Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Un nuovo ETF su Ripple sbarca a Zurigo

Un nuovo ETF su Ripple sbarca a Zurigo

Continuano ad arrivare delle ottime notizie per Ripple – e non parliamo soltanto del valore guadagnato dalla criptovaluta, che è ormai stabilmente sopra quota 1,65$. Non parliamo neanche degli accordi, che ormai sono quasi quotidiani, con grandi gruppi del settore bancario.

A fare scalpore oggi qui su Criptovaluta.it è l’arrivo di un nuovo ETF, ovvero di un fondo a gestione automatica, proprio su Ripple. E nello stesso stile – e con le stesse funzionalità – che abbiamo già visto già per Bitcoin e per Ethereum.

Non sarà necessario, almeno in Italia e in Europa, per investire su XRP. Dato che possiamo già farlo con eToro (qui per ottenere un conto dimostrativo gratuito), broker che permette di fare trading via CFD oppure avere accesso in modalità diretta.

Ripple ETF Coinshares
L’ETF di Coinshares si aggiunge a quello di Amun

eToro è anche il broker che offre il CopyTrading – il sistema per fare trading copiando i migliori investitori, insieme ai CopyPortfolios, dove troviamo panieri di criptovalute in un unico titolo.

Sarà Coinshares a lanciare l’ETF

Sarà Coinshares –  come ha annunciato nella giornata di ieri a lanciare un ETF che avrà in portafoglio proprio XRP fisici (cosa che spiegheremo più avanti cosa vuol dire).

Il ticket sarà XPRL e ogni quota del fondo avrà alle spalle 40 Ripple XRP effettivamente acquistati e in custodia presso terzi. Cosa che vuol dire che all’aumentare dell’interesse per il fondo, ci saranno appunto delle crescite in termini di domanda, direttamente a mercato, su Ripple. Tutto avrà luogo al SIX Swiss Exchange – ovvero alla borsa Svizzera di Zurigo – che già ospita diversi prodotti in forma di fondi a gestione automatica basati sulle criptovalute.

Sì, avrà un effetto sul prezzo di Ripple

A meno che non dovesse rilevarsi un flop totale, cosa che dubitiamo avvenga dato che CoinShares è solita fare ricerche approfondite prima di lanciare un prodotto, questo nuovo ETF avrà delle ripercussioni positive sul prezzo di Ripple sui mercati.

Si tratta di un prodotto a replica fisica, che dunque ad ogni quota acquistata dai propri clienti dovrà comprare a mercato XRP, aumentandone la domanda. E parte della corsa di Ripple alla quale abbiamo assistito nelle ultime ore potrebbe essere riflesso proprio di questa mossa di CoinShares.

Il tutto da un gruppo che si è quotato da poco in borsa e che ha già immesso sul mercato diversi prodotti che consentono ai propri clienti di fare investimenti, tramite ETF, su Bitcoin.

Per Ripple si torna alla carica: cosa accadrà al prezzo?

Sebbene sul breve periodo ci si possa aspettare, dopo una corsa di questo tipo, una correzione, sul medio e lungo periodo le nostre previsioni su XRP rimangono assolutamente positive e indicano – come d’altronde ha intravisto anche CoinShares, la possibilità concreta che ci siano dei forti rialzi.

Per Ripple, dopo la quasi-morte dovuta alla causa intentata da SEC, torna il sereno. E questi segnali che arrivano dai gestori di fondi non possono che essere la prova che tutti, o quasi, ritengono ormai la querelle legale messa alle spalle.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *