Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Axies cresce ancora! Impazza il multiverse dei mostri – analisi su AXS

Axies cresce ancora! Impazza il multiverse dei mostri – analisi su AXS

Axies continua con la sua scalata e supera ancora una volta il suo massimo storico. Un gioco online che unisce blockchain, mondo di Ethereum, scambi e uno stile Pokemon, che grazie al grande boom delle ultime ore sta diventando quasi inaccessibile. 

Per comprare un singolo mostro (e ne servono almeno tre per giocare) sono necessari ormai 150+ euro e la relativa criptovaluta, AXS, continua a viaggiare sopra i 65$ per singolo token, con ripercussioni sull’intera economia del multiverso. 

AXS
Tutti vogliono AXS – analisi sul momento straordinario di criptovaluta e multiverse

Anche senza partecipare al gioco possiamo investire su AXS tramite Kraken (qui per un conto gratuito), intermediario solido e di qualità, che permette di acquistare e vendere token istantaneamente con commissioni tra le più basse del settore. 

Massimo storico per AXS all’apice della popolarità del gioco collegato

Axies è un multiverso basato sui NFT, con la corsa del protocollo è ormai partita da qualche tempo. Dato che la bull run non sembra volersi arrestare, diventa necessaria un’analisi di cosa sta accadendo nell’universo virtuale che, riprendendo diverse caratteristiche dei Pokemon, è diventato rapidamente il gioco più utilizzato dell’ormai lunga storia dell’incrocio tra blockchain e Videogame

  • C’è grande richiesta di Axies, e questo fa crescere il valore di AXS

Gli Axies sono i mostri, ciascuno con le proprie caratteristiche, che possiamo comprare, vendere e anche far accoppiare per generare nuovi Axies. Al fine di farli riprodurre sono necessari ad oggi 4 AXS, con il meccanismo di breeding che per il momento è uno dei vettori più importanti del prezzo della criptovaluta. Il prezzo per gli Axies sul marketplace interno ha seguito in parallelo quello della criptovaluta, e nel momento in cui scriviamo anche gli esemplari meno attraenti per i giocatori difficilmente vengono scambiati per un controvalore inferiore ai 200$ in Ethereum (che rimane la valuta di base del gioco). 

  • Gli speculatori stanno facendo la loro parte

Il token AXS è al centro di un ecosistema che ha già indicato degli ottimi incassi per l’anno in corso. Tale token offrirà anche la possibilità di partecipare alla governance del protocollo. Gli speculatori, fiutando l’affare, stanno spingendo il prezzo in alto trascinati dall’hype. Cosa che secondo alcuni analisti si sarebbe dovuta arrestare già tempo fa, ma che invece sta continuando la sua progressione verso l’alto. 

Giocare con gli Axies o investire?

In realtà la parte più interessante del protocollo è la parte play to earn, ovvero possiamo tecnicamente guadagnare semplicemente giocando. Sia AXS, sia il secondo token del protocollo, SLP, possono essere ottenuti nel multiverso e poi utilizzati o per fare breeding (e quindi generare nuovi Axies da rivendere) oppure sul mercato secondario. 

Un caso forse unico al mondo dove giocare e investire coincidono, contribuendo alla grande popolarità del protocollo. Certo è che l’intero universo, per continuare ad imbarcare nuovi giocatori, dovrà in qualche modo trovare il suo equilibrio, che potrebbe anche risultare in una correzione dei prezzi che attualmente troviamo sul marketplace

È il momento giusto per iniziare? Oppure si tratta di una bolla?

Il grande successo di Axies e AXS nelle ultime settimane può sicuramente farci pensare che possa esserci una bolla pronta ad esplodere a breve. Sono tuttavia considerazioni che leggiamo da mesi sul protocollo e che, almeno per il momento, non si sono mai verificate. 

Il multiverse di Axies è divertente da giocare, permette di integrare blockchain e divertimento e per i più bravi anche di guadagnare denaro. Unico nel suo genere, val bene un tentativo da parte di chi è interessato alle ultime frontiere del comparto.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *