Home / Bitcoin: nuovi dati da El Salvador | Studio universitario rivela adozione e sentiment

Bitcoin El Salvador

Bitcoin: nuovi dati da El Salvador | Studio universitario rivela adozione e sentiment

Un’indagine a cura dell’Instituto Universitario de Opinión Pública di El Salvador fotografa la situazione economica del Paese a un anno dall’entrata in vigore della legge che ha reso Bitcoin moneta avente corso legale.

Lo studio ci restituisce uno spaccato piuttosto chiaro di come i cittadini percepiscono il passaggio a $BTC come valuta avente corso leale, in relazione al più ampio quadro economico che interessa la loro terra. L’adozione di Bitcoin sembrerebbe essere stata una delusione per i locali, che forse vedevano nella cripto un elemento di riscatto per la disastrata economia del Paese. Ma il costo della vita è aumentato, e le condizioni economiche di una larga parte di popolazione sono peggiorate – condizioni non riconducibili a Bitcoin ma che probabilmente hanno impattato sulla percezione di questo passaggio storico.

Una situazione disastrosa per Bitcoin? A nostro avviso no – e ci sarà tutto lo spazio per vedere, in fasi più felici per il mercato, un ritorno di entusiasmo anche a El Salvador. Possiamo investirci con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli STRUMENTI anche AUTOMATICI – un intermediario che ci permette di investire su 78+ cripto e su Bitcoin, in un ambiente decisamente pro.

Possiamo infatti sfruttarlo anche per operare con il Trading Automatico che è offerto dal CopyTrader, sistema che permette di copiare i più bravi con un solo click. Abbiamo anche la possibilità di investire su panieri diversificati che includono anche Bitcoin con gli Smart Portfolios. Con 50$ di investimento minimo possiamo passare al conto reale.

El Salvador: l’economia locale

Il 24,4% della popolazione di El Salvador utilizza o ha utilizzato Bitcoin nell’ultimo anno, stando a uno studio reso noto da UCA in cui emerge la visione dei locali sulle loro condizioni economiche a più ampio respiro.

Bitcoin studio El Salvador
Servirà ancora molto per l’adozione

L’Instituto Universitario de Opinión Pública (Iudop) fa capo a Universidad Centroamericana José Simeón Cañas, meglio conosciuta come UCA: Universidad para el cambio social, con sede a El Salvador. I dati ci dipingono un quadro a tinte rivedibili dell’economia di El Salvador, a un anno dall’entrata in vigore del Decreto Legislativo N. 57 del 2021. L’istituto universitario ha somministrato 1.269 interviste ad altrettanti cittadini, che si sono espressi su diversi temi. Il primo: Qual è il problema principale che attualmente si trova ad affrontare El Salvador?

  • Economia 28,1%
  • Disoccupazione 13,2%
  • Delinquenza 11%
  • Alto costo della vita 10,4%
  • Povertà 6,7%

Le domande vertono poi sulla situazione economica delle famiglie negli ultimi 12 mesi: migliorata per circa 7 cittadini su 100, invariata nel 60% dei casi, peggiorata per il 32,5% della popolazione. Le cause del peggioramento sono state individuate in:

  • Aumento del costo della vita/costo della vita elevato 72,4%
  • Disoccupazione/scarse opportunità di lavoro 16,1%
  • Redditi in calo/salari bassi 6,6%

Come accennato in apertura oltre il 24% dei salvadoregni utilizza o ha utilizzato Bitcoin. Un campione significativo, ma probabilmente esiguo per poter influenzare i dati su base 100: l’indagine è stata condotta su un campione di popolazione eterogeneo, quindi assumiamo che circa il 75% degli intervistati non ha esperienze dirette con la criptovaluta. Dai dati che seguono si può evincere la percezione dei cittadini a riguardo.

La percezione dei cittadini su Bitcoin

I salvadoregni approverebbero Bitcoin nel 38,7% dei casi, contro un 61,3% di loro che lo considera un fallimento. Percezione simile sull’argomento spesa pubblica: lo stato dovrebbe continuare a spendere soldi pubblici in Bitcoin? I contrari sono il 77,1% del totale, mentre il 14,9% del campione è favorevole. L’8% non sa o preferisce non rispondere.

Il 48% dei locali inoltre non è d’accordo con la spesa di denaro pubblico, da parte di Nayib Bukele, per acquistare Bitcoin. Il 19,6% è molto d’accordo, il 15,8% è assolutamente in disaccordo, il 13,9% è indeciso, mentre il 2% si dice assolutamente d’accordo col presidente.

L’approvazione di Bitcoin, e qui viene forse il dato più amaro, sarebbe stata un fallimento per il 65,5% della popolazione, un successo per il 16,% del campione, mentre il 18% di chiara di non saper rispondere.

Di contro, alla domanda La tua situazione economica familiare è migliorata, peggiorata o è rimasta la stessa con l’approvazione di Bitcoin? il 77,2% dei cittadini risponde che le proprie condizioni economiche sono rimaste invariate, mentre sarebbe peggiorata nel 17,8% dei casi.

Segnale che si dovrà fare ancora molto per l’adozione di Bitcoin anche laddove c’è la forza pubblica a sostenerlo. Così come ci sarà da sforzarsi di più anche per separarsi da quell’andamento dell’economia mondiale il cui sentiment non può che percolare anche nel mondo di $BTC.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *