Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Litecoin in alta quota: perché tutti ci investono!

Litecoin in alta quota: perché tutti ci investono!

🚀Boom di Litecoin, una criptovaluta alla quale teniamo particolarmente, anche per motivi strettamente editoriali. Quando ne avevamo indicato il target di breve periodo a 200$, qualcuno ci diede degli incoscienti e dei poco informati. Noi abbiamo rilanciato, segnando come target di breve periodo possibile anche i 250$. I numeri ci hanno dato ragione e oggi LTC è una delle criptovalute più forti del mercato.

Litecoin 250$ quasi
Litecoin segue le nostre previsioni e vola sui mercati

Una grande corsa – della quale parleremo nel dettaglio in questo approfondimento – di una criptovaluta che in molti ignorano, ma che continua ad essere un ottimo cavallo sul quale puntare.

La troviamo quotata anche presso eToro (qui per un conto dimostrativo gratuito), broker molto affermato e apprezzato anche perché è il migliore nell’offrire sistemi di copia come il CopyTrading, che ci permettono di emulare semplicemente anche i migliori trader nel mondo delle criptovalute.

Cosa succede a Litecoin?

Siamo ancora molto lontani dai massimi storici di Litecoin, che furono raggiunti durante il boom delle criptovalute del 2018. LTC è dopotutto uno dei primi progetti del settore Blockchain ad essersi affermato sul mercato.

L’interesse su LTC, come abbiamo raccontato già diverse volte su queste pagine, è tornato a crescere già da diverso tempo. Diversi fondi lo hanno inserito in portafoglio, con acquisti consistenti proprio da parte del fondo Grayscale, che continua ad essere il principale per questo tipo di investimenti.

Siamo inoltre in piena fase di testing per Mimblewimble, un protocollo aggiuntivo che sarà una rivoluzione nel codice e nel funzionamento dell’intera blockchain di Litecoin, permettendo una gestione più completa della privacy delle transazioni e anche della tracciabilità costante delle operazioni da parte di terzi.

Un progetto che in realtà ha avuto alcune difficoltà in passato e che non è la prima volta che viene proposto come protocollo aggiuntivo. La fase di testing però sarebbe finalmente agli sgoccioli e tra poco potremmo avere un’implementazione migliore della privacy all’interno della chain di LTC. Cosa che la renderebbe molto più appetibile anche per gli utenti che oggi puntano su sistemi come Zcash.

Ottimi i dati trimestrali

La Litecoin Foundation pubblica trimestrali sullo stato del progetto, in maniera simile alle società quotate in borsa. Gli ultimi dati, diffusi soltanto 3 giorni fa, sono particolarmente incoraggianti per il gruppo:

  • Le transazioni giornaliere sono in forte aumento

Siamo partiti da circa 60.000 transazioni ad inizio gennaio, per finire a Marzo sulle 110.000 transazioni, sempre di media entro 24 ore. Quasi un raddoppio nel giro di 3 mesi.

  • Raddoppio dei wallet creati

Altro dato molto interessante, che sottolinea come l’interesse anche da parte di newcomers sia alle stelle, è il raddoppio di portafogli creati nel giro di 3 mesi. Un numero impressionante, soprattutto per un progetto che in moltissimi ritenevano per morto o quasi.

  • Raddoppio del capitale in LTC detenuto da GrayScale

Anche questo è un ottimo punto a favore di chi ha investito in LTC. GrayScale, il popolare gestore di fondi sulle criptovalute, ha raddoppiato la sua esposizione su LTC. Da 145 milioni di dollari a 290. Con un premium interno del 500%. Secondo i dati diffusi da GrayScale, LTC è la terza criptovaluta più richiesta dai suoi clienti.

Dove si fermerà Litecoin?

Difficile dirlo. Le nostre previsioni su Litecoin sono ancora fortemente rialziste, anche se sul brevissimo periodo si potrebbe perdere un po’ di trazione al rialzo. Sempre con la dovuta cautela, approcciarsi oggi a LTC con un orizzonte di medio e lungo periodo sembrerebbe essere un’ottima idea.

Se poi inserito in un portafoglio diversificato, Litecoin ha dimostrato, almeno dal 2019 fino ad oggi, di essere un buon cavallo sul quale puntare. Noi continueremo a tenervi aggiornati sulle evoluzioni di questo vecchio, ma grande token.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *