Home / Uniswap vota per la Fondazione | 99% di sì (e qualche polemica)

UNISWAP FONDAZIONE

Uniswap vota per la Fondazione | 99% di sì (e qualche polemica)

Uniswap avrà la sua fondazione. Il proposal è stato votato da una schiacciante maggioranza del 99% e si dovrà dunque procedere alla creazione di un nuovo ente, che avrà come attribuzioni principali la gestione dei grant per gli sviluppatori e anche della governance. Una mossa che potrebbe voler dire una maggiore trasparenza per il protocollo, con regole più certe anche per le attività collaterali.

Una mossa della quale si parlava ormai da tempo e che a dispetto della schiacciante maggioranza con la quale è stata approvata aveva visto diverse discussioni decisamente accese all’interno della community, in particolare per le dotazioni.

Ad ogni modo un buon segno anche per $UNI, sul quale possiamo investire anche con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli STRUMENTI di TRADING – intermediario che ci permette di investire su 75+ cripto asset scelti tra i migliori presenti sul mercato, con un listino comunque in costante espansione.

E abbiamo anche il CopyTrader per chi dovesse preferire il trading automatico. Con un solo click ci permette di investire copiando i più bravi trader e di spiare come stanno operando. E in tutti gli altri casi possiamo utilizzare il WebTrader per fare per conto nostro. 50$ di investimento minimo ci consentono di passare al conto reale di trading.

Uniswap avrà la sua fondazione: vittoria schiacciante dei sì

Uniswap, il DEX più utilizzato al mondo e strumento quintessenziale per diversi ecosistemi, a partire da quello di Ethereum, avrà la sua Fondazione. Un’organizzazione che avrebbe come scopo una gestione più oculata dei fondi che vengono messi a disposizione dei progetti e degli sviluppatori e una gestione più trasparente e innovativa anche dei processi di governance. Il tutto dopo un voto che ha visto circa il 99% dei voti a favore della proposta, alla quale è collegata anche una dotazione di 74 milioni di dollari.

Votazione risultati Uniswap
Una votazione “bulgara”

Il tutto con polemiche prima e dopo, tra chi riteneva che ci fossero problemi nella dotazione (tra chi la voleva più o meno ricca) e chi invece non trova nella Fondazione una forma ideale per questo tipo di strutture, preferendo potenziare una DAO che nel caso di Uniswap non ha mai funzionato per il meglio.

Le solite polemiche che sono però non sempre segno di un’eccessiva litigiosità, ma piuttosto di un ambiente vivo, vegeto e anche disposto a sostenere le proprie idee con tutta la forza possibile. Con qualcosa che lascia riflettere anche riguardo i sistemi 1 token 1 voto, perché prediligono ovviamente le grandissime balene e anche per un token relativamente distribuito come $UNI.

Il 2022 anno dei DEX?

Le grandi manovre dalle parti di Uniswap tradiscono quello che sarà uno dei motivi da qui a fine anno e con ogni probabilità anche per il 2023, ovvero il tentativo da parte dei DEX di strutturarsi in modo più articolato anche per avere la forza commerciale e organizzativa di combattere gli exchange.

Sarà questo uno degli spazi all’interno della quale si giocherà il futuro del mondo cripto, tra operatori centralizzati e autorizzati ormai in tutto il mondo e strutture più fluide come quelle di Uniswap, ammesso e non concesso che un’organizzazione in stile fondazione non offra degli spunti ai legislatori di mezzo mondo per attaccare direttamente il progetto.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.
Criptovaluta.it è su Google News !
Resta aggiornato sulle ultime news elaborate dal centro studi di Criptovaluta.it per Google News - clicca su questo link e poi sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *