Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Massimo storico per Bitcoin! Cosa potrebbe succedere ora?

Massimo storico per Bitcoin! Cosa potrebbe succedere ora?

Bitcoin supera il suo massimo storico, sfondando la resistenza a quota 62.000$ che Criptovaluta.it aveva correttamente segnalato e ponendosi al centro di un nuovo trend rialzista, che sarà probabilmente accompagnato anche da Ethereum, altra criptovaluta che ha recentemente superato il suo massimo storico.

Per Bitcoin, dopo 1 settimana di relativa stabilità, si torna a crescere, con le notizie che arrivano dalle economie USA e EU che sembrerebbero giocare a favore di tutto il comparto delle criptovalute.

Bitcoin supera l’ultima resistenza e fa il nuovo record

Con eToro (qui per un conto dimostrativo gratis) possiamo entrare sul mercato di BTC sia con acquisto diretto, sia invece operando tramite CFD, per investire al rialzo o al ribasso. E anche i meno esperti potranno fare investimenti su Bitcoin seguendo i migliori, grazie al CopyTrading, che permette la copia integrale delle posizioni dei migliori investitori con un click.

Bitcoin è ovviamente anche disponibile su Capital.com (qui per aprire una demo gratuita), broker che è da sempre al centro della rivoluzione delle criptovalute e che oggi ci permette di operare al top su tutti i principali mercati. Conta più di 230 coppie di criptovalute, con BTC che è scambiato anche contro altre cripto e contro più di 20 valute fiat. E possiamo anche scegliere di fare trading con MetaTrader 4 e Trading Central.

Dietro il boom di Bitcoin una grande sfiducia per l’economia?

Sebbene gli USA stiano uscendo dalla crisi a ritmi più serrati rispetto all’Europa, la fiducia, almeno nel dollaro USA, è a i minimi storici. Chi sposa le teorie della scuola austriaca è in attesa di una forte inflazione dei prezzi – che tra le altre cose è stata già ventilata dalla maggioranza degli analisti – e che vede il dollaro già molto debole contro le principali materie prime.

Una debolezza intrinseca anche per l’Euro, con BCE che soltanto nell’ultimo anno ha immesso sui mercati una quantità di liquidità superiore all’intero debito pubblico italiano. Il tutto di fronte ad una criptovaluta, Bitcoin, che è per sua stessa natura anti-inflattiva e che ha una gestione della massa circolante scritta nell’algoritmo e che non può essere cambiata.

La lettura che diamo all’ennesima crescita di questa criptovaluta per il 2021 è proprio questa: con le valute classiche che potrebbero continuare a perdere terreno nei confronti non solo di Bitcoin, ma anche delle altre criptovalute più forti del comparto.

Anche l’analisi tecnica dalla parte di Bitcoin

L’analisi tecnica avrà molti limiti anche nella definizione dei trend di brevissimo periodo, ma rimane comunque un faro importantissimo per chi vuole cercare di anticipare quello che avverrà sui mercati. Riportiamo dunque per dovere di completezza anche quanto segnalano i principali indicatori e oscillatori a 24 ore, pur invitando i nostri lettori alla massima prudenza.

MEDIA MOBILE5102030
SEMPLICECOMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢
ESPONENZIALECOMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Medie mobili su Bitcoin a 24 ore

Le medie mobili peccano sempre di eccessivo ottimismo, ma sono particolarmente chiare su Bitcoin nelle prossime 24 ore. Tutto farebbe pensare ad un ulteriore crescita, anche se di intensità da valutare anche alla luce di quello che riportano anche gli oscillatori.

OSCILLATOREINDICAZIONE
RSINEUTRO
CCINEUTRO
MOMENTUMCOMPRA 🟢
MACDCOMPRA 🟢
STOCASTICO %KNEUTRO
Gli oscillatori su Bitcoin a 24 ore

Come nel caso di Ethereum, anche per Bitcoin sulle 24 ore gli oscillatori raccontano un quadro meno definito. Momentum e MACD indicano un segnale forte BUY, mentre tutti gli altri rimangono su posizioni più attendiste. Per questo motivo la nostra indicazione, almeno di breve periodo è di operare con cautela. Cercando di guardare più al lungo e lunghissimo periodo, che per per questa criptovaluta, come d’altronde confermano le nostre previsioni su Bitcoin, presentano un quadro quasi sicuramente edificante.

Nel mentre cresce l’adozione anche tra i piccolissimi

Raccontiamo sempre di grandi fondi – vedi Grayscale – che continuano ad acquistare Bitcoin e a metterli in cassa per i loro clienti. Così come en passant ricordiamo ai nostri lettori che MicroStrategy, l’azienda che ha in cassa una liquidità enorme in Bitcoin e che è quotata al NASDAQ, inizierà a pagare i membri del CdA proprio con BTC.

Ci sono però anche altre storie che vi raccontiamo e che denotano l’enorme penetrazione anche tra le piccole e piccolissime imprese. Soltanto ieri abbiamo segnalato la storia degli artigiani falegnami che si fanno pagare in Bitcoin e siamo sicuri che con il tempo ce ne saranno tante altre da raccontare. L’era di Bitcoin, almeno per i non appassionati, potrebbe essere soltanto all’inizio. E il massimo storico di oggi sarà forse soltanto l’ennesimo traguardo intermedio verso livelli di prezzo inimmaginabili soltanto fino a qualche mese fa.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

One comment

  1. grandissimi !!!! stavo leggendo l’articolo avidamente e….. sorpresa nel finale! fantastici!
    La scola austriaca che citate c’entra con Rothband? ho letto di lui sul sito dei libertari ma mi mancano le basi per capire bene… non è il mio RAMO ma amo comunque il Bitcoin !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *