Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Christie’s con OpenSea | Aste d’arte a base di Ethereum

OpenSea Christie's

Christie’s con OpenSea | Aste d’arte a base di Ethereum

Nuovo accordo per Christie’s, casa d’aste che rincorre la rivale Sotheby’s nel mondo della blockchain e delle criptovalute. Il gruppo si è infatti accordato con OpenSea, per condurre sulla piattaforma d’elezione dell’ecosistema ETH legato ai NFT delle aste curate.

Il grande gruppo delle aste internazionali curerà degli spazi specifici all’interno dei quali condurre vendite all’incanto direttamente onchain, una sorta di rivoluzione per un settore che guarda, con sempre crescente attenzione, al mondo della blockchain.

OpenSea
Christie’s va su OpenSea e apre la sua asta virtuale

Ottima notizia anche per Ethereum, che oggi si riavvicina a quota 4.300$ e sul quale possiamo investire con la piattaforma eToro – vai qui per ottenere un conto di prova gratis con funzionalità esclusive – intermediario che offre 40+ criptovalute in un listino ultra-selezionato dei migliori progetti disponibili.

Possiamo inoltre utilizzare anche i CopyPortfolios – ideati per permettere l’investimento su più criptovalute in un solo titolo. Possiamo inoltre scegliere il CopyTrader – con copia integrata dei migliori investitori a nostra scelta e la possibilità aggiuntiva di spiare ogni loro mossa sul mercato cripto e non. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Cos’ha in mente Christie’s – i termini dell’accordo

La casa d’aste Christie’s ha annunciato tramite il suo account Twitter ufficiale l’apertura di una sezione speciale su OpenSea, dal nome di Christie’s X OpenSea, frutto appunto della collaborazione.

Annunciamo Christie’s X OpenSea – che parte il primo dicembre. L’asta onchain di NFT sarà ospitata da OpenSea e curata dagli specialisti di Christie’s. Sarà disponibile per la consultazione per l’1-3 dicembre, con le puntate che verranno ricevute tra il 4 e il 7 dicembre.

Si tratta di un enorme passo avanti per il mondo dei NFT in quanto tali – seppur in passato siano stati già battuti da case d’asta di eguale importanza, ma mai attraverso un marketplace già utilizzato per i NFT classici. Segno questo del fatto che Christie’s sta cercando di raggiungere e sorpassare Sotheby’s, gruppo che ha già battuto diverse aste con pagamento in Ethereum e Bitcoin, lo stesso gruppo che ha organizzato un asta per Bansky dentro Decentraland.

Arte e NFT di pari passo – ecco cosa c’è in ballo

L’asta di Christie’s avrà enorme eco anche grazie alla rilevanza dei lavori che verranno messi all’asta. Parliamo infatti di Andre OsheaBaeigeDotPigeon e molti altri artisti digitali molto apprezzati nel mondo dei NFT ma non solo. Le stesse opere che verranno battute, saranno anche ospitate durante il The Gateway all’Art Basel Miami Beach – evento che contribuirà all’innalzamento di valore delle opere messe a disposizione.

Con questa collaborazione porteremo il brand di Christie’s sulla blockchain. La nostra collaborazione con OpenSea ci permette di combinare il nostro expertise di casa d’aste e la provenienza prestigiosa delle opere con i vantaggi della decentralizzazione.

La stessa Christie’s aveva battuto all’asta il famoso NFT di Beeple, che fu aggiudicato per 69 milioni di dollari, in una delle aste più importanti della storia per le opere d’arte in generale. Ottimo colpo anche per OpenSea, che si conferma uno dei marketplace più rilevanti per il mondo dei NFT e, da ora, anche per il mondo delle case d’asta. La guerra si è appena aperta – e con l’arrivo di nuovi player a stretto giro di posta, le cose potrebbero farsi decisamente più interessanti.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *