Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / AMC accetterà Bitcoin in tutti i suoi cinema

AMC accetterà Bitcoin in tutti i suoi cinema

Un meme nel meme. Durante il tradizionale annuncio dei risultati trimestraliAMC ha confermato che introdurrà presto il pagamento dei biglietti presso i propri cinema in Bitcoin in tutti gli Stati Uniti.

AMC è stata una delle aziende colpite da operazioni di acquisto di massa coordinate da WallStreetBets, il più popolare dei subreddit dedicati alla finanza. Una mossa inaspettata, che ha contribuito ad un breve rialzo a notizia pubblicata.

AMC annuncia l’arrivo di Bitcoin nei suoi cinema

Un ottima notizia anche per il futuro di Bitcoin, sul quale possiamo puntare con eToro (qui per ottenere un conto demo gratuito e illimitato), intermediario che non offre soltanto BTC, ma anche le azioni di AMC stessa. Il tutto condito da infrastrutture fintech come il CopyTrading e i CopyPortfolios, con il primo che permette di investire copiando i migliori (o spiando i loro movimenti) e il secondo che propone portafogli misti BTC e cripto o BTC e azioni. Con soli 50$ per aprire un conto reale.

AMC non sarà la prima, ma la cosa ha una valenza fortemente simbolica

AMC sicuramente non è la prima azienda di grandi dimensioni ad accettare Bitcoin come pagamento. Tuttavia l’operazione è carica di significati simbolici, data la particolarità dell’azienda stessa. AMC Entertainment è stata una società prossima al fallimento e “salvata” da un’operazione coordinata di acquisto guidata da WSB, che ha permesso all’azienda di ottenere capitali importanti per la sua sopravvivenza – e dall’altro lato di innescare un importante short squeeze.

Entro la fine del 2021 avremo a disposizione gli strumenti IT per accettare criptovalute come mezzo di pagamento.

Questo l’annuncio del CEO della compagnia, Adam Aron, che ha colto l’occasione delle earning calls dell’azienda per il secondo trimestre del 2021Calls che sono state meglio di quanto si aspettassero gli analisti anche in termini di contenimento delle perdite, innescando così una breve corsa verso l’alto del titolo.

AMC non è la prima azienda ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento

Data la tipologia di azienda coinvolta, potremmo pensare, in particolare se non seguiamo da vicino le evoluzioni del mondo di BTC, che AMC sia tra le prime ad accettare questa criptovaluta come metodo di pagamento. In realtà non è così. Bitcoin è diventato, in particolare negli ultimi mesi, molto diffuso come metodo di pagamento.

Soltanto ieri vi avevamo raccontato dell’annuncio di Philipp Plein, che ha appunto iniziato ad accettare Bitcoin – e le altre principali criptovalute – come metodo di pagamento presso tutti i suoi store. Ma sono molte altre la realtà che accettano ormai le cripto come strumento di pagamento: dalle compagnie aeree agli hotel, passando anche per il piccolo commercio.

Nel frattempo un’altra straordinaria giornata per Bitcoin

Tutto questo a conclusione di una grande giornata per Bitcoin, che si è riportato stabilmente sopra i 45.000$, dopo aver viaggiato anche abbondantemente sopra i 46.000$. Una dimostrazione di forza per la prima criptovaluta al mondo, che sembrerebbe aver finalmente superato il bear market che l’aveva portata anche sotto i 29.000$.

Per le prossime ore rimarrà fondamentale, per Bitcoin prima e per il resto del comparto poi, non scendere al di sotto dei 44.000$, che rimangono la soglia fondamentale per la conferma del sentiment. Tutto questo in uno scenario economico che appare più incerto che mai: le borse stanno facendo fatica, nonostante Fed abbia annunciato di essere pronta a sospendere la riduzione degli acquisti a partire da ottobre. A pesare maggiormente è l’incertezza sullo stato della pandemia per i prossimi mesi, con le criptovalute che però, almeno per ora, si sono mosse in senso divergente rispetto alle borse mondiali.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *