Home / Bitcoin perde il 10% in 24 ore: cosa fare oggi su BTC

Bitcoin perde il 10% in 24 ore: cosa fare oggi su BTC

Il prezzo di Bitcoin ha perso oltre il 10% nelle ultime 24 ore, scendendo al di sotto dei 17.500 dollari di supporto. Dunque, BTC – dopo non essere riuscito a eliminare la resistenza di 19.500 dollari, che le avrebbe permesso di siglare nuovi record storici – ha iniziato una brusca correzione al ribasso della quale, però, i tori sembrano avere buone probabilità di arginare. Ma sarà realmente così?

In questo nostro breve focus di aggiornamento sulla criptovaluta cercheremo di comprendere come sia il caso di muoversi nei confronti di Bitcoin, rammentandoti che quando il mercato è così volatile e privo di direzionalità, il miglior modo per fare trading di breve termine sulle criptovalute è certamente quello di agire attraverso i broker CFD più affidabili del mondo come eToro (sito ufficiale).

Se non sai di cosa stiamo parlando, o vorresti saperne di più prima di aprire un conto di trading, ti consigliamo di dare uno sguardo alla recensione completa di eToro che abbiamo recentemente aggiornato.

Bitcoin non supera le resistenze, il trend ribassista durerà?

Come abbiamo commentato qualche riga fa, c’è stato un tentativo da parte di Bitcoin di eliminare i livelli di resistenza di 19.450 e 19.500 dollari. Il tentativo è tuttavia fallito e, dopo aver sfiorato tali soglie, BTC ha iniziato a perdere rapidamente terreno, infrangendo in serie una carrellata di supporti che hanno ceduto sotto il peso delle sue aspettative mancate.

Il prezzo di BTC è dunque sceso sotto molti supporti chiave vicino ai 19.000 dollari e alla media mobile semplice di 100 ore, per poi rompere altre linee rialziste con supporti a 18.500 e 18.000 dollari,  e scendere anche al di sotto dei 17.500 dollari.

Bitcoin in calo, che cosa attendersi ora dal prezzo di BTC? Scenderà ancora o si riprenderà?

Cosa fare oggi su BTC: comprare o vendere?

Attenzione, però. Queste discese non devono spaventare gli investitori di Bitcoin, perché potrebbero rientrare in uno storno tecnico tutto sommato prevedibile dopo un boom davvero sensazionale.

Bisognerà però ora comprendere se BTC arginerà il declino, o meno.

In tal senso, l’area che potrebbe essere decisiva per poter permettere a BTC di rimanere in uno scenario rialzista è quella tra i 17.000 e i 17.250 dollari. Se la criptovaluta arginerà il declino e dimostrerà di rimanere in questa fascia, allora è ben possibile che possano aprirsi scenari di particolare interesse per la valuta digitale, che nei prossimi giorni potrebbe anche cercare di ambire a una ripresa.

Se invece i 17.000 dollari verranno infranti con grandi volumi, allora è ben possibile che BTC possa perdere ancora terreno verso i successivi supporti chiave. Nello scenario peggiore, il supporto decisivo “anti-collasso” è posto poco sotto i 10.000 dollari ma, almeno per il momento, è un’ipotesi che non mettiamo ancora al vaglio.

Clicca qui per aprire un conto di trading gratis su eToro e investire su Bitcoin!

Info su Roberto Rossi

Giornalista pubblicista, specializzato in tematiche economiche e valutarie. Appassionato di fintech, è consulente degli investimenti finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *