Home / Cos’è successo a Ripple (XRP) e perché crediamo che si riprenderà

ripple
Ripple davanti a un bivio: cerchiamo di capire che cosa potrà accadere.

Cos’è successo a Ripple (XRP) e perché crediamo che si riprenderà

Ripple ha passato 24 ore particolarmente drammatiche, e anche se Bitcoin continua a scambiare oltre i suoi massimi storici, XRP è in costante sofferenza, penalizzata dal fatto che la SEC (la Commissione che negli USA sovrintende al funzionamento dei mercati finanziari) ha avviato una causa legale contro la società e i suoi dirigenti.

Buona parte della community criptovalutaria ha dunque puntato il dito contro Ripple, forse sottovalutando le conseguenze che un possibile crac di Ripple potrebbe avere per l’intero comparto delle valute digitali. Dunque, da un lato molte persone si domandano che la strada di XRP sia giunta al termine, mentre altre si chiedono se invece XRP potrebbe riprendere quota, indipendentemente dalla situazione con la SEC.

Cerchiamo di delineare qualche utile linea guida nelle righe che seguono, invitandoti naturalmente a continuare a fare trading su Ripple con uno dei migliori broker CFD al mondo come eToro (sito ufficiale).

Previsioni Ripple, XRP potrebbe riprendere quota

Mentre scriviamo questo articolo di aggiornamento, Bitcoin è scambiato oltre quota 28.000 dollari, ai suoi massimi storici. E tutti gli investitori si dicono convinti che una volta che BTC avrà esaurito questa spinta, giungerà il momento delle altcoin, Ethereum e Ripple in testa.

Effettivamente, spinte da precedenti ondate di euforia guidate da BTC, già le scorse volte alcune valute digitali alternative aveva goduto di un buono stato di salute, con Ethereum oltre quota 1.400 dollari e XRP che aveva superato i 3 dollari per token. Tale movimento aveva poi trascinato anche quello delle monete più piccole, alcune delle quali cresciute a cifre a tre o quattro zeri nell’arco di poche settimane. E ora?

SEC dura con Ripple, la causa legale penalizza XRP

Questa volta gli imponenti flussi di denaro non sembrano essere giunti in massa sulle altcoin, con gli investitori che per il momento hanno preferito concentrarsi sul solo BTC. Di conseguenza, gli altcoin (con le sole eccezioni di Ethereum e dei token DeFi), sono stati sostanzialmente ignorati.

Questo trend non dovrebbe comunque essere definitivo e, anzi, è lecito affermare che tra non molto una nuova stagione rialzista per le altcoin dovrebbe riprendere vigore, coinvolgendo con sé anche XRP.

Naturalmente, per quanto concerne Ripple molto dipenderà dall’evoluzione della causa con la SEC. È però difficile pensare che un progetto così importante come Ripple possa naufragare definitivamente. Dunque, manteniamo ancora le posizioni su XRP, in attesa di news!

Clicca qui per aprire un conto di trading gratis su eToro e investire su Ripple!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

6 commenti

  1. Come vedete la sospensione da CoinBase dell’XRP?
    Vale un piccolo investimento per un medio/lungo periodo il Ripple?

  2. Ho comprato XRP 3 anni fà ad una cifra media di 2.50 $ !!Una totale delusione visto che ho sempre perso …Avevo investito 800€ ed oggi mi ritrovo con le briciole e forse addirittura alla perdita di tutto l investimento !!!Prima volta che faccio un investimento in vita mia e mi capita proprio la criptovaluta peggiore della storia delle monete digitali….Sono incazzato nero!!Mai più …

    • Certo che se compri al massimo storico… devi prendertela solo con te stesso e la tua impreparazione, non certo con ripple

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *