Home / Previsioni Bitcoin, nuovo segnale rialzista per la prima metà di maggio 2020

bitcoin

Previsioni Bitcoin, nuovo segnale rialzista per la prima metà di maggio 2020

Nelle ultime settimane Bitcoin si è reso protagonista di un rialzo davvero notevole, testando positivamente resistenza dopo resistenza, nonostante un contesto macroeconomico non certamente favorevole. E così, dopo i minimi di marzo di 3.700 dollari, BTC è salito del 150%, con una prestazione che non può certamente essere posta a paragone con quanto realizzato dalle principali asset class.

Quanto sopra, però, non significa che Bitcoin non possa essere in grado fissare nuovi massimi già nel breve termine, soprattutto ora che un evento tendenzialmente rialzista come l’Halving è in corso di avvicinamento.

Prima di comprendere per quale motivo nelle ultime ore sia emerso un nuovo segnale rialzista per Bitcoin, ti ricordiamo che per non perdere nemmeno un nostro aggiornamento puoi seguire la pagina Facebook Criptovaluta.it, dove trovare tantissimi spunti esclusivi.

Per poter iniziare a investire subito nelle criptovalute, invece, ti ricordiamo che il miglior modo è certamente quello di aprire un conto di trading gratis in uno dei migliori broker regolamentati come IQ Option (sito ufficiale): non solo ti consentirà di allenarti un po’ con il suo conto demo, ma ti permetterà altresì di fare trading con soldi reali con un deposito iniziale minimo di soli 10 euro!

Se vuoi saperne di più su questo broker, ti invitiamo a consultare la nostra recensione completa.

Perché molti credono che Bitcoin sia rialzista

Nelle ultime ore il trader Nunya Bizniz, analista Bitcoin, ha osservato che uno dei segnali che ha preceduto alcuni dei più importanti rialzi Bitcoin degli ultimi anni è stato appena riscontrato sui grafici, suggerendo che il pattern possa evolversi nel modo previsto anche questa volta.

Basandosi sull’indicatore Pabolic Stop-and-Run (PSAR), l’analista ricorda che tutte le sei volte che questo segnale è apparso negli ultimi cinque anni è coinciso con un movimento forte verso l’alto della criptovaluta.

Così è stato ad esempio all’inizio del 2019, quando, poco prima del breakout del 25% del 1° aprile, quando il PSAR ha fornito il suo segnale di riferimento, segnando l’inizio di un rally di oltre il 300%. Allo stesso modo, il PSAR ha girato in chiave rialzista più volte nel rally del 2.000% del 2017.

bitcoin halving

Naturalmente, questo non significa che Bitcoin salirà sicuramente nei prossimi giorni, considerato anche che il segnale potrebbe essere interpretato in maniera diversa dalla chiave rialzista di cui sopra.

Tuttavia, sono anche altri i segnali che suggeriscono che Bitcoin potrebbe presto beneficiare di un trend rialzista a più lungo termine.

Per esempio, il forte rimbalzo che Bitcoin ha avuto nel mese di aprile ha permesso alla criptovaluta di chiudere la sua candela mensile al di sopra di un livello chiave della nuvola di Ichimoku sul grafico a un mese. Un segno piuttosto rilevante per BTC, considerato che l’ultima volta che Bitcoin ha sostenuto questo livello tecnico è stato all’inizio del 2016, quando la criptovaluta era scambiata intorno ai 500 dollari e prima del rally del 4.000% che ha portato la valuta a 20.000 dollari appena 20 mesi dopo!

Clicca qui per aprire gratis un conto di trading con IQ Option (sito ufficiale)!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *