Home / Analisi prezzo Dogecoin | DOGE ancora nel box di congestione

Analisi prezzo Dogecoin | DOGE ancora nel box di congestione

Il prezzo di Dogecoin (DOGE) sta continuando la fase laterale che lo sta caratterizzando in questi mesi estivi, dopo la forte discesa che l’ha colpito. Dai suoi massimi storici a 0,74 centesimi di dollaro, al prezzo attuale di 0,0599$ sta perdendo la percentuale monster del 92%. DOGE è la crypto moneta meme per eccellenza grazie alle attenzioni che gli ha dedicato nel tempo Elon Musk. Gli exploit che ha avuto in passato sono stati per lo più stimolati da Musk, che ne ha contribuito i “pump” del prezzo, per la gioia dei trader.

Dogecoin sulla parte bassa del box di congestione

La situazione di lateralità di Dogecoin, l’avevamo già evidenziata nel nostro ultimo articolo di 10 giorni fa, Analisi prezzi Dogecoin | In fase laterale e bassa volatilità. Sostanzialmente non è cambiata in questi giorni successivi, non ci sono stati tweet di Musk che ne hanno “pumpato” il prezzo, che è rimasto all’interno del box di congestione, ben visibile sul seguente grafico weekly. Quello che salta subito all’attenzione è che il prezzo di DOGE è molto vicino alla parte del box, il che fa intuire come la fase di debolezza si stia ancora prolungando.

DOGECOIN
DOGECOIN – Weekly

La strada per risalire è lunga

Il secondo elemento che salta all’attenzione è che Dogecoin, per ripartire ed arrivare a dei livelli interessanti, ha una lunga strada davanti. Dal prezzo attuale di 0,0598$ per arrivare almeno al primo obiettivo deve crescere del 63%. Mentre se puntiamo al break out del box di congestione, la sua proiezione porta a 0,1142$ ad un +88%. Quest’area corrisponde con il livello del 50% di Fibonacci del vettore ribassista, che parte dal massimo di Aprile a 0,1796$ fino ai minimi a 0,0495$.

Ha preso la resistenza a 0,068$

Tagliando il tempo e scendendo su un time frame daily, passiamo ad analizzare quello che Dogecoin sta facendo negli ultimi giorni e di quello che accade all’interno dell’area di congestione. Sempre nel nostro ultimo articolo scrivevo..deve prima andare a rompere al rialzo il livello a 0,068$ e poi successivamente, il più importante a 0,073$. – possiamo vedere come DOGE il 24 Settembre, ha fatto un allungo rialzista proprio fino a toccare la resistenza di 0,068$ per bloccarsi ed iniziare a ritracciare.

La resistenza che indicavo a 0,068$ non è altro che data dal livello di 38.2 di Fibonacci del range della congestione, che parte dai massimi di metà Agosto a 0,08994 ed arriva sui minimi a 0,0558$. Il 38.2 è un livello che statisticamente viene ad essere preso l’80% delle volte, mentre il livello 50 di Fibonacci, passa a 0,0729 e probabilmente sarà una resistenza più ardua da superare, perché è lo spartiacque tra la possibilità di un ritracciamento o della continuazione del rialzo.

Dogecoin
DOGECOIN – Daily

Dogecoin, solo con il superamento del livello di 0,0792$ potrà puntare ad arrivare alla parte alta del box di congestione ed eventualmente brekkarla al rialzo per arrivare poi a quegli obiettivi alti che indicavo in precedenza nell’analisi del grafico weekly.

Livelli supportivi di Dogecoin

Il setup degli indicatori, conferma la debolezza, anche se non hanno ancora girato in negativo entrambi. La volatilità invece al momento risulta ancora bassa. Se Dogecoin perde la base del box, scivolerà verso il supporto dato dai minimi di Giugno a 0,048$. Successivamente abbiamo dei livelli statici a 0,044$ e poi verso livelli siderali in area 0,027$.

Info su Alessandro Lavarello

Profesional Trader, Analista tecnico, Socio SIAT, ha operato presso le sale trading di Twice Sim e poi IWBank.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *