Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Secret cresce ancora | Network privacy che ospita Quentin Tarantino

SCRT SECRET

Secret cresce ancora | Network privacy che ospita Quentin Tarantino

Si chiama Secret, ma il segreto del suo boom sul mercato, in una giornata complicata per tutte le principali criptovalute sul mercato, non dovrebbe essere un mistero per nessuno. Tra NFT esclusivi e un nuovo approccio alla data privacySecret merita senza alcun tipo di dubbio la top 100 guadagnata poco fa.

Un protocollo molto interessante – del quale ci occuperemo nel dettaglio adesso – sia sotto il profilo generale, sia per quanto riguarda il recente boom di mercato.

SCRT SECRET

Il token $SCRT è disponibile su Binance – vai qui per ottenere un conto gratuito – intermediario che offre accesso a molte criptovalute emergenti che abbiamo difficoltà a trovare altrove.

All’interno del sistema sono presenti anche programmi di rendita passiva come staking e Binance Earn, insieme ai liquid swap che permettono di guadagnare scegliendo due diverse criptovalute. Possiamo investire con poche decine di euro, anche tramite carta.

Secret, il network per la data privacy che punta anche ai NFT

C’è molto che bolle in pentola da Secret Network, che utilizza $SCRT come sua criptovaluta di riferimento. Il network è nato con un’attenzione particolare al mondo della della data privacy, offrendo un protocollo che può essere utilizzato con sicurezza per il trasferimento dei dati pur mantenendone la riservatezza.

Una delle questioni più importanti del nostro tempo, che va ad incrociarsi con una delle nicchie più importanti del mercato di oggi, appunto la data economy. A far balzare però Secret sulle cronache dedicate alle criptovalute sono i NFT, che hanno visto come ospite d’eccezione Quentin Tarantino, non senza qualche strascico legale.

La prima serie di NFT, dedicata a Pulp Fiction, sembra che darà il via ad una causa legale intentata da Miramax, la casa di produzione cinematografica che ne deterrebbe i diritti. Cosa che però non sembrerebbe impedire la costante crescita del gruppo degli ultimi tempi.

Questo anche in virtù di una nuova campagna di NFT – che avrà sempre per protagonista Quentin Tarantino e che vedrà mettere all’asta sette manoscritti di sette celebri pellicole dirette dal famoso regista americano. Riteniamo pertanto che sia questo, per il momento, il vero motore della crescita di un network che però ha anche tanto altro da esprimere.

Interoperabilità, web3 e community

Come avevamo anticipato c’è in realtà molto altro che dovrebbe destare l’interesse di chi guarda a $SCRT: dalla community decentralizzata – che partecipa tramite il token – fino a quanto è presente in termini di interoperabilità con altri network.

Questioni che saranno cruciali per quanto riguarda lo sviluppo futuro del Web3 – che è The Next Big Thing anche nel mondo della blockchain. Un protocollo che consigliamo a tutti di seguire da vicino – perché difficilmente si fermerà qui l’ascesa del prezzo di $SCRT, in particolare se dovessero arrivare altre iniziative simili a quelle che ora vedono protagonista Quentin Tarantino. La privacy dei dati – che le blockchain possono garantire con protocolli avanzati – sarà uno dei temi più importanti dei prossimi mesi e dei prossimi anni. Posizionarsi su Secret in tempo utile potrebbe non essere una cattiva idea.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *