Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ripple integrato su Tranglo | Boom sulle rimesse degli immigrati

Ripple integrato su Tranglo | Boom sulle rimesse degli immigrati

Nonostante la causa contro SEC sia ancora lontana dal potersi chiudere – Ripple continua a conquistare mercati, grazie a collaborazioni lontane dagli Stati Uniti.

Ultima in ordine temporale è quella con Tranglo – payment processor per i trasferimenti trans-nazionali con sede centrale in Malesia – in realtà in esecuzione di accordo già emerso qualche mese fa.

Ripple e Tranglo - prima integrazione
Tranglo integra RippleNet e ODL – al via le rimesse a basso costo

La collaborazione con un intermediario molto forte nel comparto delle rimesse potrà avere un effetto positivo sul prezzo di Ripple – che possiamo trovare su eToro (vai qui per ricevere un conto virtuale gratuito per il crypto auto trading) – intermediario che è stato tra i primi a credere in $XRP e che non lo ha rimosso neanche dopo l’avvio della causa intentata SEC.

Possiamo approfittare di servizi unici come il CopyTrader per la copia dei migliori investitori o per spiare quello che stanno facendo sul mercato. In alternativa troviamo anche i CopyPortfolios, per investire in panieri di criptovalute che includono anche Ripple – con 50$ possiamo poi passare il conto reale di investimento.

Partnership con Tranglo: ecco perché è importantissima per Ripple

Ripple è rimasta al palo durante l’ultima bull run, accumulando relativo ritardo non solo nei confronti di Bitcoin, ma anche nei confronti dei migliori altcoin sul mercato in termini di capitalizzazione.

Nonostante questo momento relativamente statico per il prezzo, con 1,10$ che rimane il livello intorno al quale si sta muovendo $XRP ormai da qualche tempo, Ripple Labs continua ad espandere i propri orizzonti commerciali. L’accordo con Tranglo, di base, non è nulla di nuovo, ma si arricchisce ora di una nuova integrazione.

Il gruppo con sede in Malesia ha infatti lanciato il primo servizio su ODL di RippleNet, il che permetterà a clienti e associati di sfruttare il network di Ripple per rimesse a costo bassissimo – tutto questo in un contesto dove Ripple a Marzo aveva acquistato il 40% delle quote del gruppo.

Una mossa che mai come adesso si rivela importante, data la forza del gruppo nel settore delle rimesse. Questo anche in paesi come le Filippine, dove le rimesse degli emigrati arrivano quasi al 10% del PIL. Una mole di denaro enorme – della quale una parte rilevante ora viaggerà sull’infrastruttura di Ripple.

Abbiamo unito le infrastrutture locali e regionali con un bridge per le valute – con ODL e RippleNet i nostri partner possono avere un’esperienza di trasferimento di denaro senza intoppi e a costo bassissimo.

Questo il commento di Jacky Lee – il CEO di Tranglo – nell’annunciare questa nuova integrazione di RippleNet all’interno dei sistemi del gruppo.

Arrivano altre novità dagli Emirati

Altre novità importanti per Ripple arrivano anche dagli Emirati – dove Al Ansari – un cambiavalute e money transfer con sede nel paese ha iniziato ad appoggiarsi al Cloud di RippleNet per le rimesse verso la Malesia. Anche qui parliamo di quantità di denaro molto importanti e che potrebbero lanciare Ripple rapidamente nell’Olimpo dei sistemi per il trasferimento di denaro internazionali.

Continua dunque senza soluzione di continuità l’espansione del gruppo – in settori dove naturalmente la sua infrastruttura può fare la differenza. È per questo motivo che le nostre previsioni Ripple continuano ad essere positive e fortemente rialziste. La fase di accumulazione che Ripple sta attraversando non deve far temere per il peggio. Anzi, il fatto che riesca a mantenere il forte supporto a 1,10$ è, per tutti gli analisti, segno di forza.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *