Home / Previsioni Ethereum 2020: come investire su ETH?

ethereum

Previsioni Ethereum 2020: come investire su ETH?

Previsioni Ethereum 2020: conviene investire o no su ETH?

Nelle prossime righe cercheremo di svelarlo… cominciando da uno sguardo più di breve termine, con il prezzo di Ethereum che sta attualmente attraversando una fase ribassista, infrangendo i principali supporti su dollaro Bitcoin. Il prezzo di ETH potrebbe continuare a scendere verso il supporto posizionato a 125 dollari, se non riuscirà a difendere strenuamente la soglia dei 130 dollari.

Dunque, almeno per il momento permane la convinzione di uno scenario ribassista. Ma quando converrà allora acquistare Ethereum, usando uno dei servizi di exchange più noti come Coinbase (qui il sito ufficiale)?

Analisi dei prezzi Ethereum oggi 17 dicembre 2019

Nelle ultime sessioni di trading il prezzo dell’ETH ha avviato una drastica discesa che ha permesso a Ethereum di infrangere una serie di supporti vicino ai 140 dollari. Quindi, c’è poi stata una chiusura sotto il livello di 140 dollari e sotto la media mobile semplice a 100 ore.

Di qui, si sono aperti nuovi margini ribassisti, con il prezzo che è crollato al di sotto del livello di 135 dollari e, infine, ha raggiunto un livello inferiore ai 132 dollari di supporto, testando l’area di 130 dollari.

Attualmente il prezzo sta cercando di consolidare le perdite, prima di cercare un rimbalzo. Alcuni segnali tecnici rialzisti sembrano suggerire che il prezzo di ETH possa effettivamente recuperare oltre i 133 dollari.

Prezzi Ethereum in calo: scenario ribassista (per ora) confermato.

Tuttavia, in questo caso sarà bene mettere nel mirino le principali resistenze, con la prima posta a 136 dollari. Riteniamo tuttavia, prima di entrare long su Ethereum, che occorrerà testare i principali livelli di resistenza di 138 e 140 dollari per tornare in una zona positiva.

Insomma, se vuoi comprare Ethereum, è bene attendere che ci siano delle indicazioni più concrete sul suo sviluppo al rialzo. Una volta superate le soglie che sopra abbiamo indicato, sarà effettivamente possibile cercare con maggiore consapevolezza il guadagno su questo token:

Se poi vuoi saperne di più sul funzionamento dell’exchange ti consigliamo di dare uno sguardo a questa nostra esclusiva recensione su Coinbase.

In caso contrario, c’è il rischio di ulteriori ribassi al di sotto dell’area di supporto dei 130 dollari. Una chiara rottura al di sotto del livello di 130 dollari aprirà molto probabilmente le porte per un declino verso il supporto di 125 o di 122 dollari nel breve termine.

Previsioni Ethereum 2020: rialzisti o ribassisti?

Ethereum si sta aggirando sui minimi da nove mesi a questa parte. Ha recentemente eroso tutti i guadagni che aveva ottenuto nel corso di quest’anno, trascinato al ribasso da un complessivo movimento di mercato che – peraltro – ha interessato anche Bitcoin, sceso al di sotto dei 7.000 dollari.

Molti analisti non sono convinti che i prezzi di ETH si riprenderanno presto, sposando uno scenario ribassista. Ma per quale motivo?

Scenario ribassista per Ethereum: previsioni negative

Ultimamente sempre più trader ritengono che Ethereum potrebbe evolversi in chiave ulteriormente ribassista. Ma per quale motivo?

Gli elementi a supporto di uno scenario pessimista sono numerosi.

In primo luogo, difficilmente ci sarà un Ethereum 2.0 nei prossimi due anni, considerato che i piani per questo progetto sono graduali e strutturali, e non potranno essere accelerati. La tabella di marcia che ci condurrà da qui a Ethereum 2.0 è insomma molto approfondita e non potrà essere oggetto di forti rinegoziazioni. Per esempio:

  • la fase 1 non è prevista per il 2020 e, dunque, se ne riparlerà nel 2021;
  • la fase 2, che prevede il lancio completo di eWASM, dovrebbe avvenire tra la fine del 2021 e la prima metà del 2022.

Insomma, l’impressione che emerge da numerosi dossier è che la transazione verso ETH 2 sarà completa ad alto rischio.

Un secondo elemento che potrebbe essere in grado di portare al ribasso le quotazioni di ETH è legato alla concorrenza. Sempre nuovi progetti criptovalutari si stanno infatti affacciando all’orizzonte, e dunque è possibile che in realtà l’attenzione su Ethereum possa essere spotata verso altri progetti con comunità più dinamiche e snelle…

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *