Home / News / Europol: “Sequestrati i server di Bestmixer.io”

Europol: “Sequestrati i server di Bestmixer.io”

Un’azione congiunta delle polizie di Paesi Bassi e Lussemburgo, coordinate da Europol, hanno sequestrato uno dei tre più grandi mixer di criptovalute, Bestmixer.io.

Il sito forniva un servizio di anonimato, che mescolava criptovalute tracciabili – in genere perché provenienti da attività illecite – permettendo il reinserimento delle stesse sul mercato.

Secondo il report diffuso da Europol, la polizia fiscale olandese ha già contribuito alla chiusura di 6 server di proprietà di Bitmixer.io e avrebbe quantificato gli introiti in circa 200 milioni di dollari, dal momento in cui il servizio era stato avviato, circa 1 anno fa.

Le investigazioni che hanno portato alla chiusura di Bestmixer.io erano partite già nel Giugno 2018.

Come funziona(va) Bestmixer.io

Il servizio era effettivamente utile per tutti coloro che avevano interesse a mescolare a criptovalute pulite, token la cui provenienza era tracciabile proprio per la struttura dei ledger utilizzati. Il servizio offriva la possibilità di mixare Bitcoin, Litecoin, Bitcoin Cash e altre criptovalute minori.

Secondo quanto riportato dalle autorità che hanno proceduto con il sequestro dei server, molti dei token mixati provenivano da attività illecite e il servizio era utilizzato principalmente come riciclaggio di proventi da attività illecite.

Il tutto a scopo di lucro: Bestmixer.io infatti tratteneva una somma variabile tra l’1% e il 3% della quantità di denaro da “ripulire”.

Prima attività di chiusura contro un servizio di questo tipo

Sempre secondo quanto riportato da Europol, sarebbe la prima volta che si procede ad un sequestro di questo tipo e di queste proporzioni contro un servizio di questo tipo.

Bestmixer.io non è raggiungibile

Chi dovesse provare a raggiungere Bestmixer.io si troverà davanti una pagina installata dalla polizia olandese, che indica il sequestro del servizio e – particolare piuttosto inquietante – una scritta “YOU ARE NOT ANONYMOUS”, ovvero “tu non sei anonimo”.

Nel frattempo altri servizi di questo tipo continuano ad operare, anche sul suolo europeo. Che arrivi adesso anche il loro turno?

Info su Alessio Ippolito

Web marketer dal 2008, dal 2012 ho iniziato il mio lungo percorso di specializzazione in affiliate marketing nell'ambito economico/finanziario. Consulente SEO - sono CEO e Founder della Alessio Ippolito srl e in Criptovaluta.it sono il direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *