Home / Bitcoin sotto 10.000 USD: possibile forte tendenza al ribasso a medio termine

bitcoin

Bitcoin sotto 10.000 USD: possibile forte tendenza al ribasso a medio termine

Negli ultimi giorni il prezzo di Bitcoin è sceso di oltre il 15% testando i 10.000 dollari. Ora, per evitare ulteriori perdite nel breve termine, ed evitare di aprire uno scenario ribassista di medio termine, è molti importante che BTC riesca a consolidare le prossime sessioni sopra i 10.000 dollari.

Ma per quali motivi?

In questo nostro approfondimento cercheremo di capire che cosa sta accadendo a Bitcoin, con qualche indicazione che potrebbe esserti utile per poterti orientare più consapevolmente sul trading di BTC.

In tal proposito, ti ricordiamo che se vuoi investire in Bitcoin, e vuoi farlo con il miglior broker CFD in circolazione, la scelta non può che ricadere su eToro (sito ufficiale), una fantastica piattaforma di trading online che ti permetterà di investire in Bitcoin e in tante altre criptovalute con massima semplicità e praticità.

Se poi non sai come funziona e vuoi saperne di più, ti ricordiamo che abbiamo parlato di eToro in questa recensione completa che ti consigliamo di leggere!

Bitcoin sta testando un supporto importante

La scorsa settimana abbiamo tutti assistito a un forte calo del Bitcoin dopo il fallimento del test della resistenza a 12.000 dollari. BTC ha dunque rotto i livelli di supporto di 11.200 e 11.000 dollari per spostarsi in una zona ribassista.

Il declino ha guadagnato lancio anche al di sotto del supporto di 10.800 dollari e gli orsi hanno preso in mano la situazione, riuscendo a spingere il prezzo al di sotto del supporto di 10.500 dollari, con una chiusura inferiore alla media mobile semplice a 100 (sul grafico a 4 ore). Il prezzo è poi addirittura sceso sotto i 10.000 dollari ha formato un nuovo minimo mensile vicino ai 9.850 dollari.

Ora Bitcoin sta cercando di correggere più in alto, ma l’impressione è che saranno i prossimi giorni ad essere decisivi per poter influenzare un trend di medio termine ribassista o meno.

Supporti e resistenze

Ad oggi la prima resistenza chiave è quella vicina al livello di 10.250 dollari. C’è anche una ripida linea di tendenza ribassista che si sta formando con una resistenza vicina ai 10.250 dollari sul grafico a 4 ore della coppia BTC/USD.

Una rottura di successo al di sopra della linea di tendenza potrebbe avviare una spinta di recupero al di sopra di 10.300 dollari, e quindi verso le successive resistenze poste a 10.500 e 10.600 dollari, al di sopra dei quali il prezzo potrebbe dunque rendersi protagonista di un trend in aumento.

Di contro, bisognerà tenere conto del supporto principale posto vicino al livello dei 10.000 dollari. Una chiusura ben al di sotto del supporto di 10.000 dollari potrebbe infatti forse stabilire una tendenza al ribasso a medio termine. Il successivo supporto principale è vicino ai livelli di 9.500 e 9.400 dollari.

Clicca qui per aprire un conto di trading su eToro (sito ufficiale, GRATIS!)

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *