Home / Bitcoin può perdere il 50%? Ecco la previsione che fa paura ai tori…

Bitcoin può perdere il 50%? Ecco la previsione che fa paura ai tori…

Dopo aver assistito a diversi tentativi utili per spingere Bitcoin oltre gli 8.000 dollari, i tori della criptovaluta più capitalizzata al mondo sembrano aver perso la loro forza, con BTC che si è diretto verso il suo supporto chiave a breve termine a 7.700 dollari.

Un processo di consolidamento che non ha fatto molto per offrire chiarezza sulla prossima direzione in cui l’asset si muoverà, anche se la potenza della sua recente tendenza al ribasso, unita alla degradante forza tecnica, sembra favorire gli orsi.

Come se quanto sopra non fosse sufficiente, un recente studio suggerisce anche che il movimento in corso potrebbe estendersi in modo significativo, e potenzialmente anche concretizzarsi in una perdita del 50% fino a 4.000 dollari. Uno scenario comunque per il momento non centrale, e che potrebbe verificarsi solamente in caso di recessione globale o significativa estensione delle turbolenze in corso nei mercati tradizionali.

Ma allora cosa conviene fare? Si può già entrare short con eToro (sito ufficiale)?

Bitcoin a rischio crollo?

Al momento della scrittura del presente approfondimento non vediamo ancora segnali di grave crollo di Bitcoin, ed è anzi più probabile che BTC possa entrare in un periodo di consolidamento, dato che la criptovaluta sta trovando qualche supporto.

Tuttavia, occorre altresì prepararsi per gli scenari meno favorevoli per i rialzisti, con Bitcoin che potrebbe realmente estendere la propria debolezza più di quanto la maggior parte degli investitori preveda.

Ricordiamo che attualmente ci sono due livelli di resistenza formatisi nel 2019 – a 5.800 e 4.160 dollari – che devono ancora essere ritestati come supporto, e che potrebbero essere assunti come “minimi” di un nuovo ritracciamento. Tuttavia, come sopra abbiamo avuto modo di apprezzare, una simile tendenza al ribasso per Bitcoin dovrebbe essere accompagnata solamente da una grave recessione e da una ondata di panic selling sulle valute digitali.

Uno scenario che – come già abbiamo avuto modo di sottolineare – non è centrale, ma potrebbe essere una possibilità crescente, considerate le continue turbolenze all’interno dei mercati globali derivanti dalla rapida diffusione del Coronavirus (COVID-19)…

Entrare short su Bitcoin?

A nostro giudizio, quanto sopra non è sufficiente per poter entrare short su Bitcoin con i migliori broker come eToro (sito ufficiale) e, dunque, potrebbe essere più utile cercare di assumere una posizione di vigile attesa.

Se poi vuoi saperne di più su come funziona lo short trading sulle criptovalute e, ancora meglio, vuoi sapere tutto (ma proprio tutto) su questo broker, ti consigliamo di leggere questa nostra recensione di eToro.

Buon trading e… facci sapere che cosa ne pensi!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

2 commenti

  1. Andrea Vendrame

    Io sono nell’ambito del mining e cloud mining da circa due anni.
    Ho iniziato a fare mining quando Bitcoin valeva circa 4000$ circa e ci ho creduto molto, probabilmente più di molti altri, e questa fede si è dimostrata fondata.
    Non possiamo e non dobbiamo abbandonare la prima valuta digitale in quanto ormai esiste e anche se la maggior parte delle persone smetteranno di utilizzarla o venderanno i propri BTC qualcun altro li comprerà ed ecco che il prezzo tornerà a salire in maniera probabilmente vertiginosa.
    Attualmente mi occupo di recensire siti affidabili che offrono servizi di cloud mining e mi sento di consigliare di investire adesso o al massimo nelle prossime settimane in quanto le occasioni sono fuggenti e questo periodo di ribasso dei prezzi può portare a grandi opportunità.
    Questa è la mia umile opinione. Un saluto a tutti e buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *