Home / Bitcoin recupera, ma lo scenario di inizio marzo 2020 è ancora ribassista

Bitcoin recupera, ma lo scenario di inizio marzo 2020 è ancora ribassista

Bitcoin sta cercando di recuperare terreno dal minimo settimanale di 8.512 dollari. Tuttavia, il prezzo di BTC sta ancora affrontando molti ostacoli chiave in area 9.000 dollari e, dunque, non è affatto escluso che possa presto riprendere il suo declino.

Cerchiamo allora di comprendere cosa sta accadendo nell’orbita della criptovaluta più capitalizzata al mondo, e se convenga entrare in acquisto o in vendita sulla piattaforma di trading eToro (qui il sito ufficiale).

Bitcoin prova a crescere, ma occhio alle resistenze

Questa settimana abbiamo visto un forte movimento al ribasso di Bitcoin al di sotto dei 9.000 e degli 8.800 dollari. Il prezzo di BTC è sceso addirittura al di sotto del livello di supporto di 8.680 dollari e si è stabilizzato sotto la media mobile semplice a 100 ore.

Si è dunque formato un nuovo minimo settimanale vicino agli 8.512 dollari e il prezzo ha poi corretto parzialmente le perdite. Ha superato il livello di resistenza di 8.700 dollari, per poi cercare di rimbalzare ancora più in alto.

Tuttavia, è bene rammentare che nel breve termine Bitcoin potrebbe essere coinvolto in alcuni test di resistenza piuttosto tenaci, con le soglie a 9.000 e 9.200 dollari che rappresenteranno livelli ardui da superare di slancio.

Previsioni Bitcoin: comprare o vendere?

Per poter comprendere se conviene comprare o vendere Bitcoin, bisognerà comprendere come si muover Bitcoin in orbita 9.000 dollari. Se i tori dovessero guadagnare forza oltre i 9,000 dollari, la prossima importante zona di breakout sarà quella di 9,200 dollari. Pertanto, il prezzo dovrà salire al di sopra dei livelli di 9.000 e 9.200 dollari per cavalcare un nuovo aumento che sarà utile sfruttare con una posizione long su eToro (scopri qui come fare, nella nostra guida).

Di contro, se Bitcoin non riuscirà a correggere al di sopra dei livelli di resistenza di 9.000 e 9.200 dollari, è probabile che riprenda la sua strada al ribasso, con il primo supporto chiave vicino a 8.735 dollari. Successivamente, gli altri livelli di supporto sono posti a 8.700 e 8.600 dollari. Nel caso citato, il prezzo potrebbe anche scendere sotto gli 8.512 dollari e, quindi, putare sulla zona di supporto più forte, a 8.200 dollari e – nel medio termine – 8.000 dollari.

Insomma, se sei intenzionato a comprare o vendere Bitcoin, quel che ti consigliamo di fare è aprire qui un conto di trading gratis con eToro e iniziare ad esercitarti un po’ con il conto demo. Tieni poi d’occhio l’evoluzione dei prezzi di BTC, e preparati a entrare sul mercato non appena verranno sperimentati i livelli di cui sopra!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *