Home / Previsioni Bitcoin e altre criptovalute: ecco cosa fare nel fine settimana!

bitcoin

Previsioni Bitcoin e altre criptovalute: ecco cosa fare nel fine settimana!

Come ogni giorno, continuiamo a informarvi sulle previsioni delle principali criptovalute. E, come sempre, non possiamo che farlo con un’osservazione più puntuale sul prezzo di Bitcoin, che attualmente sta mostrando diversi segnali ribassisti sotto l’area di resistenza dei 7.400 dollari.

Ma che cosa conviene fare?

Meglio comprare Bitcoin o vendere Bitcoin, usando un broker al top delle nostre preferenze, come Capital.com (qui il sito ufficiale)?

Previsioni prezzi di Bitcoin nel fine settimana

Negli ultimi giorni abbiamo assistito a un costante calo del prezzo di Bitcoin al di sotto della linea di supporto dei 7.400 dollari. Inoltre, il prezzo di BTC si è stabilizzato al di sotto di un’altra linea ex supporto, a 7.280 dollari, e sotto la media mobile semplice su base oraria a 100 ore.

Come se non fosse sufficiente per rafforzare questo trend ribassista, abbiamo poi notato un calo sotto i 7.200 dollari di supporto e un nuovo minimo mensile a 7.078 dollari. C’è poi stato un tentativo di correzione che però non è sembrato essere convincente, con BTC che ha incontrato molti ostacoli in prossimità di 7.260 e 7.280 dollari, con quest’ultima che costituisce la resistenza più corposa.

Bitcoin ancora in calo, confermato lo scenario ribassista.

A nostro giudizio, solamente una decisa rottura al rialzo sopra la resistenza di 7.280 dollari potrebbe permettere al prezzo di correggere più in alto, verso la barriera di 7.400 dollari. A sua volta, solo una chiusura di successo al di sopra dei 7.400 dollari potrebbe permettere a Bitcoin di iniziare una nuova tendenza al rialzo verso gli 8.000 dollari.

Di contro, se dovesse essere confermato lo scenario negativo, si dovrà tenere conto che il primo supporto importante è posto a 7.180 dollari. Superato il quale, è probabile che il prezzo possa rivisitare il livello di 7.080 dollari nel breve termine.

Ti ricordiamo che puoi applicare queste indicazioni utilizzando una piattaforma di trading di qualità come Capital.com (qui il sito ufficiale), che ti permetterà di aprire posizioni long e short con identica facilità, in pochi istanti.

Tutto quello che dovrai fare è:

  • cliccare qui per aprire un conto di trading (anche demo) GRATIS con il broker;
  • effettuare un primo versamento di capitale con il tuo strumento di pagamento preferito (carte di credito, bonifici, ecc.);
  • scegliere l’asset su cui investire (es. Bitcoin);
  • indicare se vuoi aprire una posizione long o short;
  • fissare stop loss, take profit e eventuale leva finanziaria;
  • confermare l’operazione!

Se poi ti serve una guida più approfondita sul trading con questo broker, dai un’occhiata a questa nostra guida esclusiva!

L’umore degli analisti Trading View coincide con il nostro: scenario short ancora per un po’…

Uno sguardo alle altre criptovalute

E le altre criptovalute?

Attualmente la capitalizzazione totale del mercato delle valute digitali sta consolidando le perdite, al di sopra dell’area di supporto di 188 miliardi di dollari, con Bitcoin che – come abbiamo visto – tiene sopra quota 7.000 dollari ma con nuovi segnali ribassisti.

Intanto, il prezzo di EOS mantiene l’area di supporto da 2.500 dollari e cerca di sfondare la resistenza da 2.650 dollari, mentre Bitcoin Cash testa i principali livelli di supporto a 205 e 200 dollari. Il prezzo di Tron (TRX) è ancora in calo, sotto il supporto di 0.0140 dollari, mentre Cardano (ADA) è in lieve ripresa, e ora testerà le resistenze a 0.0385 e 0.0400 dollari.

Di particolare interesse risulta essere il movimento di Bitcoin Cash, il cui prezzo è recentemente sceso sotto il livello di 210 dollari, raggiungendo un picco al di sotto dell’area di supporto di 205 dollari, ma poi mantenendosi sopra l’area di supporto a 200 dollari. Non è escluso che Bitcoin Cash possa quindi riprendere una corsa al rialzo dopo il test di tali supporti, ma attenzione alla resistenza intermedia di 215 dollari e, soprattutto, a quelle principali poste a 220 e 225 dollari, di difficile superamento.

Passando poi a EOS, notiamo come il valore sia calato con test nell’area di supporto da 2.500 dollari, dove sono emersi però degli incoraggianti segnali rialzisti. Tanto che il prezzo attualmente sta correggendo più in alto sopra i 2.550 dollari: probabile il test delle resistenze a 2.650 e 2.700 dollari. Sul lato negativo, il supporto chiave rimane ancora a 2.500 dollari, dove i tori potrebbero riprendere posizione.

Occupiamoci quindi brevemente di Tron, con prezzo rimasto in zona ribassista, e con percorso discendente dopo la rottura del supporto chiave a 0.0150 dollari. Il prezzo di TRX ha quindi rotto il supporto di 0,0140 dollari e potrebbe continuare a scendere verso il supporto di 0.0135 dollari.

Infine, il prezzo di Cardano si è stabilito al di sotto dell’area di supporto di 0.0400 dollari. Il valore di ADA ha testato l’area di supporto di 0.0350 dollari e attualmente sta cercando un rimbalzo che però incontrerà molte resistenze significative a 0.0385 e 0.0400 dollari. Solo una chiusura al di sopra della resistenza di 0,0400 dollari può avviare un recupero verso il livello di 0,0500 dollari.

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *