Home / News / Crollo dei mercati azionari, quali effetti sulle criptovalute
Weiss Ratings
Probabilmente il rapporto tra mercati finanziari e criptovalute si è rivelato più "stretto" del previsto

Crollo dei mercati azionari, quali effetti sulle criptovalute

In queste ultime 24 ore le notizie negative su Wall Street pare abbiano preso piedo in maniera incredibile. Da un ottimismo quasi assoluto si è passati ad uno stato quasi deprimente. Il cambiamento di rotta è ovviamente sorprendente, ed è stato quasi perfettamente imitato anche dal mercato delle criptovalute.

Weiss Ratings
Probabilmente il rapporto tra mercati finanziari e criptovalute si è rivelato più “stretto” del previsto

È chiaro che volendo dare un’occhiata sulla situazione della quotazione di Bitcoin oggi, potrà portare a chiedersi quanto sia forte il legame tra mercati finanziari tradizionali e quelli strettamente legati alle criptovalute. In secondo luogo ci si potrebbe anche chiedere quali potrebbero essere le implicazioni di questa giornata negativa sulle criptovalute.

Se correlazione c’è questa risulta essere debole tra i due mercati ma una correlazione ben più marcata si riscontra invece tra i sentimenti propri dei due mercati.

In genere questa correlazione può sintetizzarsi in questo modo: se la paura di cali improvvisi dei valori dei mercati finanziari classici diminuisce allora il valore di Bitcoin (e comunque delle criptovalute) aumenta mentre se la paura di un crollo finanziario aumenta allora il prezzo della criptovaluta diminuisce. È presto detto quindi che il Bitcoin (o comunque qualsiasi altra criptovaluta) rappresenta un investimento ovviamente rischioso, più rischioso rispetto a quello praticabile con altri investimenti.

Bisogna dire che oggi, il Dow Jones ha perso 1.145 punti, dato che rappresenta il singolo punto più alto di deficit in oltre 130 anni di storia. Ciononostante, i valori percentuali hanno rappresentato solo un calo del 4,6%. Per dare una misura di ciò che questo significa per i mercati, possiamo semplicemente dire che il Dow Jones ha invertito tutti i guadagni realizzati nel 2018. Tuttavia insieme a Dow Jones oggi hanno subito cali considerevoli anche DAX, FTSE e S&P. Ovviamente questo rappresenta proprio quel caso in cui la paura aumenta e guida le sorti del mercato.

Di conseguenza nel mondo delle criptovalute questo senso di paura diffuso, combinata con il recente calo di valori delle criptovalute, ha portato e causato panico tra gli investitori delle criptovalute. È chiaro quindi che il sentimento sulle sorti del mercato, più di ogni altra cosa, determina il prezzo delle criptovalute. Probabilmente quelle che verranno saranno le settimane più intense nel mondo delle criptovalute, ma mai demordere, vi ricordiamo sempre che anche al ribasso è possibile fare trading di criptovalute applicando sempre le dovute attenzioni. Ragioneremo poi sugli ulteriori sviluppi, se ci saranno.

Info su Alessio Ippolito

Web marketer dal 2008, dal 2012 ho iniziato il mio lungo percorso di specializzazione in affiliate marketing nell'ambito economico/finanziario. Consulente SEO - sono CEO e Founder della Alessio Ippolito srl e in Criptovaluta.it sono il direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *