornitori di quelli che sono a tutti gli effetti derivati, anche BitPanda colleziona commissioni su azioni e ETF tramite l’applicazione di uno spread, ovvero di un differenziale di prezzo tra BID e ASK. Nel caso delle azioni e degli ETF presenti sulla piattaforma, ci troveremo a pagare una somma che è variabile secondo i massimali fissati dalla piattaforma, che crescono al crescere della volatilità sui mercati di riferimento.

  • Commissioni sui metalli preziosi

Abbiamo una commissione per l’acquisto di 0,5% sull’oro, mentre per la vendita dello stesso metallo pagheremo l’1%. Per i primi 20 grammi non ci sono commissioni di assicurazione. Superata quella soglia si finisce invece per pagare lo 0,0125% su base settimanale.

Per l’argento pagheremo invece il 2,5% all’acquisto e il 2,0% per la vendita. Nessuna commissione di assicurazione fino a 200 grammi per singolo utente. Ci sarà poi da pagare settimanalmente uno 0,025% superata questa soglia.

Per il Platino commissioni identiche all’argento, fatta eccezione per la soglia di non applicabilità delle commissioni di assicurazione, che è fissata a 20 grammi.

Per il Palladio invece ci troveremo a pagare il 2,2% all’acquisto e l’1,8% alla vendita. L’assicurazione si innesca dopo i primi 20 grammi, e consiste nello 0,025% settimanale.

BitPanda Wallet: Come funziona? Recensione

BitPanda, al contrario di quanto fanno molti concorrenti, non offre un wallet in versione separata rispetto al sito web. Non potremo pertanto affidarci ai servizi di questo exchange per integrare il nostro portafoglio di cripto nel browser web e magari utilizzarlo anche per le App Decentralizzate. Un limite importante? Non per la maggioranza degli utenti, che possono comunque rivolgersi a servizi terzi e trasferirvi le criptovalute che hanno acquistato tramite questo exchange.

Per quanto riguarda la gestione delle criptovalute comprate abbiamo la possibilità di gestirle tramite wallet interni al sito web che hanno come unica funzionalità quella di ricevere e inviare cripto, per tutti i token e i coin che sono supportati da questo intermediario.

  • Ottenere un indirizzo

Ci basterà andare sul listino che viene fornito da BitPanda per avere accesso a tutto quello di cui abbiamo bisogno per ricevere cripto. Clicchiamo sul bottone relativo e in pochi secondi verrà sbloccato un indirizzo che è nostro e solo nostro.

  • Per cosa si può utilizzare?

Soltanto per ricevere e inviare criptovalute. Non ci sono funzionalità aggiuntive. Si tratta di portafogli che in realtà sono indirizzo, per i quali come vedremo tra poco non abbiamo neanche accesso alle chiavi.

  • Occhio, le chiavi non sono nostre

Le chiavi non sono nostre e non vi abbiamo accesso. Questo vuol dire che non siamo gli unici a poter accedere al wallet (può farlo anche l’exchange). È importante? Per chi investe grosse somme consigliamo sempre di dotarsi di soluzioni alternative che possano permettere un controllo più totale delle proprie sostanze cripto.

Sotto questo aspetto BitPanda non è tra i migliori. Per molti non sarà un problema, ma bisognerà comunque tenerne conto. Se i servizi di BitPanda dovessero comunque piacerci e se dovessimo trovare all’interno di questo exchange quanto ci serve per fare trading o per fare acquisti nel modo che preferiamo, possiamo ovviare a questo problema ricorrendo ad un crypto wallet esterno.

BitPanda Azioni: come funzionano

BitPanda si è recentemente evoluto in una sorta di gateway completo per gli investimenti, aggiungendo alla propria offerta anche titoli azionari. Un sistema che ha subito ricevuto un grande apprezzamento da parte degli utenti, perché pratico e perché pensato e ritagliato sulla esigenze dei piccoli investitori.

  • Ottima selezione di azioni

Non vi sarà accesso completo ai mercati di tutto il mondo come ci potremmo aspettare invece da piattaforme professionali, ma la selezione di azioni è comunque eccellente. Troviamo tutte le principali azioni mondiali, con la possibilità di pescare dal mercato americano, da quelli europei e anche dai migliori mercati asiatici. Per un investitore retail c’è praticamente tutto il necessario per investire e creare un portafoglio diversificato.

Azioni di BitPanda
BitPanda offre accesso anche alle migliori azioni su scala mondiale
  • Si può comprare anche 1€

Grazie alla tokenizzazione dei titoli si può acquistare anche 1€ di ciascuna azione, a prescindere da quale sia il suo costo unitario. Anche questa è una novità pressoché assoluta del mondo cripto e non, che neanche le piattaforme crypto trading CFD riescono ad offrire oggi sulle azioni. Un buono strumento dunque per chi vuole iniziare a tastare il mondo delle azioni senza avere grossi capitali a disposizione. E anche per chi vorrebbe accedere ad azioni storicamente molto costose. E anche per chi può permettersele, potendone acquistare frazioni c’è comunque un vantaggio in termini di potenziale diversificazione

BitPanda Metalli e Materie prime: come funzionano

Il discorso che abbiamo appena visto per le azioni vale anche per i metalli da investimento o quelli che più comunemente chiamiamo materie prime sui mercati finanziari. È presente anche un’ampia categoria di soft commodities, ovvero le commodities alimentari e in aggiunta anche una buona scelta di commodities energetiche. Anche per questa categoria di asset sono infatti disponibili strumenti per l’acquisto di frazioni del titolo.

  • Minimo di investimento anche qui a 1€

Non importa quale sia la materia prima che vogliamo acquistare, il minimo di investimento è sempre fissato a 1€. Potremo dunque arricchire il nostro portafoglio anche con questo tipo di strumenti anche con capitali piuttosto ridotti.

  • Compravendita istantanea

Basta un click per comprare e basta un click per vendere ai prezzi di mercato, che vengono aggiornati ogni 30 secondi sulla piattaforma. Non ci sono lungaggini associate a questo tipo di attività. Scegliamo l’asset dalla lista, indichiamo quanto investire, clicchiamo per il riepilogo e confermiamo il nostro acquisto.

  • Listino molto fornito

Forse non troppo sui metalli, ma per quanto riguarda invece le materie prime soft il listino è effettivamente uno dei migliori che abbiamo visto presso gli intermediari nati per offrire spazio ai retail in questo mercato.

BitPanda materie prime e ETF
Con BitPanda abbiamo accesso anche a materie prime e ETF

BitPanda ETF: come funzionano

Ottima la scelta di BitPanda di aggiungere ai suoi listini anche la possibilità di interagire con gli ETF, fondi a gestione automatica che fanno sempre più di frequente parte dei portafogli dei piccoli investitori.

  • Selezione molto ampia

La selezione è molto ampia e comprende un listino di ETF europei, di ETF americani e anche di prodotti che replicano l’andamento di indici asiatici. Una selezione, ancora una volta, che difficilmente avevamo visto prima presso degli intermediari nati per il retail, ovvero per servire i piccoli investitori. Si può agilmente creare un portafoglio che comprenda anche ETF particolari e non molto capitalizzati.

  • Sempre il minimo di 1 euro

Il minimo di investimento rimane di 1 euro, che è poi il minimo diffuso su tutta la piattaforma. Un minimo che permette una certa diversificazione anche a chi vuole investire nel complesso poche decine di euro e creare un portafoglio che sia esposto (e protetto) su diversi tipi di strumenti e di mercati.

BitPanda: il risparmio automatico

Con il nome di BitPanda Savings viene offerta la possibilità di organizzare dei piani di risparmio automatici, tanto nel mondo cripto quanto tra gli altri asset che vengono offerti da questo intermediario.

  • Possibilità di fissare ora e data

Per tutti gli asset che sono disponibili su BitPanda possiamo impostare degli acquisti automatici fissandone ora e Data. È il modo più semplice per accedere a questo tipo di strumento.

  • Come si utilizza

Dovremo accedere alla specifica sezione che sarà presente nella nostra pagina utente e selezionare in primo luogo l’asset che vorremo scegliere per il nostro piano di acquisto. Subito dopo ci verrà chiesta anche la modalità di pagamento che preferiamo, se via Bonifico Bancario oppure tramite VISA o Mastercard. Dopo aver scelto il nostro metodo di pagamento dovremo scegliere sia la quantità da acquistare, sia la frequenza di acquisto.

La frequenza di acquisto potrà essere stabilita in giorni, settimane, su due settimane o su base mensile. Potremo anche fissare il giorno specifico e l’orario. Quando tutto sarà pronto, potremo passare alla conferma di tutti i dettagli tramite il riepilogo. Dovremo poi confermare tramite il PIN che riceveremo via SMS.

  • Può essere modificato in qualunque momento

Il piano che andremo a creare potrà essere annullato o modificato in qualunque momento e non è in alcun modo vincolante. Potremo pertanto organizzare piani anche senza avere la necessità di programmare per il lungo e il lunghissimo periodo.

BitPanda Swap: per passare da asset ad asset

Ultimo, ma non meno importante, dei servizi che vengono offerti da BitPanda all’interno della sua piattaforma, abbiamo anche lo Swap. Si tratta della possibilità aggiuntiva di passare da asset ad asset senza dover tornare per forza al proprio bilancio in Euro.

Per tutti gli asset supportati dalla piattaforma potremo infatti accedere al pulsante SWAP e decidere di trasformarla in qualunque altra risorsa o asset presente all’interno di questo intermediario. Un passaggio indolore e rapido, che rende ancora più agili le operazioni di trading.

BitPanda App iOS e Android: come funzionano + Download

Possiamo accedere anche ad una pratica App di BitPanda, che è disponibile per Android e anche per iOS e dunque per tutti i dispositivi mobili più utilizzati. La App ci consente di accedere allo stesso conto che utilizziamo tramite computer e a tutti i servizi previsti da questo intermediario.

  • Gratuita da scaricare

La App di BitPanda è completamente gratuita da scaricare e non prevede costi di gestione, tanto se dovessimo utilizzarla su iPhone, quanto per Android. Possiamo dunque scaricarla e iniziare subito ad utilizzare il nostro conto o a crearne uno nuovo senza dover pagare nulla.

  • Sono presenti tutte le funzionalità

Tramite la App di BitPanda abbiamo accesso a tutte le funzionalità di questo intermediario, dalla compravendita di criptovalute e altri asset, fino alla richiesta della carta, alla versione Pro e anche allo Swap. Sempre tramite la App potremo accedere anche ai piani di risparmio che abbiamo creato o crearne di nuovi.

  • Buona interfaccia

Cosa che non sempre riesce agli exchange quando passano su App. A BitPanda va però sicuramente riconosciuta l’abilità di aver creato un’interfaccia molto pratica da utilizzare anche per chi operare con schermi di dimensioni molto ridotte oppure ancora a bassa risoluzione.

  • Conveniente comunque averla

Anche se non siamo di quelli che operano abitualmente sui mercati tramite smartphone, è comunque una buona idea installarla, vuoi perché potrebbe rapidamente diventare un buon sostituto della versione desktop, vuoi invece perché abbiamo a disposizione comunque uno strumento per intervenire rapidamente sul mercato senza costi aggiuntivi. Per noi una delle migliori che sono attualmente disponibili sul mercato.

BitPanda è affidabile o una truffa? Opinioni reali del 2022

BitPanda non è una truffa. Parliamo di un exchange che offre anche titoli finanziari e che è dotato di tutte le relative licenze per operare in questo comparto legalmente in Europa. Per chi non dovesse essere sufficiente quanto viene stabilito dalla legge, è lo storico a parlare: anche in questo frangente BitPanda si conferma come una delle piattaforme più sicure a livello mondiale, nonché come una di quelle che storicamente hanno offerto gli ambienti più protetti in ambito cripto.

  • Presenza nel registro OAM

Il registro che è stato relativamente da poco inaugurato in Italia e che punta a raccogliere tutti i più importanti operatori del settore. BitPanda è presente e collabora pertanto con le autorità italiane, offrendo anche pieno rispetto delle normative vigenti. Qualcosa che a molti non piacerà, ma che è l’unico modo nel nostro paese di fare business legittimo e con la protezione prevista dalla legge per tutti i clienti.

BitPanda - sicurezza per chi opera
BitPanda offre il massimo della sicurezza
  • Società austriaca

BitPanda per il grosso delle sue attività ha sede in Austria ed è registrata nei rilevanti sistemi e registri per operare come intermediario finanziario. Si tratta di licenze che sono valide in tutta l’Unione Europea e che sono dunque ulteriore segnale dell’affidabilità e della sicurezza che questo exchange può offrire ai nostri lettori.

  • Licenza FMA, AMF

Licenza sia da parte dell’autorità che vigila sui mercati in Austria, sia da parte di quella che invece opera in Francia. Anche queste sono licenze che sono valide in tutta Europa.

  • Ottimo storico

Lo storico di BitPanda è ottimo e non abbiamo mai registrato problemi per gli utenti che abbiano comportato la perdita di fondi. Anche questo è qualcosa a cui guardare quando si sceglie un intermediario per fare trading di Criptovalute o di altri tipi di asset.

Conviene usare BitPanda per acquistare criptovalute?

Ci sono diverse questioni che vanno analizzate prima di dare il proprio giudizio su questioni così rilevanti. In questa sezione della nostra guida ci occuperemo di fare ulteriori valutazioni che riguardano questo exchange, anche confrontandolo con quelli che vengono a buon diritto ritenuti i migliori del settore.

BitPanda exchange Pro e Contro

Non esistono exchange perfetti per tutti e anche a BitPanda possono essere ascritti pregi e difetti che andranno tenuti in considerazione, anche perché potrebbero avere un impatto importante nelle strategie di trading di ciascuno.

  • Pro di BitPanda

OFFERTA COMPLETA: la completezza dell’offerta di BitPanda è sicuramente meritevole. Non solo troviamo Bitcoin e 200+ criptovalute, ma anche asset del mercato azionario, di quello delle materie prime, del mercato degli ETF. Per molti BitPanda può essere davvero un buon intermediario per qualunque tipo di operazione sul mercato.

PIATTAFORMA SEMPLICE: nel senso che anche chi non ha mai effettuato acquisti di criptovalute o vendite può facilmente orientarsi verso i servizi che sono presenti all’interno del mondo di BitPanda. Per chi volesse qualcosa di più e non ritenesse quanto offerto da BitPanda adeguato, c’è comunque a disposizione la piattaforma Pro.

COSTI COMPETITIVI: su tutta la linea di prodotti. Gli “hard trader” forse troveranno ambienti più competitivi in termini di costi altrove, ma per la qualità e la semplicità del servizio offerta va riconosciuto a BitPanda quanto fatto anche per limitare i costi.

PIATTAFORMA PRO: che è in grado di offrire ai clienti più esigenti l’accesso a strumenti aggiuntivi. L’avere due livelli possibili di interazione con la piattaforma è a nostro avviso un’altro dei pro che vanno assolutamente riconosciuti a questa piattaforma.

ASSISTENZA: è ben gestita, cosa che purtroppo non si può sempre dire nel mondo cripto, dove spesso i servizi clienti latitano oppure sono presenti solo in poche lingue.

SICUREZZA E LICENZE: trattandosi di un intermediario di investimento a 360° è dotato di tutte le rilevanti licenze per offrire servizi di investimento. Si tratta di licenze che in primo luogo offrono maggiore sicurezza a chi investe.

  • Contro di BitPanda

IL TOKEN: non ha ancora preso il largo ed è molto più debole degli utility token offerti dalla concorrenza. La situazione potrà cambiare con l’aumento della base di utenti di BitPanda.

RISPARMIO: oltre allo staking non c’è granché. Qualche concorrente fa meglio, anche se sono comunque in pochi a muoversi in questo spazio. I piani periodici sono un buon inizio.

LEVA: non è presente e per qualche trader lanciato verso li professionismo potrebbe essere una mancanza troppo grave. Lasciamo però a ciascuno giudicare questo aspetto anche in relazione alle proprie esperienze e alle proprie necessità.

👍PRO DI BITPANDA👎CONTRO DI BITPANDA
Listini su più mercatiToken non all’altezza (ancora)
Piattaforma semplicePochi prodotti di risparmio
Versione Pro
Carta
Commissioni Competitive
Pro e contro di BITPANDA secondo i nostri analisti

BitPanda VS Binance: Quale conviene di più? Pro e contro di entrambi

È utile confrontare quanto viene offerto da BitPanda anche in relazione ai migliori exchange, a quelli che sono più utilizzati da parte degli investitori. Il paragone in questo caso sarà con Binance, che è la prima per volumi anche se con un’impostazione molto diversa da quella che invece è stata scelta da BitPanda.

  • Asset: vincono entrambi

Sembrerà una scelta strana da parte della nostra redazione. La realtà è che da un lato BitPanda offre molto di più sul mercato non legato alle cripto, mentre Binance tende ad essere più reattiva per quanto riguarda il mercato delle criptovalute. La scelta in base a questo criterio cambierà da utente ad utente. Chi vuole un punto d’accesso per tutti i mercati finanziari, dovrebbe scegliere BitPanda. Chi invece segue sempre l’ultima novità del mondo cripto, si troverà probabilmente meglio con Binance.

  • Interfaccia: BitPanda più lineare

Per quanto riguarda l’interfaccia BitPanda può fare affidamento su un ecosistema che è sicuramente meno complesso e che offre meno servizi e che dunque è anche più facile da organizzare. Binance di contro offre ai propri clienti un numero molto maggiore di servizi, che rendono però al tempo stesso l’interfaccia più difficile da navigare per gli utenti. Sono differenze comunque nel complesso minime, dato che per le operazioni di acquisto e vendita è piuttosto lineare anche quanto offerto da Binance.

  • Servizi di risparmio: vince Binance

Per quanto riguarda i servizi di risparmio, abbiamo sicuramente un’offerta più dettagliata e più complessa e articolata da parte di Binance, che non si ferma ai piani di risparmio, ma propone anche liquid staking, nonché la possibilità di partecipare a pool e anche a piani articolati di risparmio. BitPanda risponde solo con lo staking e i piano di investimento periodico. Meglio, per chi vuole mettere a rendita le proprie cripto, orientarsi su Binance.

  • Commissioni: dipende

Per quanto riguarda le commissioni il discorso cambia a seconda di quanti token di utility vogliamo detenere in portafoglio dell’uno o dell’altro exchange, con Binance che è mediamente più conveniente (in particolare su Bitcoin). Le differenze per un utente che investe somme ragionevoli. Per i grandi investitori, Binance è stato storicamente più pronto ad accoglierne le richieste.

Non c’è un vincitore chiaro che emerge da questo rapido confronto – per il quale rimandiamo anche alla nostra recensione di Binance. Siamo davanti a due giganti di questo settore, almeno per gli investitori retail, che offrono a pubblici diversi servizi e condizioni diverse.

BitPanda opinioni e recensioni reali clienti 2022

Raccogliamo in questa sezione della nostra guida le opinioni e le recensioni dei clienti che hanno effettivamente utilizzato BitPanda, indicando anche quali sono le piazze digitali che possono permetterci di interagire con loro, per scambiarci idee o per fare domande sulle diverse funzionalità che sono offerte da questo exchange.

Testimonianze e Opinioni BitPanda TrustPilot

Al contrario di molti tra gli exchange, Bitpanda ottiene un ottimo punteggio anche su TrustPilot, piattaforma utilizzata per recensioni indipendenti da parte degli utenti, che però spesso è anche oggetto di attacchi da parte di gruppi organizzati al fine di attaccare operatori legittimi del settore. BitPanda ottiene un estremamente incoraggiante 4,1 su 5,0, segno dell’affezione da parte degli utenti riguardo i servizi offerti dal gruppo.

  • Punteggio tra i più alti del settore

Sono oggettivamente pochissimi gli exchange che possono vantare punteggi di questo tipo. Per trovare punteggi così alti dobbiamo muoverci verso il mondo dei provider di trading in forma di piattaforme.

  • Lamentele per la gestione del KYC

Ovvero per la verifica dell’identità del cliente. Sono polemiche purtroppo presenti ovunque, anche se tali procedure non sono imposte dall’exchange stesso, ma piuttosto dalle leggi europee in materia.

  • Occhio alle recensioni false

Dobbiamo sempre prestare il massimo dell’attenzione per quanto riguarda la presenza di recensioni false, che sono scritte da rivali oppure da gruppi truffa che utilizzano TrustPilot come mare dal quale pescare i prossimi utenti da truffare. Si tratta purtroppo di qualcosa che TrustPilot fa ancora enorme fatica a combattere.

Forum BitPanda

BitPanda non ha un forum ufficiale, ma potremo comunque utilizzarne di terzi per ottenere maggiori informazioni su questo intermediario.

  • Reddit

Rimane uno dei centri più importanti per chi vuole saperne di più sulle criptovalute. Sono diversi i subreddit che si occupano di cripto e sui quali potremo anche intavolare discussioni relative a BitPanda. Si parla quasi esclusivamente in inglese.

  • Bitcointalk

Anche se dal nome potrebbe sembrare un forum concentrato esclusivamente sul mondo di Bitcoin, in realtà lascia spazio abbondante per discutere di praticamente tutto. Uno di quelli da frequentare anche se vogliamo.

  • Gruppo Telegram Ufficiale

Esiste anche un gruppo Telegram ufficiale con amministratori che sono scelti direttamente da BitPanda. È uno dei pochi luoghi monotematici per chi vuole discutere di BitPanda. Il canale non è molto frequentato, ma è comunque un’ottima fonte per saperne di più sulle ultime novità. Nonché per trovare altri utenti di BitPanda che vogliano scambiare idee con noi.

Opinioni Gruppi Facebook su BitPanda

BitPanda ha anche una pagina Facebook che possiamo seguire per aggiornamenti o che possiamo utilizzare per commentare le ultime novità o discutere con altri utenti.

La pagina pubblica periodicamente, in lingua italiana dei Recap, delle analisi di mercato e anche qualche aggiornamento sulle funzionalità e sulle novità dell’exchange. Da seguire se saremo tra i clienti del gruppo.

Opinione e giudizio finale di Criptovaluta.it su FTX

BitPanda è un exchange decisamente particolare, che a nostro avviso si colloca al crocevia tra exchange puri in stile Crypto.com e intermediari broker come eToro. Una soluzione che non piacerà a tutti, ma che con il tempo punterà comunque ad affermarsi come intermediario unico per tanti clienti.

I servizi ci sono e sono anche interessanti, l’affidabilità non manca e a nostro avviso c’è ancora tanto spazio per la crescita, in particolare se certe scelte in termini di aggiunta di asset dovessero effettivamente rivelarsi come vincenti. Sicuramente interessante l’opportunità che abbiamo di investire su diverse categorie di asset, anche in micro-posizioni, con i clienti di BitPanda che possono così avere accesso a tanti prodotti finanziari anche esterni al mondo di Bitcoin e delle criptovalute.

IL PARAGONE ANDREBBE FATTO FORSE CON I BROKER: perché sebbene con i suoi specifici canoni, è quella la direzione che BitPanda sta prendendo. Una direzione che potrebbe rivelarsi vincente o al contrario diluire per certe categorie di utenti troppo l’offerta.

COMMISSIONI DA BROKER: o meglio, anche qui nel mezzo. I broker sono storicamente più costosi, facendo pagare indirettamente diversi dei servizi che offrono, anche se sotto mentite spoglie. BitPanda ha da un lato un approccio di trasparenza tipico degli exchange di criptovalute. Dall’altro invece deve fare i conti con costi operativi probabilmente più alti.

QUALE STRADA PRENDERÀ: anche altri exchange hanno provato, in realtà in modo più velleitario, a cercare di occupare entrambi gli spazi. In diversi casi questo è risultato in problema di fondo nella collocazione anche per i clienti, senza dimenticare anche gli interventi dei regolatori. BitPanda sotto questo aspetto si è ben tutelato, andando ad ottenere tutte le relative licenze per l’offerta di certi prodotti come i titoli finanziari.

BitPanda: numeri utili [Sede, contatti e assistenza clienti]

Esiste un articolato Help Desk al quale possiamo ricorrere nel caso di problemi con le funzionalità offerte da BitPanda. Oltre alla documentazione possiamo connetterci direttamente con il servizio clienti tramite App o tramite sito Web.

Tramite il sito web potremo inviare un ticket con una richiesta dettagliata di soluzione del nostro problema o anche per avere risposte su alcuni temi che riguardano il funzionamento di questo intermediario. Potremo ricevere, al contrario di quanto avviene su tanti siti della concorrenza di BitPanda, anche assistenza in Italiano.

Considerazioni finali

BitPanda si conferma un intermediario decisamente interessante, con caratteristiche proprie che lo distinguono dalla massa, talvolta informe, degli exchange classici. Questo non sarà necessariamente un cammino di successo, proprio perché BitPanda sta provando a fare due cose almeno contemporaneamente.

Noi, parlando direttamente e senza peli sulla lingua, ne apprezziamo via le velleità da confermare, sia quanto è stato invece già ottenuto in termini di apertura dei mercati e di servizi offerti ai clienti. E ci sentiamo di consigliare a tutti un salto su quanto ha da offrire proprio questo intermediario. Un’offerta solida, sicura, ricca e che per molti sarà il primo approccio non solo al mondo delle cripto, ma più in generale a tutto quello che ci gira intorno e anche ai mercati finanziari.

FAQ – BitPanda Exchange: Domande e Risposte comuni

Che cos’è BitPanda?

BitPanda è un intermediario per gli investimenti in Criptovalute ma anche in altri tipi di asset, come le azioni, gli ETF e anche le materie prime. È uno degli operatori storici del settore.

BitPanda è un exchange affidabile e di qualità?

. BitPanda è uno dei migliori player del settore cripto e offre un’ambiente molto solido per fare investimenti. BitPandavai qui per ottenere un conto gratuito – è dotato delle licenze necessarie per operare in Europa, ulteriore fonte di sicurezza per gli utenti.

Possiamo avere accesso a strumenti professionali con BitPanda?

Esiste una piattaforma Pro che viene offerta gratuitamente a tutti quelli clienti che hanno bisogno di investire con strumenti più avanzati. Si possono impostare, con quella piattaforma, anche strategie molto avanzate.

Si può fare staking con BitPanda?

Sì. BitPanda offre accesso a decine di criptovalute in staking. Possiamo farlo in un solo click, per qualunque cifra e senza limitazioni. Riceveremo quanto ci sarà dovuto settimana per settimana.

Possiamo usare BitPanda tramite App?

Assolutamente sì. Abbiamo a disposizione delle App che ci permettono di investire anche tramite il nostro smartphone o tablet. Sono accessibili in modo gratuito e ci permettono di operare in mobilità dove e quando vorremo.

Quante commissioni si pagano con BitPanda?

Dipende dal canale che utilizzeremo. Le commissioni sono più basse per chi fa crypto trading e per chi accumula anche $BEST, il token dell’exchange.

BitPanda ha una criptovaluta sua?

Sì, si chiama $BEST e offre accesso a sconti e vantaggi in termini di commissioni e servizi. Non ha avuto ancora molta trazione, ma potrebbe averla in futuro.

5 commenti

  1. Salve vorrei comprare qualche cryptomoneta su bitpanda, mi sa dire come funziona il discorso del fisco in Italia? in caso volessi un domani prelevarle ho da pagare delle tasse sulla plusvalenza o no? Da quello che ho capito bisogna superare i 51000 euro per pagarle ma non è molto chiaro grazie

    • Buongiorno.
      Anch’io mi sono posto lo stesso problema e sono curioso di conoscere la risposta alla domanda sulla dichiarazione delle tasse alla plusvalenza.
      Attendo una risposta
      Cordiali saluti
      Stefano

  2. Premetto che dopo aver letto questo articolo avrei potuto anche iscrivermi a PitPanda, perché semplicemente sorvola ampiamente sui lati negativi.
    Dopo aver letto anche i commenti di vari utenti che si sono iscritti, che hanno versati soldi e che poi si sono trovati con l’account bloccato e i soldi non più raggiungibili, ho cercato il motivo di tali blocchi e l’ho anche trovato sul loro sito:
    https://support.bitpanda.com/hc/it/articles/360010477679

    Sono richieste una quantità assurde di informazioni sui soldi che uno accredita su PitPanda, tale per cui l’utilizzo stesso di questo sito ne diventa quasi impossibile.

    N.B.: quel “Nota: tutti i documenti devono essere presentati in inglese o in tedesco” è la ciliegina sulla torta, visto che poi chiedono documenti che col cavolo sono in inglese o in tedesco…

    • Gianluca Grossi

      Marco, le regole del KYC non sono fatte da BitPanda, ma dalle autorità UE. Se hai bisogno di lamentarti, è in quella direzione che devi guardare.

  3. Buongiorno

    Che coi sappiate è possibile fare trading senza dover acquistare un lotto intero con bitpanda?
    Esempio l, s&p 500 ha un costo di 420 euro a lotto. Con la banca devo prendere per forza almeno un lotto alla volta.
    Con bitpanda posso invece acquistare per esempio solo 100 euro invece di metterci i soldi per un lotto intero? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *