Home / Solana: guida definitiva a $SOL

Guida a solana di Criptovaluta.it

Solana: guida definitiva a $SOL

Solana è un network in layer 1 che è stato lanciato come alternativa ad Ethereum, puntando su transazioni molto economiche e rapide, nonché sulla possibilità di sviluppare nel suo ecosistema dApps e smart contract.

Un network che ha avuto una crescita enorme dal suo lancio, che vede investitori importanti alle sue spalle e che è anche una delle più discusse, in virtù della sua importante centralizzazione e anche in virtù di qualche problema tecnico avuto in passato. Va comunque studiata, perché con ogni probabilità sarà una delle più rilevanti anche per i prossimi anni.

Un progetto con un alto grado di ambizione, che ospita già degli ottimi progetti e che è già uno di quelli più interessanti in termini di TVL, ovvero di valori chi si trovano direttamente o indirettamente all’interno della sua piattaforma.

Principali informazioni su Solana [SOL] Coin:

❓Nome:Solana
📑Sigla:$SOL
👶Nascita:2020
📈Previsioni:Previsioni Solana $SOL
🔍Tecnologia:Propria
Comprare:Come comprare Solana $SOL
📱Wallet:Ledger Nano X, Ledger Nano S, Phantom, Sollet, Trust
Solana– Tabella principali caratteristiche introduttive

Che cos’è Solana $SOL

Solana è un network su blockchain layer 1, che punta ad offrire una base infrastrutturale interessante: alto numero di transazioni al secondo e bassi costi per ogni operazione. Un network nato nel momento di maggiore difficoltà di Ethereum e che, almeno a nostro avviso, punta ad affermarsi come alternativa credibile. Con tutti i chiari e gli scuri che un progetto così ambizioso porta inevitabilmente con sé.

Solana layer 1
Solana nasce come sistema completo e complesso
  • Una rete scalabile

Il primo punto focale di Solana è la scalabilità. Il sistema punta infatti ad offrire un elevato numero di transazioni al secondo, anche sul lungo periodo e dunque anche se la quantità di utenti e di servizi dovesse aumentare esponenzialmente. Rispetto ad Ethereum il sistema punta ad essere più rapido, più economico e più sostenibile sul lungo periodo, il tutto in layer 1.

La scalabilità viene ottenuta tramite un sistema di consenso relativamente innovativo, che però deve ancora superare la prova del tempo e le fasi di principale stress, che talvolta hanno portato a problemi importanti per il network, che è stato addirittura costretto al riavvio in determinate circostanze.

  • Buona community

La community intorno a Solana, sebbene sia meno rumorosa di altre, è comunque folta, legata al progetto, sviluppa molto e riesce ad organizzarsi intorno ai gangli più importanti del mondo cripto come la DeFi, i NFT e anche i servizi di mercato avanzati.

La community che si raccoglie intorno a Solana è altamente produttiva, e ha già realizzato progetti molto interessanti. Il fatto che alle spalle ci siano alcuni degli investitori più importanti e dei player più rilevanti dell’industria cripto non può che aiutare lo sviluppo di questa community e delle App che vi ruotano intorno.

  • Già tanti servizi

Ci sono già molti servizi che utilizzano Solana come infrastruttura. Da Mango Finance, passando per Serum che opera come un AMM, oppure Solend (seppur al centro di diverse polemiche), Orca e Tulip, I servizi sono molti e hanno già un TVL molto interessante, segnale del fatto che in molti li utilizzano.

Servizi SOlana - analisi DeFi
Su Solana girano già molti dei servizi più apprezzati in ambito DeFi

Il tutto in un momento storico dove di concorrenti ce ne sono molti e dove di denaro ne è girato molto. Il fatto che Solana abbia superato la grande crisi del 2022 senza colpo ferire e senza fallimenti di protocolli interni, segnale come sia un protocollo solido anche sul piano finanziario. E questo non è qualcosa di molto diffuso in un mercato che ha visto nel complesso diversi fallimenti, anche inaspettati.

  • Investitori molto solidi alle spalle

La solidità di Solana è più finanziaria che tecnologica. La fondazione che gestisce Solana può infatti fare affidamento su investimenti importanti di Venture Capitalist che ne hanno costituito l’ossatura sin dalla nascita del network.

Questo è uno degli aspetti maggiormente dibattuti da parte dei detrattori del progetto, che vedono nell’impegno così importante di capitali di rischio qualcosa che non segue lo spirito originale del mondo cripto. La riteniamo una discussione piuttosto irrilevante per valutare la prestanza finanziaria di Solana e di tanti altri progetti che sono nati in ambienti finanziariamente più maturi. Chi vuole scegliere di “combattere” il sistema può legittimamente e giustamente farlo con Bitcoin. Chi segue ed è fan di altre chain dovrebbe rendersi conto del fatto di aver messo in piedi una polemica piuttosto pretestuosa.

  • Proof of History

Che poggia su un consenso Proof of Stake e che è l’asso nella manica, almeno per i sostenitori di questo network. Analizzeremo con maggiore dovizia di particolari la Proof of History e le sue implicazioni per il funzionamento del network.

Il sistema si basa su una fonte protetta crittograficamente del tempo per ordinare le transazioni e le operazioni sul network, che permette di abbattere i tempi di validazione di una transizione. Il vantaggio è che, in breve, un sistema del genere permette ai nodi di generare un blocco senza dover per forza allinearsi sul precedente del network. Overhead estremamente ridotta che è la base che permette a questo network, almeno sulla carta, di garantire un output in termini di transazioni al secondo molto elevato.

Il network supporta anche la creazione di NFT secondo il proprio standard, anche se ad onor del vero siamo davanti an comparto che non ha mai spiccato il volo su Solana, con Ethereum che rimane il network di riferimento per la produzione e per il commercio di non fungibile token.

C’è anche da dire che comunque una crescita c’è e che le somme su questo aspetto dovranno essere tirate più in avanti. Qualcosa che si muove c’è, pensiamo all’integrazione su OpenSea e siamo relativamente certi del fatto che più avanti avremo delle ottime risposte anche in questo senso.

  • Giochi

Solana è stata già utilizzata per ottimi progetti di crypto gaming su chain come ad esempio STEPN. Un settore questo che riteniamo essere ancora allo stato embrionale ma che avrà bisogno di network che possano supportare tante transazioni al secondo e con costi di transazione molto bassi.

NFT e gaming su Solana
Solana ospita già diversi progetti molto interessanti

Il fatto che ci siano stati già lanci di successo come appunto STEPN segnala come in realtà dalle parti di Solana possano accasarsi anche dei giochi che hanno bisogno della blockchain ad esempio per registrare la proprietà degli asset. Tra gli altri sicuramente degni di nota c’è da segnalare anche Star Atlas, uno dei titoli più seguiti nel mondo cripto-gaming, anche questo segnale del fatto che Solana ha molto da offrire a chi vuole sviluppare videogiochi on chain.

  • Scalabile all’infinito?

Questo è fisicamente impossibile, perché ovviamente c’è bisogno di risorse hardware per far girare anche network come quello di Solana. Il ragionamento dietro chi propone questo network come valida alternativa agli altri è che con il tempo l’hardware diventerà sempre più prestante e che dunque l’innovazione tecnologica possa tenere il passo con l’aumento delle transazioni sulla rete.

Staremo a vedere cosa accadrà quando Solana deciderà di superare la fase beta e di essere dichiaratamente in versione di produzione, ovvero versione che non potrà più permettersi di avere rallentamenti, crack, down e necessità di essere riavviata.

  • Tra le peggiori per decentralizzazione

I requisiti molto elevati per far girare un nodo rendono Solana tra le blockchain meno decentralizzate al mondo. Quindi no, non è stato risolto nessun trilemma (al contrario di quanto dicono tanti appassionati): semplicemente si è deciso di rinunciare ad una parte rilevante di centralizzazione al fine di ottenere maggiore scalabilità.

Decentralizzazione Solana
La decentralizzazione rimane una questione da analizzare

È una scelta che di fatto è la stessa di tanti altri protocolli che sono nati di recente, in particolare tra quelli che vogliono maggiore scalabilità e offrire finality entro pochi millisecondi. Questo compromesso è soddisfacente? Si tratta di una scelta che non possiamo compiere al posto di altri: nel corso di questa guida capiremo anche come funziona la blockchain di $SOL, così da poter decidere in assoluta autonomia quali siano effettivamente i pro e i contro di un’impostazione del genere.

  • Con molti detrattori

Che contestano sia l’elevata centralizzazione del protocollo, sia i frequenti problemi tecnici che ha durante la fase Beta. Sono contestazioni formalmente corrette quando arrivano, almeno a nostro avviso, dal fronte Bitcoin, mentre tengono poco quando a contestare questo protocolli che certamente non brillano per decentralizzazione e che controllano tramite wallet molto pesanti quasi tutta la creazione dei blocchi.

  • Crescita (troppo) importante

Nel corso del 2021 abbiamo visto Solana in qualità di protagonista di un boom che in realtà ha investito diversi protocolli simili. Una crescita di migliaia di volte sul valore del singolo token, che molti ritengono innesco per la crisi che si è avuta subito dopo.

Sono critiche che troviamo francamente non degne di nota, in quanto non si può assolutamente accusare un protocollo di essere eccessivamente apprezzato dagli investitori. Il ridimensionamento importante del settore durante il Bear market non è stato comunque in grado di interrompere l’importante crescita di Solana, tanto sul piano dell’ecosistema, quanto sul piano delle

Come funziona Solana $SOL

Solana è una blockchain open-source che utilizza un sistema di consenso in Proof of Stake insieme alla Proof of History. Motivo di questa impostazione è la necessità di rendersi molto più veloce rispetto a quanto sono in grado di fare network analoghi.

  • Blockchain

Sgombriamo il campo dal primo equivoco. Solana è effettivamente una blockchain che utilizza la concatenazione dei blocchi per offrire in qualunque momento uno storico affidabile delle transazioni. Le differenze con quella originaria di Bitcoin sono però molte – e rendono questi due progetti forse quelli agli antipodi delle possibilità che possono essere offerte da questa tecnologia.

Solana, al fine di ottenere una maggiore scalabilità, offre una decentralizzazione quasi nulla, esacerbata dalle grandi risorse che si devono impiegare al fine di far girare un nodo. Il trilemma pertanto, lo ripetiamo per chi dovesse credere al materiale di marketing, non è stato risolto. La decentralizzazione di Solana non è neanche lontanamente paragonabile a tanti altri sistemi.

  • Pensata per le dApps

Solana non è nata soltanto come rete di scambio di valori, ma è stata disegnata per offrire un network all’interno del quale si sarebbero raggiunte rapidità e scalabilità delle transazioni in modo rapido tanto quanto quello dei database condivisi online. Un obiettivo molto ambizioso, che andrà valutato quando il sistema sarà decisamente più utilizzato.

Solana problemi tecnici
Quando si parla del sistema tecnologico di Solana non si può non parlare dei problemi tecnici

Sta di fatto che il vantaggio rispetto a rivali come Ethereum passa anche da questo fatto: essendo nata dopo la terza ondata delle blockchain, in realtà Solana ha potuto fare tesoro non solo delle soluzioni, ma anche delle necessità che il mercato ha fatto emergere soltanto più avanti. E questo in termini di design ha offerto un vantaggio enorme.

  • Tutti possono diventare nodi e non ci sono minimi di staking

Il sistema di validazione scelto da Solana permette a tutti di diventare nodi, senza che effettivamente ci sia il bisogno di avere in staking una quantità minima di $SOL. Se è vero che questo sulla carta è un sistema più decentralizzato di tanti Proof of Stake, è altrettanto vero che l’hardware richiesto da parte del

  • Base in Proof of Stake

Per capire il funzionamento tecnico di Solana è necessario partire dal fatto che di base si tratta comunque di una blockchain in Proof of Stake, dato che la Proof of History non è tecnicamente un meccanismo di consenso, ma uno strumento che aiuterebbe la PoS a diventare ancora più efficiente.

  • Proof of History

Una sorta di orologio globale che regola il processo di consenso e che lo rende enormemente più agile di quanto si vede in protocolli puri in Proof of Stake. Un’innovazione che ha anche i suoi difetti, ma che al tempo stesso permette a Solana di confermarsi effettivamente come uno dei network più veloci del comparto.

Solana - Proof of History
La Proof of History è forse la novità più importante realizzata da Solana
  • Libertà di sviluppo

Il protocollo è aperto e dunque tutti possono sviluppare le proprie App senza limitazioni. Il fatto che le transazioni siano così rapide e così economiche rende questo protocollo ideale anche per chi vuole sviluppare il suo primo progetto. Cosa che è puntualmente avvenuta, dato che Solana si è confermata come una delle più importanti per tasso di crescita di dApps disponibili.

Approfondimenti sul progetto

Ci sono diversi approfondimenti su Solana che possiamo utilizzare per saperne di più sul funzionamento del network e anche su quanto serve per sviluppare al suo interno.

È il documento di base che offre una disamina completa e scientifica del funzionamento di Solana. Non è un documento semplice per chi non è del settore e non ha una buona preparazione tecnica, ma rimane pur sempre un documento fondamentale per chi vuole saperne di più.

  • Documenti sul sito ufficiale

Sul sito ufficiale è presente ampia documentazione per quanto riguarda lo sviluppo di contratti e Dapps su Solana e anche per chi vuole cercare di creare sistemi completi magari per servizi finanziari. La documentazione è piuttosto dettagliata e sarà più che soddisfacente per chi vuole informazioni di carattere tecnico.

  • Community

Che ha una divisione specifica all’interno del sito, dove è possibile scambiarsi messaggi o leggere il blog, ascoltare il podcast o utilizzare anche la chat. Sull’aspetto informativo per Solana abbiamo effettivamente accesso a diversi canali, che riteniamo essere tutti utili per chi vuole provare a diventare uno specialista.

  • Medium

Su Medium sono presenti ottimi approfondimenti per quanto riguarda il funzionamento più tecnico di Solana. Ideali per chi vuole capire anche sul piano del funzionamento “sotto il cofano” quali siano le differenze sostanziali tra Solana e il resto del mercato.

Quale sarà il futuro di Solana

Ci sono pareri fortemente discordanti sul futuro di Solana, forse uno dei progetti dell’ecosistema più polarizzanti dopo Ethereum. A nostro avviso, e cercando di lasciare da parte polemiche che non ci aiutano a definire il problema, ci sono diversi aspetti da valutare per tracciare un possibile percorso futuro del protocollo.

  • Gli investitori sono importanti

Anzi, forse centrali nella possibile riuscita di questo protocollo e nel suo potenziale percorso di dominance del settore. Ricordiamoci anche la collaborazione molto importante con FTX, che si sta confermando uno dei gruppi più forti del settore e che con ogni probabilità farà da volano per ulteriori sviluppi del protocollo e per applicazioni pratiche.

Quanto contestano i puristi dell’ecosistema legato alle cripto è appunto la preponderanza di VC e di altre società di investimento che possono fare il bello e il cattivo tempo all’interno del protocollo, e che potrebbero staccare la spina. Le cose sono meno gravi di così, ma è sicuramente uno dei prodotti on chain più commerciali che esistono. Non è detto che in termini di valore sia un problema.

  • DeFi e regolamentazione

Solana oggi è molto popolare anche grazie a diversi protocolli di Finanza Decentralizzata che offrono prodotti finanziari strutturati, come ad esempio i derivati con leva. Si tratta di una tipologia di prodotti fondamentale nel settore della finanza decentralizzata, ma che presto sarà oggetto di normative in tutto il mondo.

Questo potrebbe essere un vantaggio per una rete con questa storia e con la presenza così massiccia di investitori “istituzionali”. Potrebbe liberarsi di tanti concorrenti più “anarchici” che avrebbero meno modo di rientrare nell’alveo fissato per l’appunto dalle regole imposte dagli stati.

  • Tecnologia in beta, quando passerà ad una versione definitiva?

Per ora molto dei problemi tecnici di Solana sono stati giustificati con il fatto che si troverebbe ancora in beta ovvero ad uno stato non compiuto di sviluppo. Questa scusa può durare pera ancora un po’, ma presto qualcuno si stancherà.

Una stabilizzazione in termini di solidità del network e finalmente non avere più riavvii periodici deve essere una priorità per chi sviluppa il network. Si sono fatti avanti degli importanti passi, vedremo se basteranno.

Solana - rischi medio alti per investimento
I rischi collegati a Solana sono importanti
  • Competizione

Ci sarà anche da valutare la compattezza della competizione e l’arrivo anche di nuovi protocolli che proveranno a battere il network di Solana sulla scalabilità, sulla rapidità di esecuzione e sui bassi costi. Questo sarà uno dei metri sui quali dovremo valutare il futuro di Solana, un metro che continueremo a monitorare sulle pagine di Criptovaluta.it. La concorrenza in realtà c’è già adesso, ma Solana è riuscita comunque a ritagliarsi uno spazio importante.

  • Decentralizzazione

Il mondo degli appassionati di criptovalute si sta lentamente dividendo in due. C’è chi pensa all’aspetto finanziario e dunque non si preoccupa troppo dell’aspetto della decentralizzazione e c’è chi invece guarda più l’aspetto funzionale e ideale, e quindi trova insopportabile la forte centralizzazione di Solana.

Vedremo quale dei due atteggiamenti finirà per dominare: a nostro avviso ci sarà spazio per entrambe le visioni, almeno per quanto riguarda la crescita finanziaria. Per quanto riguarda la decentralizzazione vera, c’è Bitcoin e, come è noto, tutto il resto. Non è dunque qualcosa di cui ci preoccuperemmo eccessivamente, viste anche le mosse centraliste fatte da chain rilevanti negli ultimi tempi.

  • VC

La presenza di tante venture capital all’interno del progetto è una delle incognite più importanti per il futuro di Solana. Chi non ha ancora liquidato le proprie posizioni, che hanno comunque guadagnato in quintupla cifra percentuale, quando deciderà di uscire dal progetto?

Perché parlare di questo? Perché da questo passaggio fondamentalmente dipenderà anche una parte della decentralizzazione della rete di Solana, uno degli aspetti più critici secondo molti detrattori. Non è un male di carattere etico, ma di carattere tecnico-finanziario, un discorso che andrà affrontato prima o poi non solo per Solana, ma anche per network analoghi come Avalanche.

Solana SOL Blockchain

In termini di funzionamento del sistema, la blockchain di Solana ha introdotto diverse novità che possono fare effettivamente la differenza rispetto ad altri protocolli. Una serie di componenti si occupano della gestione del network al fine di permettergli di ottenere l’alto valore di TPS che rende questo sistema unico.

  • Tower BFT

Dove BFT sta per Byzantine Fault Tolerance. È il sistema che garantisce che la rete di Solana rimanga funzionale anche nel caso in cui non si possa fare affidamento con 1/3 dei nodi compromessi o non funzionali. È parte integrante del funzionamento di Solana.

  • Gulf Stream: il sistema “senza” mempool

In Bitcoin e in Ethereum abbiamo le mempool, un luogo virtuale nel quale vengono raccolte le transazioni che sono state firmate e che non sono state ancora incluse in un blocco che è entrato a far parte della blockchain. Questo tipo di sistema può creare un collo di bottiglia che, mentre è pienamente tollerabile per un sistema come quello di Bitcoin dove la scalabilità non è una priorità, creerebbe problemi in un sistema come quello di Solana, che in realtà punta a diventare prestante tanto quanto un normale database.

Gulf Stream è la soluzione implementata da Solana, anche questa dal funzionamento piuttosto complesso e diverso dal gossip protocol utilizzato, ancora una volta, da Bitcoin.

Ethereum supporto EVM solana
Solana oggi supporta, con un progetto “sperimentale”, la compatibilità con EVM di Ethereum
  • Smart contract in parallelo con Sealevel

Altro aspetto molto importante del funzionamento di Solana è la presenza di Sealevel, un protocollo che permette l’esecuzione in parallelo di migliaia di smart contract, andando anche qui a favorire la velocità del network.

Si tratta di una runtime che stacca considerevolmente Solana ad esempio dalla EVM di Ethereum, che invece è single threaded, il che vuol dire che lo stato della blockchain può essere modificato da uno smart contract per volta.

Con Sea Level si possono invece mettere in parallelo le esecuzioni degli smart contract, guadagnandone in scalabilità, in particolare nel caso in cui il network dovesse diventare la casa di migliaia di dApps che fanno largo utilizzo degli smart contract.

  • TPU per il pipelining

Siamo ancora una volta nel tecnico e il TPU attiene al modo in cui Solana va ad organizzare quei processi che necessitano di essere eseguiti in fila, ovvero partendo da un determinato punto e arrivando a un altro, con diversi tipi di periferiche coinvolte all’interno dei nodi. Il punto centrale di TPU è cercare di mantenere impegnate sempre al massimo CPU, memorie e GPU, così da permettere l’utilizzo più efficiente possibile dell’hardware messo a disposizione dai nodi.

Questo si ottiene tramite Data Fetching a livello di kernel, verifica delle firme per la GPU, banking tramite CPU e writing a livello di kernel.

  • Turbine per la propagazione dei blocchi

Con blocchi di dimensioni rilevanti e che devono essere “condivisi” su migliaia di nodi, era pur necessario un sistema che cercasse di caricare il meno possibile la rete. La soluzione ideata da Solana si chiama Turbine Block Propagation, un sistema in cluster che crea dei vicinati, all’interno di quali ciascun blocco ha il compito di condividere parti di transazione soltanto con i nodi che sono stati definiti come suoi vicini.

Un sistema che, per stessa ammissione di Solana, è stato mutuato in parte da BitTorrent, con differenze tecniche però piuttosto rilevanti. Cosa succede con turbine? Il nodo leader spezza il blocco in pacchetti da 64KB, il che per un blocco da 128MB vuol dire 2.000 pacchetti, con ciascuno di questi che viene inviato ad un diverso validator.

Successivamente ogni validator trasmette di nuovo il pacchetto al vicinato che abbiamo visto poco sopra, con un’organizzazione ad albero che può essere pertanto scalabile ben oltre i 1.000 validator. Interessante anche il sistema che permette di superare eventuali validator che si comportino volontariamente male: il 33% dei pacchetti trasmessi possono essere droppati con ogni nodo che riuscirebbe comunque a ricostruire il pacchetto nella sua interezza.

  • Cloudbreak

Per evitare il collo di bottiglia in lettura e scrittura del database degli account. Doppia innovazione in termini tecnologici: Memory-mapped file e operazioni sequenziali. Nel complesso, per chi volesse saperne di più sul piano tecnico, le cose funzionano così: l’indice degli account e dei fork viene tenuto in RAM, con gli account che sono conservati in file fino a 4MB. Tali mappe vengono distribuite su quanti dischi SSD possibili. Si utilizzano semantiche Copy-on-write e gli indici vengono aggiornati dopo ogni operazione di scrittura. Un sistema funzionale, che è parte delle innovazioni più rilevanti di Solana e componente fondamentale del successo di Solana sul piano delle prestazioni.

  • Archivers

Solana genera circa 4 petabyte di dati ogni anno, e se questa quantità di dati dovesse essere conservata da tutti i nodi, restringerebbe ulteriormente il novero di società e persone che potrebbero permettersi di far girare un nodo. Con Archivers il problema è risolto in maniera relativamente elegante. Certo, siamo lontanissimi dalla decentralizzazione possibile in termini di nodi su protocolli che hanno fatto scelte radicalmente diverse, vedi Bitcoin, ma si tratta comunque di una novità tecnologicamente interessante e sulla quale potremo sapere di più tramite la documentazione ufficiale offerta dal protocollo.

Solana SOL Wallet

Per quanto riguarda i wallet, con Solana abbiamo accesso a diverse soluzioni, cosa più che ovvia data l’enorme popolarità del protocollo tanto tra gli utenti quanto tra gli investitori. Possiamo orientarci sia verso wallet hardware, sia invece verso soluzioni software da utilizzare anche direttamente sul browser.

  • Phantom

È probabilmente la soluzione maggiormente utilizzata. Permette di comprare e vendere, di effettuare transazioni e di collegarsi alle principali dApps del mondo DeFi del protocollo. È la scelta standard per chi vuole pochi grattacapi per interagire con il mondo di Solana e con quanto ha da offrire agli utenti.

  • Sollet

Anche questo wallet non hardware, che è stato pensato però per gli utenti più avanzati e che hanno bisogno di funzionalità aggiuntive, nonché di un maggiore controllo del funzionamento del loro wallet. Anche in questo caso abbiamo accesso ai token $SOL nonché a tutti quelli creati secondo lo standard SLP. Gratuito ed open source, forse il migliore tra quelli non fisici, per chi vuole interagire con le Dapps.

  • Trust Wallet

Per chi dovesse preferire una soluzione generica e virtuale, ma in grado di offrire comunque pieno supporto al mondo di Solana, troviamo anche Trust Wallet, scelta che è tra le più comuni, dati alla mano, anche tra i nostri lettori. Buono il supporto, anche se gli heavy user dovrebbero probabilmente orientarsi verso le soluzioni che abbiamo indicato poco sopra.

Il principe della casa francese supporta ormai da tempo Solana e i suoi standard. Deve essere pertanto considerato utile per chi ha bisogno di un wallet hardware di qualità e che supporti anche altri protocolli. Se già lo abbiamo possiamo facilmente installare il supporto. Lo stesso vale anche per la versione ridotta, ovvero Ledger Nano S, che possiamo utilizzare in modo altrettanto proficuo con Solana e con il suo ecosistema.

Solana Mining

Solana funziona su un sistema di consenso in Proof of Stake in abbinamento alla Proof of History. Non è possibile fare mining nel senso stretto del termine, così come non è possibile impegnare il proprio hardware direttamente per la “produzione” di valuta, come appunto possiamo fare su Bitcoin e su altri network.

Solana - si può fare staking?
No, non si può fare mining su Solana
  • Staking

Possiamo ricevere Solana andando a impegnare nello staking i nostri token $SOL. Questo è un sistema che abbiamo visto funzionare già su innumerevoli progetti e che può essere un buon metodo per ottenere delle rendite passive dai propri token acquistati.

Solana rimane dopotutto una rete il Proof of Stake che ha dunque bisogno di token in staking per determinare la scelta dei validatori. Metterli in staking offre il diritto di ricevere quanto viene emesso con ogni singolo blocco.

  • Utilizzare servizi esterni

Possiamo anche pensare di utilizzare altri tipi di servizi in questo senso, che ci permettano di ottenere delle rendite indirette. Il nostro invito però, nel valutare impegni finanziari di questo tipo, è di valutare con tanta attenzione l’intermediario che abbiamo davanti, perché diversi di questi hanno dimostrato una scarsa solidità finanziaria.

Ci sono anche exchange cripto che ci permettono di mettere in staking indirettamente i nostri $SOL: questa è per chi è meno esperto forse la soluzione più semplice, anche se mediamente otterremo meno di quanto viene offerto direttamente dal network. Sempre ricordandoci poi del vecchio adagio del settore cripto: “not your Keys, not your coins”.

Solana Forum & Social tematici

Abbiamo diversi hub dove possiamo andare ad informarci e a scambiarci idee su Solana. Da quelli ufficiali a quelli dei fan, passando per quelli maggiormente concentrati sull’aspetto finanziario che circonda il network e il suo valore sul mercato.

  • Chat di Solana

Le chat interne di Solana, alle quali possiamo accedere direttamente tramite il sito ufficiale del gruppo sono ottime perché ci mettono in contatto direttamente con esperti del settore e sono il canale più diretto per chi vuole operare su Solana e imparare. I canali ufficiali di Solana sono tutti raggiungibili tramite sito ufficiale, dove saremo accolti da una community comunque accogliente.

  • Reddit

Anche se relativamente poco attivo rispetto ad altre realtà, il subreddit di Solana è comunque un canale informativo da seguire per chi vuole rimanere sempre aggiornato su quanto sta avvenendo all’interno del mondo di Solana. Reddit rimane il forum dei forum quando si parla di criptovalute e anche di finanza, motivo per il quale consigliamo a tutti di frequentarlo.

  • Twitter ufficiale

Anche l’account Twitter ufficiale del protocollo è un ottimo strumento per chi vuole saperne di più su Solana. Tutti gli ultimi aggiornamenti sul protocollo vengono condivisi anche qui. Twitter rimane comunque fondamentale per chiunque voglia seguire da vicino il mondo delle criptovalute.

  • Investing.com

La chat interna di Investing.com rimane il top per chi guarda al mondo di Solana dal lato più finanziario. La chat è accompagnata da grafico e frequentata da persone che investono in modo concreto su questo sistema. Investing.com si preoccupa anche di raccogliere le notizie più importanti, almeno dal lato finanziario, che riguardano il protocollo.

  • Discord

Il canale Solana Tech è forse il più frequentato su Discord tra quelli che si occupano di questo ecosistema. Moltissimi gli iscritti, numero elevato anche di interazioni. Il posto dove essere se vogliamo essere costantemente aggiornati su quanto avviene nel mondo di Solana.

Solana Pro e Contro

Come tutti i progetti, anche Solana ha dei pro e dei contro, tanto sul piano tecnico quanto su quello dell’organizzazione, nonché sul piano finanziario. In questa sezione li abbiamo separati così da offrire un riassunto breve di quanto viene offerto da questo protocollo.

  • Pro di Solana

ALTO OUTPUT: anche se con qualche problema tecnico in passato, in realtà è vero che Solana ha un output molto interessante e che potrebbe reggere protocolli e applicazioni che altri network e blockchain non potrebbero reggere.

INVESTITORI IMPORTANTI: che faranno effettivamente di tutto affinché il protocollo riesca ad emergere. Avere un cuscinetto di questo tipo, anche quando la concorrenza è forte, offre un vantaggio importante.

GIÀ DIVERSE DAPPS molto interessanti, che hanno TVL importanti e che si stanno ritagliando un nucleo di utenti veri. Questi sono i fattori che fanno la differenza sul medio e lungo periodo praticamente per qualunque protocollo su blockchain.

ANCORA IN BETA: il che dovrebbe lasciare spazio a tanti miglioramenti anche sotto il profilo tecnico. A patto che ovviamente questo non diventi una scusa per continuare ad avere problemi tecnici.

A BASSO COSTO: lo è effettivamente, anche rispetto ad altri sistemi in Proof of Stake. Per ora la scommessa sul taglio dell’overhead grazie alla Proof of History potrebbe funzionare.

  • Contro di Solana

CENTRALIZZAZIONE: è praticamente assente, il che rende questo protocollo uno di quelli che “forse sarebbe meglio avere su un comune database”. La critica ci sta, sia per come sono stati distribuiti i token sia per come invece è gestito il protocollo. Migliorerà in futuro? Vedremo.

IN RITARDO: almeno rispetto a chain che sono ovviamente nate in netto anticipo rispetto a Solana. Recuperare quando si è indietro non è quasi mai facile. Vedremo se $SOL riuscirà a farcela.

PROBLEMI TECNICI: tra 2021 e 2022 è capitato troppe volte di vedere il network riavviarsi e di rimanere down per diverse ore. Non è qualcosa di accettabile, in particolare per chi utilizza App dove gira del denaro vero.

CULTURA: la cultura dei progetti che sono sviluppati su Solana è la cultura di sviluppatori che sono venuti già a patti con la centralizzazione e che in genere finiscono per trasferirla anche all’interno del loro sistema. Per molti è un compromesso inaccettabile.

🟢PRO SOLANA⛔CONTRO SOLANA
Investitori fortiCentralizzata come poche
Ottime DappsProblemi tecnici
VeloceIndietro rispetto ai competitor
Scalabile
I pro e i contro di SOLANA

Cosa pensa Criptovaluta.it di Solana SOL

Solana è uno dei progetti più polarizzanti del mondo delle criptovalute. È tra i più centralizzati e vede il coordinamento dei gestori dei nodi che ha più volte dimostrato come questi possano fare il buono e il cattivo tempo. Non siamo nel campo di Bitcoin, ma nel mondo delle chain simil-database, che però hanno applicazioni commerciali interessanti e che potrebbero avere un ottimo futuro.

Le nostre perplessità su Solana le abbiamo elencate all’interno di questo nostro speciale, superate le quali riteniamo che Solana sia un protocollo sicuramente da seguire, tra i più interessanti a livello commerciale e con Dapps che utilizziamo tutti i giorni.

Sarà anche da valutare quanto il gruppo riuscirà a spingere sui settori caldi del prossimo futuro, ovvero i NFT e i Metaverse, dove nonostante qualche partecipazione illustre, l’ecosistema Solana sembrerebbe essere ancora indietro.

Da non sottovalutare l’interesse che hanno in questa blockchain anche gruppi come FTX, uno di quelli destinati a giocare un ruolo fondamentale nel futuro che sta nascendo adesso, dopo un bear market che ha spazzato via i gruppi più solidi. Noi ne abbiamo praticamente la certezza: Solana sarà uno di quei progetti dei quali continueremo a parlare anche in futuro.

Investitori Solana
Gli investitori di Solana sono fonte di speranza per gli speculatori

Rimangono enormi perplessità sulla decentralizzazione del tutto: perché dovremmo utilizzare un network che ha dimostrato già più volte di avere un single Point of failure e di avere nodi coordinati che riescono a sentirsi e a decidere di riavviare il network in caso di problemi? Una bella domanda: gli appassionati e i gestori di Solana ci rispondono che con il tempo e con la maggiore accessibilità dell’hardware necessario, il network finirà per decentralizzarsi per forza. Potremmo credergli, come potremmo non farlo.

Sta di fatto però che questo approccio fortemente centralizzato ha già permeato la cultura che ruota intorno a Solana. Basti pensare al caso di Solend che ha deciso di mettere le mani sul wallet di un investitore per evitare liquidazioni automatiche. Qualcosa che, a ragione, in molti ritengono ai limiti dell’assurdo. Cosa che però con ogni probabilità non inficerà comunque sul lungo cammino di Solana in termini finanziari e di utilizzo.

Considerazioni finali

Nonostante i detrattori, avremo Solana con noi ancora per un bel pezzo, pur tenendo conto di problemi e spigoli che andranno risolti nel tempo. Non riteniamo di poterla ancora considerare una chain da produzione, anche se a piccoli passi continuerò a rosicchiare quote di mercato a blockchain decisamente più blasonate.

Sul piano dell’investimento Solana potrebbe continuare a dire la sua, in particolare all’interno di portafogli che siano sufficientemente diversificati. Solana ha le capacità e la spinta commerciale per diventare uno degli snodi fondamentali dell’interno comparto.

FAQ Solana $SOL: domande e risposte comuni

Che cos’è Solana?

Solana è una criptovaluta più network su blockchain, nato per offrire transazioni molto rapide e a costi molto bassi. Individuato da molti come vero rivale di Ethereum, oggi è uno dei protocolli più utilizzati del comparto (e anche uno di quelli con i migliori outlook).

A cosa serve Solana?

Solana offre un sistema completo per la scrittura di smart contract, la creazione di asset e il trasferimento di token, basato su idee alternative per la creazione dei blocchi. La sua Proof of History riduce l’overhead che invece è presente sui sistemi Proof of Stake puri. Cerca di minacciare il dominio di $ETH ma non solo.

Conviene investire su Solana oggi?

Solana ha la particolarità di essere supportato da tanti e diversi investitori di rilievo all’interno del mondo cripto e non solo. Nonostante qualche problema tecnico, rimane comunque un protocollo di grande prospettiva, anche finanziaria. Rimarranno delle incognite da risolvere quanto prima per confermare la bontà del protocollo.

Solana ha prospettive future?

Certamente sì. Nonostante qualche inghippo tecnico, il protocollo rimane uno dei più solidi e anche uno di quelli a più alto tasso di crescita. Difficile trovare altro di questo livello al momento anche in un mondo vivace come quello delle cripto.

Investire su Solana è rischioso?

Tutti gli investimenti, in cripto o meno, hanno un certo grado di rischio. Chi vuole iniziare ad investire in crypto deve necessariamente approcciarsi al mercato con il massimo dell’attenzione. E al contempo sarà necessario andare a diversificare le proprie posizioni, sia all’interno del mercato cripto sia in senso lato.

Chi è il proprietario di Solana?

Solana è gestita da una fondazione e ha partecipazioni importanti anche di diversi investitori in venture capital. Quasi tutti i principali gruppi di investimento del mondo cripto hanno partecipazioni in questo protocollo, segnale questo delle ottime prospettive attese dai mercati.

Quanto vale Solana?

Il prezzo di Solana, come quello di qualunque asset finanziario è determinato in tempo reale dai mercati. Il protocollo si trova relativamente lontano dai suoi massimi e segue in una certa misura l’andamento generale del mercato cripto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *