Home / Bitcoin: puoi comprarli su Telegram (insieme a $TON) | E si appresta a…

telegram bot bitcoin e ton

Bitcoin: puoi comprarli su Telegram (insieme a $TON) | E si appresta a…

Anche Telegram sarà della partita Bitcoin, sfruttando la popolarità del re del mercato anche per spingere il suo token $TON. È già disponibile il bot @wallet che ci permette di acquistare tanto $BTC quanto $TON, in modo relativamente rapido.

Secondo quanto riportato dal servizio di messaggistica sarebbero stati già 800.000 gli account Telegram che avrebbero utilizzato il servizio, nel giro di poche ore. Successo incredibile tanto per il mondo cripto, quanto per un’App di messaggistica che conferma di essere sul tetto del mondo per quanto riguarda funzionalità e passione dei propri utenti.

Telegram bot bitcoin e ton
È semplice come mandare un messaggio?

Un’ulteriore spinta all’adozione, sulla quale poter puntare anche con eTorovai qui per iniziare con un conto demo gratis ricco di funzionalità – intermediario che propone accesso a 63+ cripto, compreso ovviamente il re del mercato Bitcoin.

All’interno di questo intermediario abbiamo anche la possibilità di investire in modo automatico grazie al CopyTrader, sistema con copia integrata che ci permette di operare sui mercati con un solo click copiando il top dei trader. Per chi preferisce invece fare da solo abbiamo il WebTrader con i migliori strumenti per l’analisi di breve e di lungo. 50$ di investimento minimo e siamo nel conto reale.

Telegram fa sul serio nel mondo cripto e Bitcoin: arriva il bot per gli acquisti di $BTC e $TON

Per il momento sono disponibili soltanto Bitcoin e $TON, la criptovaluta interna di Telegram, ma è comunque un enorme passo avanti per un servizio di messaggistica che, dovrebbe esser chiaro ormai a tutti, punta a diventare anche hub per i micropagamenti. Con la possibilità, almeno per ora, di mandare però tra diversi account soltanto $TON.

Vogliamo rendere facile inviare $TON come mandare un messaggio di testo. Anticipiamo che questa funzionalità sarà estesa dai consumatori alle attività, cosicché le persone possano facilmente acquisatre beni e servizi mandando $TON via bot sull’App di Telegram.

Questo quanto riportato dallo staff di Telegram, probabilmente nella speranza che il servizio diventi molto più popolare e che questo possa fare da traino anche per $TON, token che tra le altre cose in passato ha avuto anche problemi con SEC negli USA e che dopo una sorta di Crowdfunding può ripartire alla ricerca di mercati da conquistare.

Anche l’operazione di acquisto è relativamente semplice e lineare e permette di operare in dollari, euro e rubli tramite carta. Servizio che abbiamo testato e del quale probabilmente torneremo a parlare nei prossimi giorni, quando avremo maggiore contezza del numero effettivo di utenti.

Sì, c’è necessità di identificarsi

Per quelli che se lo stavano chiedendo, dato che si tratta pur sempre di un’App con uno score relativamente interessante in termini di privacy, sì, c’è bisogno di un documento. Documento che non verrà fornito a Telegram ma alla società verso la quale veniamo rediretti dopo aver confermato la nostra volontà di acquistare.

Una mossa forse comprensibile per un servizio di messaggistica che è periodicamente nell’occhio del ciclone e dopo aver avuto già problemi con SEC forse aveva poca voglia di correre ulteriormente rischi. La gestione del wallet, in particolare se vorremo inviare i BTC verso l’esterno non sembra essere ancora comodissima, ma ci sarà tempo per migliorare.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *