Home / Binance in Kazakistan per le CBDC | Integrazione con la BNB Chain

KAZAKISTAN BNB CHAIN

Binance in Kazakistan per le CBDC | Integrazione con la BNB Chain

Si torna a parlare di CBDC, questa volta parecchio lontano da casa nostra e con la partecipazione di Binance con la sua BNB Chain. Sarà il Kazakistan infatti a condurre un pilota per questa tecnologia, digitalizzando e centralizzando ulteriormente la sua valuta nazionale, per un passaggio che in molti troveranno più che preoccupante.

Dall’altro lato, al netto dei giudizi che personalmente si possono avere sulle CBDC, c’è quella che è una notizia importante a livello aziendale e di chain per Binance, che entra così ufficialmente e dalla porta principale in un settore dove sono in molti a cercare di mettere un piede, se non entrambi.

Potrebbe essere una buona notizia per $BNB indirettamente, per quanto il token non abbia ancora risposto a questa iniziativa in termini di prezzo. E potremo trovarlo come token su eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito che offre anche TRADING AUTOMATICO – per un intermediario che ci propone strumenti di fintech avanzato e che offre anche la possibilità di investire su listini nutriti di 78+ cripto asset.

Sempre tramite eToro abbiamo accesso al mondo del trading automatico con il CopyTrader, un sistema integrato nella piattaforma che permette di spiare le mosse dei più bravi tra i trader e anche di copiarle. Con gli Smart Portfolios invece potremo investire su listini cripto tematici che includono più asset in un solo titolo. 50$ di investimento in cripto ci permettono di operare poi con il conto reale, dopo aver testato con quello demo.

Binance in Kazakistan per la CBDC nazionale

L’incontro di qualche tempo fa tra i quadri di Binance e il governo kazako sembrerebbe aver dato i suoi frutti. Nella serata di ieri infatti CZ ha annunciato l’avvio di un programma per la CBDC del paese dell’Asia Centrale, che utilizzerà come infrastruttura tecnologica proprio la BNB Chain, legata tra le altre cose al coin $BNB.

Una storia rapida su come il team di Binance sta spingendo per l’adozione delle cripto a livello mondiale. Due settimane fa abbiamo ottenuto una licenza operativa in Kazakistan. Ma non ci siamo fermati lì. Da allora il nostro team si è incontrato con il vice governatore della Banca Centrale del Kazakistan Berik Sholpankulov e con il Capo del Centro Pagamenti e Tecnologia, Binus Zhalenov. Abbiamo presentato loro la community di BNB Chain per discutere l’integrazione della loro CBDC (Il Tenge Digitale) con la BNB Chain. Se non lo sapevate, la Banca Centrale del Kazakistan ha introdotto recentemente un pilota in ambiente controllato con consumatori e venditori reali. Non vedo l’ora di vedere i casi d’uso preparati da NKB e vedere come questi saranno integrati nel mondo della BNB Chain, per chiudere il gap tra banking tradizionale e ecosisetma cripto.

Si tratta dunque non di un progetto ex-novo, ma del tentativo di integrazione di quanto in Kazakistan stanno già facendo. E per il momento non è dato saperne di più, con prossimi aggiornamenti che dovranno per forza di cose arrivare tra qualche tempo.

TENGE DIGITALE BINANCE
Integrazione con strumenti già attivi

Colpaccio di Binance in un ambiente già molto affollato

Si tratta letteralmente di un colpaccio per Binance, che così batte almeno in via virtuale la concorrenza che sta cercando di occupare lo stesso spazio. Di DLT e di blockchain che guardano a questo spazio anche perché potenzialmente molto lucrativo ce ne sono infatti diverse e sarà questa, a nostro avviso senza troppi dubbi, una delle battaglie fondamentali che definiranno, almeno in termini di introiti e di integrazione, il settore per i prossimi mesi e i prossimi anni.

Il tutto al netto delle critiche, a nostro avviso comunque ragionevoli e da tenere in considerazione, sulla questione CBDC. Irragionevole pensare che i grandi gruppi si rifiutino di prendervi parte, ragionevole però attendersi chiarezza su come queste vengano implementate. Che non è questione che riguarda direttamente Binance, ma i nostri sistemi politici.

Ci sarà anche da discutere, a prescindere da quale sarà la soluzione tecnica preferita, di cosa accadrà in Europa, dove si procede a ritmo serrato per l’introduzione di un Euro Digitale del quale nessuno quasi ha avuto occasiona di parlare nelle piazze democratiche. Commettere l’errore di guardare a quanto accade in Asia Centrale disinteressandoci di cosa avverrà in casa nostra potrebbe essere fatale.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

One comment

  1. sulle CBDC credo abbiamo tutti la stessa opinione…
    la novità, che a me pare terribile, è che uno stato sovrano metta la propria valuta su una chain PRIVATA. Cioè, ma siamo pazzi?!? Spero si tratti solo di “interazione” tra una loro chain statale con la binance chain, e non che ‘sto cippa di coso virtulae diventi un token sulla bnb chain, perchè altrimenti sarebbe pura follia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *