Home / Solana: dati bomba per crypto smartphone | Superata quota 60.000

smartphone record

Solana: dati bomba per crypto smartphone | Superata quota 60.000

Smartphone da record per Solana. Arrivate già 60.000 adesioni.

Secondo quanto è stato riportato da Anatoly Yakovenko, leader dell’ecosistema Solana, per la seconda versione dello smartphone brandizzato $SOL ci sarebbero stati già 60.000 pre-ordini. Una cifra importante, che segnala per l’appunto il grande interesse che questo secondo dispositivo, più economico del predecessore, sta riscuotendo.

Solana Mobile Chapter 2 potrebbe dunque vedere davvero la luce, dato che per l’appunto pre-ordini e primi annunci sono stati tesi a raccogliere una massa critica di possibili acquirenti che avrebbero reso l’operazione possibile. Il grande entusiasmo per questo secondo capitolo è inoltre coincidente con il grande entusiasmo che ormai è presente all’interno dell’ecosistema Solana da diverse settimane.

Per ora non ci sono state reazioni di mercato alla diffusione dei numeri da parte di Anatoly Yakovenko, all’interno di una giornata relativamente punitiva per tutto il mercato, in scia delle borse USA, che stanno incassando perdite importanti dopo il discorso di Jerome Powell che ha confermato che prima di parlare di tagli serviranno indicazioni importanti dall’inflazione.

60.000 dispositivi già pre-ordinati: Solana brinda

Solana e i suoi appassionati avranno certamente di che festeggiare. Secondo i numeri diffusi da Anatoly Yakovenko infatti, i pre-ordini per il secondo dispositivo mobile a marchio $SOL hanno superato le 60.000 unità:

La risposta è stata incredibile. Dall’annuncio di chapter 2, abbiamo avuto oltre 60.000 pre-ordini e abbiamo costruito una vera community di utenti appassionati.

Questo il messaggio appunto di Yakovenko, così come è stato riportato da The Block.

Buon successo dunque per un dispositivo che era ancora in forse in fase di lancio, preferendo Solana attendere manifestazioni di interesse diffuse che avrebbero reso l’intera operazione economicamente.

Ad aiutare i pre-ordini sia il prezzo di ingresso più modesto – 450$ soltanto, contro più del doppio in fase di lancio per il dispositivo di prima generazione – e anche il grande entusiasmo che si sta vivendo nel mondo di Solana, testimoniato anche da dati sui nuovi wallet attivi e più in generale su quanto sta avvenendo in termini di meme token e di nuove iniziative sul network.

Per ora risposta sui mercati fiacca

Per ora le buone notizie che arrivano dal secondo degli smartphone di casa Solana non hanno impattato in alcun modo sul prezzo, all’interno di una giornata più generalmente in rosso per il mercato crypto.

Giornata in rosso che andrà valutata però su orizzonti temporali più ampi. Chissà se i mercati, terminato questo pomeriggio di rosso diffuso inizieranno a prezzare il buon esito di questa iniziativa.

Iscriviti
Notificami
guest

9 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Federicor
Federicor
2 mesi fa

ESEMPIO DI VERE AZIENDE:
ENEL PRODUCE ENERGIA ELETTRICA CHE UTILIZZIAMO PER VIVERE MEGLIO, LA MEDIASET FA TELEVISIONE CHE NOI GUARDIAMO PER INTRATTENIMENTO E INFORMAZIONE.
MCDONALD’S PRODUCE PANINI CHE NOI COMPRIAMO E MANGIAMO, LA COCA COLA PRODUCE LA COCA COLA, FANTA SPRITE ECC.. CHE NOI ACQUISTIAMO E BEVIAMO.

BITCOIN PRODUCE……. “NIENTE”
MA NOI ACQUISTIAMO BITCOIN CON LA SPERANZA DI VENDERE AD UN PREZZO PIÙ ALTO (SPECULAZIONE)

Alessio Ippolito
Admin
Alessio Ippolito
2 mesi fa
Reply to  Federicor

Ma perchè parli di Bitcoin dentro al post di Solana?

Federicor
Federicor
2 mesi fa

Il problema del Bitcoin è che non ha un reale valore se non quello speculativo.
Non serve a niente e fa più danni che benefici. (il mining di bitcoin consuma molta energia e questo consumo andrà sempre ad aumentare)
Questo è solo 1 dei tanti problemi che ha BITCOIN.
Il Bitcoin non è garantito da nessuno e il suo prezzo non è stabile cioè non lo puoi usare come una moneta/valuta per comprare/scambiare beni.

Federicor
Federicor
2 mesi fa

BITCOIN può crescere ed arrivare anche a 1 milione usd, ma resta il fatto che non ha valore reale,cresce soltanto perché ci sono persone che comprano e holdano BITCOIN.
Il Problema è cosa succederà quando nessuno comprerà più Bitcoin e quelli che holdano venderanno.
Succederà un crollo di proporzioni gigantesche e il Caso MADOFF sembrerà niente in confronto.
Immaginatevi un crollo di 1000 o 2000 Miliardi Usd.

Federicor
Federicor
2 mesi fa

ALLORA CI SONO 2 TIPI CHE LE PERSONE CHIAMANO INVESTIMENTI.
1 È INVESTIMENTO
2 NON LO È
1 È INVESTIMENTO GLI IMMOBILI,FATTORIA,AZIENDE, AZIONI ECC…
perché gli immobili li puoi affittare e prendere rendimento o abitarci e non pagare affitto,fattoria produce cibo che puoi vendere e guadagnare,azionde produce beni o servizi che vendono e guadagnano e lo stesso le Azioni quotate in borsa,sono aziende vere che producano beni o servizi.
“QUESTI SONO INVESTIMENTI”
2) LE CRIPTOVALUTE E BITCOIN COSA PRODUCANO, A COSA SERVONO VERAMENTE, CHI LE COMPRA LO FA CON L’INTENZIONE DI VENDERE AD UN PREZZO PIÙ ALTO. (SPECULAZIONE)
QUESTO NON È UN INVESTIMENTO, È SPECULAZIONE O SCOMMESSA.

Federicor
Federicor
2 mesi fa

E non ditemi che non crollerà perché ormai è da tempo che c’è BITCOIN,
Vi consiglio di guardare la Durata del Schema ponzi di MADOFF.

Federicor
Federicor
2 mesi fa

E non ditemi che non crollerà perché ormai è da tempo che c’è BITCOIN,
Vi consiglio di guardare la Durata del Schema ponzi di MADOFF.
.

jacopo
jacopo
2 mesi fa
Reply to  Federicor

figlio mio fare copia-incolla dei tuoi post non li renderà più veri, al massimo ti beccherai l’ennesimo ban dell’account 😀
guarda che non abbiamo bisogno di nessun salvatore, ti stai dando un ruolo che nessuno ha chiesto! Piuttosto, usa meglio il tuo tempo: impara come funziona bitcoin e dove si trova il suo vero valore, che non hai nemmeno le basi per ora e sprechi ore delle tue giornate a parlare di cose che non conosci :’)

Alessio Ippolito
Admin
Alessio Ippolito
2 mesi fa
Reply to  jacopo

E credimi, è davvero vicino. Sta nuovamente lottando con le sue forze al fine di RIUSCIRCI. Il maiuscolo non è casuale…