Home / Binance Coin, analisi dei prezzi | Segnali long fino a 343$

Binance Coin, analisi dei prezzi | Segnali long fino a 343$

Le quotazioni di Binance Coin (BNB) stanno attraversando una fase di correzione ribassista nel cambio contro dollaro americano. I prezzi hanno raggiunto l’ultimo massimo relativo il 26 novembre scorso a 317.66, e da allora sono arretrati di un -11.50% circa, fino ai minimi di mercoledì 7 a 281.35.

Il grafico a candele mensili riassume egregiamente lo scenario che stiamo seguendo per la prima parte di questo mese di dicembre. Il dato essenziale è costituito dalla presenza di due aree tecniche di rilievo per il medio/lungo periodo, precisamente la resistenza posta fra 323/338 ed il supporto fra 243/258.

BNB/USD, grafico a candele mensili. Prezzi fino al 08/12/22, ore 14.02, last 285.58

Ci aspettiamo che il mercato possa raggiungere minimi mensili in prossimità del supporto, per poi risalire fino al test dell’area di resistenza. Ovviamente, i riferimenti operativi verranno affinati col passare dei giorni mediante l’ausilio di grafici a scansione temporale più bassa, che ci consentono di visualizzare nel dettaglio l’azione del mercato nel breve/brevissimo periodo. A concorrere allo scenario di ripresa a breve del rialzo contribuiranno probabilmente anche le notizie molto positive giunte da Binance, la società che sta dietro alla crypto BNB.

Su grafico a barre da 30 minuti possiamo constatare come non ci siano state violazioni di supporti importanti durante la recente fase di arretramento. E’ necessario aggiornare la disposizione del supporto più vicino che, rispetto alla nostra più recente analisi, si è abbassato leggermente, portandosi a 276.00/278.50. E’ invece pienamente confermata la posizione del supporto principale, fermo dal 25 novembre scorso a 256.50/260.50.

BNB/USD, grafico a barre da 30 minuti. Prezzi fino al 08/12/22, ore 13.58, last 285.53

I supporti sono le zone di prezzo ove si stanno presumibilmente concentrando, in questa fase, gli ordini di acquisto. L’altro aggiornamento rilevante riguarda le resistenze, che fungono in questa fase da livelli di probabile arrivo per il rialzo atteso, quindi da livelli-target. Entrambe si sono abbassate dall’ultima settimana di novembre, per effetto della diminuzione di volatilità che sta interessando BNB, e che ne limita l’ampiezza dell’oscillazione.

Le proiezioni fissano adesso un primo obiettivo a 312, livello da cui potrebbe scattare qualche provvisorio arretramento in seno al rialzo atteso. Il target principale è posto invece a quota 343/344. Dopo il raggiungimento di quest’ultimo livello sarà necessario attendere la formazione di nuovi segnali dai prezzi, prima di intervenire con nuovi aggiornamenti. Il segnale tecnico è long su nuovi test dei supporti, in ogni caso da prezzi non superiori a 289.50. Lo scenario verrebbe annullato e rivisto solo nell’eventualità di sfondamento del supporto principale, mediante una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 256.50. Mentre sono le 16.03 CET di giovedì 8 dicembre, BNB viene scambiato sui migliori exchanges mondiali a 286.31 dollari, in aumento dello 0.79% su base giornaliera.

Info su F. Dalla Bona

Analista tecnico indipendente. Dal 2002 è autore di analisi per testate web, consulenti finanziari e traders privati. Opinionista TV su ClassCNBC, di formazione informatica, si occupa di personal tutoring e sviluppo di Trading Systems.
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments