Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Crollo criptovalute: che è successo stanotte? | Analisi e cosa fare ora…

mini-crash Bitcoin

Crollo criptovalute: che è successo stanotte? | Analisi e cosa fare ora…

Situazione molto particolare sul mercato delle criptovalute, che riporta su tutti i principali asset perdite importanti e in alcuni casi superiori al 10%, con le migliori dell’ultima settimana che pagano un prezzo più alto.

Un mini crollo che sarà da benvenuto per chi ha iniziato ad investire nel mondo delle criptovalute da poco – e che offre anche, paradossalmente, qualche segnale positivo, per un mercato che, almeno per ora, sembra aver tenuto nei pressi dei supporti più importanti.

Bitcoin e crash del mercato - l'analisi di Criptovaluta.it
BItcoin incassa perdite importanti, ma tiene sopra il supporto fondamentale

Qualcuno ne sta già approfittando per comprare il dip, approfittando di prezzi scontati rispetto a quelli previsti entro fine anno. Tutte le principali criptovalute sono disponibili sulla nota crypto-piattaforma eToro – vai qui per aprire un conto virtuale gratuito con tutte le funzionalità disponibili, intermediario che ne include 40+ a listino (compreso di trading automatico).

I servizi offerti dal broker sono unici ed esclusivi. Dal CopyTrader per chi vuole il trading automatico, con sistema di copia in 1 click e possibilità di spiare i migliori, fino ai CopyPortfolios, che invece includono più criptovalute in un solo titolo. Possiamo passare con 50$ al conto reale.

Crollo per Bitcoin, Ethereum e il resto del comparto. Cerchiamo di capire cosa è successo

Una situazione molto particolare quella che, quando in Italia era il cuore della notte, ha coinvolto tutto il comparto a partire da Bitcoin, che già nella giornata di ieri aveva dato segni di debolezza sul breve e sul brevissimo periodo, con gli orsi in controllo del mercato sin dalle prime ore del mattino.

Come succede sempre quando si muove al ribasso o al rialzo Bitcoin per quantità importanti, tutto il resto del settore non ha potuto che seguireEthereum nel momento in cui scriviamo viene scambiata intorno ai 4.300$, così come hanno perso quantità sostanziali di valore anche BNB e Cardano. Nessuna cripto risparmiata, se non quelle che stavano già facendo una gara a sé, ieri, come le midcap $UMA e $STX. Una situazione pertanto di crollo generale, con soltanto 3 tra le prime 100 criptovalute per capitalizzazione che sono in positivo.

Orsi in controllo, ma senza eventi scatenanti

Gli orsi erano chiaramente in controllo da ieri, da quando hanno cominciato ad attaccare il prezzo di Bitcoin, per portarlo sotto i 63.000$ prima e poi verso ulteriori supporti che, seppur interessanti per forza, in realtà avrebbero potuto vacillare da un momento all’altro.

L’ingresso sul mercato di tanti tori con leve anche importanti ha completato il disastro notturno. Liquidazioni incredibili nel corso delle ultime ore, tutte su posizioni long e una sorta di short squeeze al contrario, senza che ci sia per l’appunto un motivo esterno scatenante.

Occhi sul mercato di oggi – qualche elemento per aiutarsi

Il mercato di oggi attenderà forse l’apertura americana prima di prendere una decisione concreta. Nonostante Bitcoin abbia provato a tornare sopra i 61.000$, ha perso questa relativamente importante soglia psicologica subito dopo, confermando la nostra teoria che vede gli orsi in pieno controllo del mercato, almeno per adesso.

Sappiamo anche però che il macro-trend è assolutamente rialzista per tutto il comparto e che siamo ancora molto, molto lontani dall’invalidazione dello stesso. A quali soglie guardare? Per Bitcoin a 58.000$ da un lato e a 62.500$ dall’altro, soglie che potranno segnalare la ripresa di un chiaro trend in un senso o nell’altro, anche se, almeno per ora i 60.000$ sembrerebbero essere più che consistenti come supporto.

C’è da preoccuparsi per un nuovo crollo?

A nostro avviso siamo ancora nel campo pieno dei movimenti laterali che sono più che giustificati dalla fase che $BTC sta attraversando. Anche quando era ripartito sopra i 65.000$ ampiamente avevamo invitato tutti alla calma, certi che le fasi di ricarica avrebbero continuato a susseguirsi.

Niente di preoccupante, un flush di posizioni di chi è eccessivamente esposto tramite leva e che ama farsi ricordare, a carissimo prezzo, che la prudenza deve sempre regnare sovrana quando si prende posizione anche sulla più solida delle criptovalute. Per tanti sarà una buona occasione per fare acquisti, tenendo conto dei prezzi molto invitanti no soltanto su Bitcoin, ma anche su Ethereum, ma anche CardanoBinance CoinSolana e tutti i principali progetti del mercato.

Possiamo anche decidere di cavalcare la turbolenza – che potrebbe proseguire per il resto della giornata europea, con Capital.comvai qui per ottenere il conto virtuale gratuito al 100%che ci permette di operare sia al rialzo sia al ribasso, con strumenti professionali come MetaTrader 4 e TradingView. Chi ama il brivido delle cripto, oggi non potrà lamentarsi.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

14 commenti

  1. le liquidazioni non sono ancora del tutto finite, qui saltano anche le leve 10x… quando certi fenomeni capiranno di star lontani dalle leve sarà sempre troppo tardi -_-
    E’ chiaro che un mercato sano non può sostenere i 600 milioni di dollari di leve liquidati nelle ultime 24 h per molto tempo, e prontamente arrivano i flush (innescati da chi quando gli altri fanno leve vincenti ci perde soldi o chi vuole comprare a prezzi ridotti… in entrambi i casi parliamo di enti con moooolti soldi)
    E vabbè, loro hanno perso tutto, noi domani siamo tornati come ieri 😀 tanti saluti agli avidoni che si ritrovano 0 spaccato sul wallet, ci rivediamo al prossimo sciacquone; nel frattempo spaccate il salvadanaio e tornate a far leve 50x per rifarvi delle perdite, mi raccomando 😀

  2. non sono dello stesso avviso. credo che il sell-off in corso abbia origini istituzionali.da tempo le istituzioni finanziarie ufficiali hanno manifestato fastidio fino ad arrivare alle velate minacce, vedi Savona. credo che ora siano passati all’azione. ovvio che basta innescare la valanga, poi saltano le leve e il crack non si ferma più. ma una lezione a quegli indisciplinati delle crypto era nell’aria. il reset per riuscire prevede un popolo di obbedienti e impauriti, ma soprattutto di poveri

    • le leve sono già saltate praticamente tutte con l’ultimo dip… se adesso si va ancora giù i motivi sono da cercarsi da un’altra parte. Le istituzioni possono sbraitare quanto vogliono, ormai il mercato se ne infischia (a meno ovviamente di minacce di ban, ma non ne ho sentite). E non credo le istituzioni abbiano comprato BTC da vendere per provare a dumpare 😉

  3. ho dato un’occhiata a whalestats per vedere come si stanno comportando le spalle larghe ma non hanno fatto una piega, anzi, il bilancio è leggermente positivo. in questi frangenti chi può ne approfitta per arrotondare le posizioni. purtroppo come al solito sono scappati i piccoli che avevano prenotato una vacanza per natale e adesso la vedono sfumare.

    • ciao massimo, ottima chiave di lettura. Sei molto bravo, e posso dirti che è esattamente il nostro pensiero.

      🙂

      • Buon pomeriggio in effetti c’era da aspettarselo un bello scossone da un 10 & 12% . Comunquemi auguro che sia solo una rincorsa alla bull run natalizia , per farci tradare con maggiori emozioni e impegno , solo per coloro che hanno un buon risparmio gestito da mezzi older e cash flow . Io personalmente non ho fruttato questa occasione pur sapendo che sarebbe successo , poiché ero troppo ingioiato a tradare come un vecchio stanco dopo sei mesi di mare , che non vede l’ora di fermarsi . Ora io miei investimenti sono aperti su molte cripto e attendo fiducioso Babbo Natale .

        • E’ L’ABC delle CRYPTO… bastano poche info incerte e i piccoli scappano!
          Guardare sempre whalestats, sempre.
          E un down di 10-15% è di routine.

          Ora dovremmo capire che succederà alle 2AM, ogni tanto troviamo sorprese 🙂 sia positive che negative, per quello uso molto STOP SELL e STOP BUY 🙂

        • Proprio sotto natale, quando i furbi come pensano di farsi un viaggetto o a fare i regalini in famiglia, ve la prendere in quel posto!

  4. Più prima che poi, tutte le cripto faranno la fine dei bulbi di tulipano in Olanda e altri paesi del nord Europa, vai a leggerti la storia!

    • Per caso sei lo stesso che dieci anni fa urlava ” bolla bolla bolla finziaria ” relativa a btc a 100 usd ? Ed oggi , sta a 65.000 usd cadauno, e siam ancora qua…ehhhh già.

      Pensa a come investire il tuo tempo andando a commentare prodotti no-bolla anzichè venire su siti tematici di crypto ? Tanto son tutte truffe , no?

  5. Ma come non capire, che sin d’anizio, questa grande truffa delle cripto funziona sul giochetto delle balene del settore che vendono al ribasso ai compari e poi ricomprano dagli stessi ad un prezzo più alto,! per trascinare nel gioco gli allocchi che con pochi euro vorrebbero arricchirsi! Quando gli allocchi lo avranno capito il giochetto finirà, sperando che sfrutta il gioco se la prenderà in culo!

    • mi ricordi quella volta che mio nipote di 6 anni ha provato a spiegarmi come funziona una dinamo 😀
      … con la differenza però che lui tra una stronzata e l’altra qualcosa di giusto lo ha anche detto. Ora mi raccomando fai il bravo e vai a rompere i coglioni nei forum di tulipani, perchè con tre post sgrammaticati in un’ora puzzi lontano un miglio di uno che rosika perchè ha perso il treno. Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *