Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin, il crollo era preannunciato | Cosa succede ora? Analisi

Bitcoin, il crollo era preannunciato | Cosa succede ora? Analisi

Tutto secondo programmi. Lo avevamo preannunciato ieri – subito dopo l’arrivo ufficiale di Bitcoin come valuta ufficiale ad El Salvador.

E le macchinazioni dei soliti noti non si sono fatti attendere, con una macchina del FUD che torna a girare a pieno regime – e con tempistiche molto sospette – nella speranza di rendere l’esperimento di El Salvador un fallimento, del quale fare lezione per eventuali paesi che dovessero provare a percorrere la stessa strada.

Bitcoin manipolazioni - analisi di Criptovaluta.it
Un’ondata di FUD attesa – che proverà a buttare giù BTC

Un percorso atteso per Bitcoin – che ha innescato liquidazioni a catena, correzioni e riportato un po’ di paura sul mercato delle criptovalute. Situazione che però può essere funzionale per chi vuole investire. Possiamo farlo con eToro (qui per il conto virtuale di prova gratuito e senza limiti per sempre), che offre gli strumenti utili per cavalcare anche questi momenti di grande incertezza, grazie all’analisi tecnica direttamente a grafico e agli ordini condizionali.

L’intermediario offre anche CopyTrading per copiare gli investitori che ottengono i maggiori profitti o per spiare apertamente quello che stanno facendo sul mercato. In aggiunta è l’unico a proporre CopyPortfolios per investire su più criptovalute in un solo asset. Chi vuole passare ad un conto reale può farlo con un investimento minimo di soli 50$.

Sì, c’è tanto FUD organizzato – come avevamo anticipato

Lo avevamo anticipato ieri. La mossa di El Salvador avrebbe scatenato il solito FUD, con interessi più o meno chiari affinché questo esperimento fallisca. Lo avevamo preannunciato conoscendo ormai come funziona il mondo delle banche e delle istituzioni finanziarie internazionali, che da questa operazione hanno soltanto potere da perdere. Ma procediamo con ordine.

  • A El Salvador, da ieri, Bitcoin è valuta avente corso legale

Tutto secondo la tabella di marcia, con Criptovaluta.it che ha fatto da collettore per le notizie sullo storico passaggio avvenuto ieri nello stato centroamericano. Siamo stati intervistati anche dal Corriere della Sera sul tema – segnale da un lato della nostra affidabilità, dall’altro dell’interesse anche da parte della stampa tradizionale a questo straordinario evento.

Allo stesso modo però ieri, subito aver dato notizia del passaggio, abbiamo messo in guardia i nostri lettori su quello che – a nostro avviso ovviamente – sarebbe avvenuto. Ovvero la risposta di chi non vede questa operazione di buon occhio.

  • Sì, è quello che è successo

Ed è quello che con precisione chirurgica si è verificato. Prima è partito il Fondo Monetario Internazionale, che pur non essendo interpellato da nessuno ha ribadito la sua contrarietà all’operazione, giusto per rintuzzare la paura che avrebbe potuto serpeggiare sui mercati. Poi sono partiti Bloomberg e CNN, ancora una volta con informazioni abbozzate, spesso con ricami notevoli sopra, per sottolineare la follia sottostante la decisione di El Salvador. Niente di nuovo e niente di inaspettato. Anche se ormai gli effetti che questo tipo di operazioni possono avere sul mercato sono quasi nulli. Perché quanto è successo ieri non c’entra ancora nulla con il FUD.

Cosa è successo ieri e perché non c’entra nulla con il FUD creato ad arte

Quanto avvenuto ieri sui mercati ha però poco a che vedere con il FUD dei soliti noti. In molti hanno vissuto con eccessivo entusiasmo l’arrivo di Bitcoin a El Salvador, hanno aumentato largamente le loro posizioni long a leva e sono stati punti di orsi molto accorti.

L’infografica che riportiamo è emblematica. Nel giro di 24 ore sono state liquidate posizioni per quasi 4 miliardi di dollari, quasi tutte long. Una quantità di liquidazioni che ha dato il via a chiusure di posizioni a cascata, che sono state in grado di riportare facilmente BTC intorno a quota 43.000$. Quota dalla quale poi Bitcoin ha rimbalzato, per attestarsi oggi sul livello più basso del canale, ovvero intorno ai 45.000$.

Liquidazioni su Bitcoin in 24 ore - di Criptovaluta.it
I dati sulle liquidazioni raccolti da ByBt

Il FUD c’entra poco, anzi pochissimo, perché si è trattato di un movimento che è stato possibile per una particolare configurazione di mercato – e per l’eccessiva avidità di chi ha visto la mossa di El Salvador come il trionfo definitivo del mondo delle criptovalute.

Una situazione di enorme volatilità che potremo però sfruttare anche a nostro vantaggio. Perché con movimenti così ampi di prezzo ci sono ottime finestre per entrare sul mercato anche in short. Cosa che possiamo fare piuttosto agilmente con Capital.com (che qui possiamo testare anche in demo illimitata), intermediario che offre un contesto ideale per questo tipo di operazioni, grazie a MetaTrader 4 e TradingView.

C’è ancora da lottare – e non sarà facile

Sì, siamo tra quelli che ritengono che l’adozione su vastissima scala di Bitcoin sia ormai un processo impossibile da invertire. Tuttavia siamo anche tra i realisti che sanno che ci sarà ancora da lottare, ad ogni livello, perché gli interessi dell’economia basata su fiat money continueranno – ed è ragionevole – a remare in senso contrario.

Tutto quello che si sta verificando adesso sui mercati e sui giornali non ha assolutamente nulla di inaspettato. Ed è anzi il naturale svolgimento delle cose. Senza che questo possa però, almeno a nostro avviso, interrompere l’inesorabile marcia di BTC.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

8 commenti

  1. Consiglio che non so se ascolterete… oltre a informazione -che fate egregiamente- potreste iniziare anche a fare vera e propria educazione alle cripto (sacrificando una piccola percentuale dei vostri guadagni). In soldoni: non inserite in ogni articolo la parte copia-incolla su CFD e puntare al ribasso e cavalcare la volatilità blabla. Credo saremo d’accordo che al momento è questo il vero cancro che affligge il mercato. Ok con la riga in azzurro in basso “67% degli investitori perde denaro quando negozia CFD”, ma sembra messa lì solo per pararsi il sedere.

    Leve (o CFD, chiamateli come volete) + crypto = perdi i tuoi soldi. Se non oggi, non domani… di sicuro dopodomani. Con le crypto si fanno un sacco di soldi, ma a esser troppo avidi si perde tutto. Un sano hold basta e avanza al 99% dei piccoli ivestitori. Se poi moltiplicare per 10 in un anno non ti basta… libero di suicidarti come preferisci.
    E ditelo chiaro, per piacere, che mi sa che in molti non l’hanno ancora capito!

    Per il resto rinnovo i soliti complimenti

    • Aggiungerei che sarebbe interessante anche vedere qualche articolo su staking e farming, giusto per approfondire anche altri aspetti delle crypto oltre al solito trading.

      • Assolutamente si e grazie per i consigli. Quest anno faremo molte guide oltre che le news ed analisi quotidiane di cui state parlano. 😉

    • Concordo pienamente.. Fate molta informazione ed anche abbastanza dettagliata a volte.. Ma io salto ogni volta la prima parte che oramai so a memoria “su Etoro potete…”. La gente dovrebbe sapere che esistono vere piattaforme dove ti fanno comprare realmente le monete, che possono esser poi spostate in defi o ledger, messe in veri stake, farming, anche lending adesso.

      • Grazie per i complimenti Danilo e per i consigli a fare sempre meglio.

        Diciamo anche che su criptovaluta.it a differenza di altri siti non trovi i banner che ti impediscono di navigare liberamente eh. Ma questi son ” dettagli ” vero?

  2. Concordo, in parta, con Jacopo. Rimanete comunque i migliori!

  3. Scusate mi date un link dove affermavate il crollo preannunciato? A me non sembra che lo avevate predetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *