Home / Bitcoin sale oltre quota 6.800 dollari: il movimento regge o ci aspetta un nuovo ribasso?

Bitcoin sale oltre quota 6.800 dollari: il movimento regge o ci aspetta un nuovo ribasso?

Le quotazioni di Bitcoin sono cresciute di oltre il 15% nelle ultime 24 ore, con BTC che ha rotto la resistenza posta a 6.000 dollari. Tuttavia, il prezzo di BTC si trova ora ad affrontare una ulteriore soglia di resistenza, ancora più ardua da arginare, posta vicino ai livelli di 7.000 dollari.

Lo slancio di Bitcoin è sostenibile? Oppure un nuovo ritracciamento al ribasso è previsto nelle prossime ore?

Abbiamo cercato di fare il punto su questa situazione, cercando di comprendere come conviene fare trading di Bitcoin, e se sia meglio acquistare o vendere BTC.

Prima di leggere le nostre conclusioni, però, ti invitiamo ad aprire subito un conto di trading gratis con uno dei migliori broker online come eToro (sito ufficiale).

In questo modo, anche usando la sua piattaforma demo, potrai mettere in pratica senza alcun rischio questi spunti, e vedere se la tua strategia potrà o meno portarti al successo!

Test resistenza a 8.000 dollari

Considerato il buono slancio ottenuto da Bitcoin nelle ultime ore, l’obiettivo degli analisti è capire se verrà o meno superato il test con la resistenza a 8.000 dollari.

A nostro giudizio, qualche buon segnale in favore di un trend rialzista sembra finalmente esserci. I tori hanno infatti duramente lottato per arginare le principali resistenze chiave poste a 6.400 e 6.500 dollari, e ora stanno giungendo di slancio a superare i 6.800 dollari.

Tuttavia, tutto questo potrebbe non bastare.

Ripercorrendo la storia recente delle quotazioni di Bitcoin, infatti, ricordiamo come la criptovaluta abbia trovato un valido sostegno vicino ai 4.000 dollari e come da lì il prezzo di BTC abbia iniziato un discreto recupero al di sopra dei livelli di resistenza di 4.500 e 5.000 dollari. In seguito, ha iniziato a consolidarsi in un intervallo superiore ai 5.000 dollari.

Più recentemente, poi, Bitcoin ha guadagnato ritmo al di sopra dei livelli di resistenza di 5.500 e 5.800 dollari, e il prezzo ha addirittura superato il livello di resistenza di 6.000 dollari e le barriere chiave vicino ai livelli di 6.400 e 6.500 dollari (che erano la precedente zona di breakdown).

A questo punto, è possibile che Bitcoin possa salire ulteriormente verso la resistenza di 7.000, nella quale sarà però atteso da un duro compito.

Conclusioni: si al day trading, meglio attendere per un buy and hold

Insomma, nel breve termine è possibile che Bitcoin possa guadagnare nuovamente terreno e assumere una posizione rialzista almeno verso il margine dei 7.000 dollari.

Tuttavia, chi vuole investire con un orizzonte temporale di più ampio respiro farebbe bene ad attendere. Riteniamo infatti che solamente una chiusura superiore a 8.000 dollari sarà in grado di cambiare la tendenza a medio termine.

Detto ciò, ricordiamo a tutti i nostri lettori che prima di investire con soldi reali sulle criptovalute, è bene allenarsi un po’ aprendo un conto demo con eToro (gratis, qui). In questo modo potrai migliorare la tua conoscenza sul trading di Bitcoin & co. senza rischiare i tuoi risparmi!

Se poi vuoi saperne ancora di più su come funziona il mondo del trading di criptovalute e eToro, ti ricordiamo che qui trovi la nostra recensione completa!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *