Home / Ethereum accelera e si prepara a puntare i 230 dollari

ethereum

Ethereum accelera e si prepara a puntare i 230 dollari

Ethereum continua a salire e, dopo aver incrementato il proprio valore di oltre il 5% e dopo aver rotto la resistenza chiave di 205 dollari, sta godendo di una buona spinta rialzista che potrebbe portarlo presto a sperimentare i 230 dollari.

È dunque tempo di entrare su ETH?

In realtà, noi lo diciamo da diverso tempo: crediamo che Ethereum sia destinato a prendere forza, e più volte abbiamo ricostruito gli elementi alla base di queste prospettive.

Questo, naturalmente, non significa che tu debba comprare Ethereum senza porti delle domande se sia o meno compatibile con la tua strategia!

Quel che vogliamo tuttavia condividere con te in questo approfondimento (e in quelli precedenti, e che seguiranno) è che ETH risulta attualmente essere sostenuta da buone prerogative che potrebbero portarla a incrementare la propria quotazione in modo non marginale.

Qualora scegliessi di aprire una posizione su Ethereum o voler comprare la criptovaluta, ti ricordiamo che il modo migliore per farlo in un’ottica rialzista di medio termine è certamente quella di rivolgerti a uno dei più noti e accreditati exchange online come Coinbase, delle vere e proprie “borse” nelle quali potrai comprare e vendere Ethereum e decine di altre criptovalute alle migliori condizioni.

Qui trovi il sito ufficiale di Coinbase per iniziare subito a comprare Ethereum mentre, se vuoi saperne di più su come funziona l’exchange, ti consigliamo di leggere la nostra recensione!

Ethereum sta guadagnando forza rialzista

Dopo aver formato una forte base di supporto a 192 dollari, il prezzo di Ethereum ha iniziato a rendersi protagonista di un nuovo aumento rispetto al dollaro USA, con conseguente rottura al rialzo al di sopra della zona di resistenza di 200 dollari.

Il prezzo è salito poi ancora, al di sopra della resistenza di 205 dollari e della media mobile semplice a 100 ore, guadagnando circa il 5%.

A questo punto, bisognerà cercare di capire, segnali tecnici alla mano, se Ethereum riuscirà a reggere questo passo.

Qualora dovesse indebolirsi e iniziare una correzione al ribasso, un primo livello di supporto è posto a 210 dollari ma, in caso di rottura, rimangono ben validi i più sostanziosi test a 205 dollari. Solamente rotto al ribasso il supporto a 205 dollari, crediamo che gli orsi spingeranno ETH di nuovo verso i 192 dollari.

Concentriamoci però sullo scenario principale, che è quello rialzista. La soglia da 215 – 216 dollari è certamente una barriera iniziale che dovrà essere superata per poter monetizzare ulteriori guadagni. Una chiusura di successo sopra i 216 dollari potrebbe poi aprire le porte per il prossimo rally verso i 220 e 225 dollari.

A quel punto, la resistenza principale sarà posta vicina al livello di 230 dollari, dove gli orsi potrebbero prendere posizione. Eventuali ulteriori guadagni potrebbero forse aprire le porte per un brusco rialzo verso il livello di 250 dollari.

Intanto, anche Bitcoin cerca di risalire!

Contemporaneamente, anche Bitcoin ha dato qualche segnale di risveglio. Ricordiamo che – come più volte abbiamo commentato su queste pagine, nel corso delle ultime otto settimane, Bitcoin ha superato resistenza dopo resistenza nel suo rally da 3.700 a 9.500 dollari – il prezzo al momento della stesura di questo articolo.

Si tratta di un movimento notevole, che però non deve lasciare troppo tranquilli gli investitori rialzisti, considerato che il cielo sopra Bitcoin è tutt’altro che schiarito. La resistenza di 10.500 dollari per Bitcoin è sicuramente piuttosto tenace (almeno, per il momento), e non è dunque escluso che BTC possa essere respinto ancora una volta.

Tuttavia, se Bitcoin dovesse superare in 1-2 giorni, di slancio, questo livello, allora potrebbero aprirsi realmente le porte di un incremento molto sostenuto…

CLICCA QUI PER APRIRE UN CONTO SU COINBASE (SITO UFFICIALE)! ority

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *