Home / L’Egitto verso un passo indietro: presto rimuoverà il bando alle criptovalute

criptovalute

L’Egitto verso un passo indietro: presto rimuoverà il bando alle criptovalute

L’Egitto sembra essere pronto a fare un passo indietro nell’applicazione della sua dura disciplina contro le criptovalute e, pertanto, allentare le proprie restrizioni nei confronti di un settore in continua crescita in tutto i lmondo.

Stando a quanto afferma l’Egypt Independent, sarebbe infatti in valutazione una proposta per poter eliminare l’attuale bando contro la creazione, la negoziazione e la promozione delle criptovalute senza disporre di un’opportuna licenza. Si tratterebbe dunque di un’importante passo in avanti che, sebbene non apra completamente il panorama alle valute digitali, può comunque comportare un’attenuazione della più rigida chiusura realizzata attraverso l’applicazione della legge islamica, che a inizio 2018 aveva individuato le criptovalute e la tecnologia sottostante come un potenziale strumento per poter evadere le tasse, riciclare il denaro sporco e compiere altre attività fraudolente.

Nonostante tale chiusura apparentemente definitiva, il mercato delle criptovalute ha continuato ad espandersi, e i Paesi più vicini hanno esplorato in più settori le diverse applicazioni della tecnologia criptovalutaria. Un’evoluzione che probabilmente ha indotto il governo egiziano a rivedere la propria posizione nei confronti delle valute digitali, valutando di rimuovere questo bando così completo e assoluto.

Sempre secondo la stessa fonte, la proposta darebbe alla Banca Centrale d’Egitto il potere di disciplinare il settore delle criptovalute e il funzionamento delle licenze che potranno essere concesse per poter agire in regolarità all’interno di questo business.

La nuova proposta dovrebbe inoltre essere discretamente ampia, non riferendosi solamente alle criptovalute, quanto a tutte le transazioni elettroniche.

Attualmente, comunque, la bozza della proposta non è ancora disponibile per la consultazione pubblica e, dunque, bisognerà attendere ancora per poter  comprendere, nel dettaglio, quali siano gli effettivi contenuti di tale iniziativa.

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *