Home / Bitcoin, l’epidemia di coronavirus è un buon momento per investire?

Bitcoin, l’epidemia di coronavirus è un buon momento per investire?

Bitcoin ha cercato il rimbalzo nella giornata di ieri, per appollaiarsi poi intorno a quota 8.800 dollari, in calo rispetto al minimo registrato lunedì scorso a 8.974 dollari.

La principale criptovaluta al mondo si è avvicinata alla soglia di resistenza critica posta a 9.000 dollari, ma ha subito un’inversione di tendenza all’interno del range, con la spinta al rialzo che si è gradualmente affievolita nell’avvicinarsi al significativo livello tecnico.

Ne è derivato che Bitcoin ha avviato un ritracciamento, con un effetto ribassista che l’ha condotto a perdere terreno nella giornata di martedì.

Ad ogni modo, appare evidente che a dominare il tema dei mercati finanziari, e anche di quello criptovalutario, sia il dover fare i conti con le incertezze determinate dall’epidemia di coronavirus.

Vogliamo pertanto domandarci: conviene comprare Bitcoin, con un broker come eToro (sito ufficiale) durante questa situazione di crisi? O è meglio attendere tempi migliori?

bitcoin

I giovani puntano su Bitcoin

In tal proposito, iniziamo con il ricordare come secondo una recente ricerca condotta da iTrustCapital, i millennials sarebbero coloro che sono più propensi a scegliere Bitcoin come investimento durante le fasi di incertezza economica, e durante questa crisi determinata dall’epidemia di coronavirus.

Insomma, sembra che i giovani abbiano compreso che Bitcoin può svolgere il ruolo di safe haven, una sorta di oro digitale da mettere in wallet in momenti di criticità come quelli attuali.

Bitcoin e oro ieri sono andati di pari passo

Peraltro, nella giornata di ieri Bitcoin e oro sono andati di pari passo, o quasi (non sempre è stato così, nelle scorse settimane!).

A proposito di tale relazione, all’interno dello stesso sondaggio condotto da iTrustCapital, è stato domandato quali fossero gli asset su cui investire in questa situazione di epidemia.

Ebbene, l’oro è stato il bene scelto in tutte le fasce d’età: circa il 44% dei partecipanti ha dichiarato che avrebbe investito denaro nel metallo prezioso. Tuttavia, le persone di età compresa tra i 30 e i 44 anni hanno espresso il doppio delle probabilità di acquistare Bitcoin rispetto agli appartenenti a qualsiasi altra fascia d’età.

I risultati del sondaggio confermano dunque le conclusioni dei report precedenti della stessa compagnia, e conferma anche le valutazioni compiute da altri operatori nello stesso settore. Per esempio, qualche mese fa un’indagine condotta dal noto broker eToro (sito ufficiale) aveva rivelato che il 40% dei millennials avrebbe preferito investire in criptovalute per proteggersi dalla recessione.

Come comprare Bitcoin

Se anche tu ritieni che sia giunto il momento di comprare Bitcoin, sappi che puoi procedere in due diversi modi e che non esiste un approccio migliore degli altri (dipende da quel che vuoi ottenere!).

Puoi infatti:

Le differenze tra le due alternative sono notevoli e, per poterne sapere di più, ti invitiamo a consultare la nostra guida su Coinbase e la nostra guida su eToro.

Se dovessi avere dei dubbi o voler condividere con noi le migliori strategie per comprare Bitcoin, ti ricordiamo che puoi contattarci via email o scrivere le tue riflessioni nello spazio dei commenti.

Buon trading!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *