Home / Previsioni Bitcoin, i tori prendono forza per maxi trend pluriennale

Previsioni Bitcoin, i tori prendono forza per maxi trend pluriennale

Nelle ultime settimane Bitcoin ha dato buona dimostrazione della propria forza, consolidando intorno ai 12.000 dollari e superando diversi livelli di resistenza.

Nonostante BTC sarà indubbiamente costretta ad affrontare diversi ostacoli da qui in poi, sono sempre di più gli analisti che attendono l’inizio di un maxi trend rialzista, citando come determinanti di questo ottimismo la coesistenza di diversi dati fondamentali, su blockchain, tecnici e non solo.

Insomma, tutto suggerirebbe che Bitcoin è prossimo a guadagnare nuovo slancio ma… per arrivare dove?

In questo articolo cercheremo di fare il punto su questo tema, condividendo alcune riflessioni sull’evoluzione futura di BTC.

Prima, però, ti ricordiamo che se vuoi comprare Bitcoin, e vuoi farlo con le migliori condizioni, la strada più efficace è certamente quella di utilizzare un exchange qualificato come Coinbase (sito ufficiale), di cui abbiamo prodotto recentemente una recensione completa nella quale ti guidiamo passo dopo passo alla scoperta di tutti i suoi vantaggi!

Bitcoin prossimo a forte trend rialzista?

Come abbiamo anticipato, sono davvero numerosi i motivi che stanno spingendo sempre più osservatori a dichiararsi rialzisti su Bitcoin.

Uno degli elementi più ricorrenti è sicuramente la crescente adozione del Segregated Witness (SegWit), una tecnologia di scalabilità di Bitcoin, che ha appena raggiunto un nuovo massimo storico, con gli exchange che continuano ad implementarla con maggiore convinzione. Ricordiamo che SegWit permette alla blockchain di elaborare un maggior numero di transazioni, permettendo a più utenti di effettuare transazioni su Bitcoin ad un costo inferiore. Considerato che la lentezza delle operazioni su blockchain Bitcoin è sempre stata uno dei grandi ostacoli all’esplosione della rete, ne deriva un crescente ottimismo sullo sviluppo progettuale.

Ancora, il tasso hash della rete Bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo storico con l’aumento del prezzo di BTC e con il lancio di strumenti di mining più efficienti da parte delle aziende. Due analisi separate del digital asset manager Charles Edwards, riportate su newsbtc, hanno rilevato che il prezzo di Bitcoin su scala macro è fortemente influenzato dalle tendenze del settore mining.

C’è anche almeno un altro elemento che supporta le convinzioni rialziste. Il 63% di tutti i BTC non sono infatti stati spostati da almeno un anno, e l’ultima volta che questa metrica è stata così elevata è stata all’inizio del range temporale 2015 – 2017. Ovvero, quello che ha portato il Bitcoin a quotare 20.000 dollari.

Ancora, per quanto forse sia l’elemento meno significativo tra quelli citati, Google Trends indica che un numero crescente di persone sta cercando termini come Bitcoin, e voci correlate.

E che dire degli altri fondamentali? Diversi investitori istituzionali sono per esempio entrati nel mercato in maniera piuttosto insistente, aprendo le porte per un nuovo scenario evolutivo della criptovaluta.

Insomma, i fattori positivi che potrebbero spingere le quotazioni di Bitcoin verso l’alto sono davvero numerosi. E a noi non rimane far altro che adattare le nostre strategie ai segnali che stanno giungendo in questo senso.

Clicca qui per aprire un conto gratis su Coinbase (sito ufficiale) e comprare Bitcoin!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *