Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin: Saylor invita alla calma – Come sfruttare questo trend

Bitcoin: Saylor invita alla calma – Come sfruttare questo trend

Ancora l’eroe di Bitcoin, o meglio, uno dei personaggi pubblici che più ne ha a bilancio, sia direttamente sia tramite le sue aziende. Dopo l’ennesimo FUD arrivato dalla Cina a mercati chiusi (almeno in oriente), Michael Saylor torna sugli investimenti e sul trading di Bitcoin, invitando tutti alla calma.

Tutto tramite un tweet che ripropone lo spirito che anima Saylor, spirito che lo ha portato, non senza un pizzico di rischio, ad entrare a più riprese sul mercato di BTC anche in una fase oggettivamente complessa della vita della criptovaluta regina del mercato.

BTC volatilità - intervento di Saylor
Saylor invita tutti alla calma, in uno dei momenti di volatilità più forte per BTC

Chi vuole seguire i consigli di Saylor, o meglio, comportarsi come lui, può trovare BTC su eToro (qui per un conto virtuale totalmente gratuito), intermediario che offre tramite CopyPortfolios anche investimenti in panieri di beni legati a Bitcoin, come MicroStrategy, l’azienda guidata proprio da Michael Saylor. Con la possibilità anche di copiare i migliori grazie al CopyTrading, che permette anche di spiare nei portafogli più performanti.

Saylor invita alla calma, ma non è il solo

Sono momenti estremamente convulsi per il mercato di Bitcoin e più in generale per tutto il mercato delle criptovalute. Un fuoco di fila di notizie negative e spesso create ad arte continua a spingere in basso il mercato, con una volatilità che non si registrava ormai da tempo. Su questa volatilità, che interessa principalmente chi va trading di breve periodo è intervenuto in modo sibillino Michael Saylor.

Penso che fare trading su Bitcoin mentre si legge Twitter sia una cattiva idea. Le news che indicano che il governo si aspetta che paghiate le vostre tasse e rispettiate le leggi non dovrebbero portare al panico sui mercati. L’interpretazione mainstream è quasi sempre il contrario delle implicazioni reali.

Un attacco fortissimo a tutto quello che sta accadendo nelle ultime ore contro Bitcoin, con tutta una serie di notizie raccontate alla buona – e talvolta con un’agenda ben precisa – anche da testate rispettabilissime.

Ne abbiamo parlato già oggi in relazione alla news sui maggiori controlli su Bitcoin da parte del governo USA, che in realtà riguarderanno soltanto le attività commerciali. E lo stesso potrebbe dirsi con la notizia del momento, quella che ha contribuito a gettare i mercati nel panico nell’ultima ora.

La Cina, tramite il proprio VP della Commissione, avrebbe annunciato un crackdown su tutte le attività di mining. Anche questa notizia è parzialmente vera, perché in realtà è stato ripetuto quanto circola da tempo, ovvero che la Cina limiterà le operazioni delle mining farm che utilizzano fonti energetiche come il carbone. Ancora una volta nulla di nuovo, una notizia impacchettata e riciclata per ottenere il massimo disturbo possibile dei mercati. Cosa non nuova per chi opera su BTC.

Saylor non è l’unico a dare manforte

In un momento molto complicato per il mondo delle criptovalute, arriva in soccorso anche Kim Dotcom, che molti conosceranno per la sua decennale battaglia contro il governo USA e per essere a capo di Mega.nz.

Siete stanchi di comprare i dip? Sembra ci siano un sacco di dipididips. Se comprendete l’inevitabilità del futuro crypto, non dovrete preoccuparvi dei dip. Dico agli amici che comprano criptovalute di non guardare alle fluttuazioni di breve termine. Non siate emozionali con rialzi e ribassi. Sul lungo termine andrà tutto bene.

Un’iniezione di fiducia che si aggiunge a quella di Michael Saylor, con il fronte pro Bitcoin che si sta compattando ancora una volta intorno alla criptovaluta per eccellenza. Che, anche a nostro avviso, uscirà da questo momento e recupererà ancora una volta dall’incredibile fuoco di fila.

Ancora Cina – e si torna a parlare di 4chan

Abbiamo coperto il famoso post di 4chan che indicava strategie della Repubblica Popolare Cinese per attaccare Bitcoin e mettere fuori gioco un famoso imprenditore – si pensa a Justin Sun.

Post che sta riemergendo in queste ore, dopo l’ennesimo attacco del governo cinese a BTC e più in generale al mondo delle criptovalute. Un post che però ci sentiamo di confermare come fantasioso e come frutto dell’enorme creatività che continua ad albergare tra gli utenti di quel sito. La decisione comunicata dalla Cina è una non decisione, nulla di nuovo, e il movimento di prezzo che potrà creare sarà destinato ad essere di brevissimo periodo.

Come operare adesso sul mercato?

Sui mercati si sta registrando un’enorme volatilità, con il prezzo che viaggia tra i 36.00$ e i 38.000$ e che ha almeno per ora difficoltà ad uscire da questo canale. Per sfruttare questi piccoli ma ripetuti movimenti, dobbiamo dotarci di un intermediario che ci permetta anche di andare short, ovvero di guadagnare da eventuali cali per la criptovaluta.

eToro (qui per un conto dimostrativo gratis) ci permette di muoverci in questo senso senza grandi preoccupazioni e con tutti gli strumenti necessari anche per leggere i movimenti di brevissimo periodo. Un intermediario che in queste fasi concitate di mercato è il miglior alleato che possiamo avere per muoverci correttamente.

In alternativa ad eToro, Criptovaluta.it consiglia anche l’investimento a piccole somme, al fine di sfruttare le oscillazioni sul breve periodo di BTC, mediante la piattaforma affidabile Capital.com.

  • Sul lungo periodo? Meglio non preoccuparsi

Discorso diverso per chi vuole muoversi sul lungo periodo. Si può scegliere lo stesso intermediario e rimanere molto più tranquilli. Le criptovalute, non solo Bitcoin ma anche Ethereum e le altre principali per capitalizzazione, ci hanno abituato a forte volatilità prima di riprendere a correre. Non dovremo preoccuparci praticamente di nulla e rimanere fiduciosi sui target di medio e lungo periodo.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *