Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bull run di Basic Attention Token | Chi spinge il prezzo di $BAT?

Bull run di Basic Attention Token | Chi spinge il prezzo di $BAT?

BAT, il token crypto del browser Brave è tra i migliori della giornata, complice un momento molto felice per l’intero progetto e – cosa più importante – una campagna di acquisti che sembrerebbe essere stata attivata proprio dai gestori del progetto.

Guadagno in doppia cifra, come non si vedeva da tempo – che punta dritto al minimo locale da Giugno, poco prima del secondo crollo del comparto degli altcoin.

Analisi della Bull Run di Bat - Criptovaluta.it
Bat coin in bull run – cosa lo sta spingendo? Analisi di Criptovaluta.it – token tra i migliori consigliati dai nostri analisti

Un buon momento per investire in BAT – almeno secondo quello che si sta effettivamente muovendo nel protocollo. Possiamo trovarlo su eToro – vai qui per ottenere un conto virtuale gratis con tutte le funzionalità a disposizione – molto attento già in tempi non sospetti alle potenzialità di questo protocollo.

Possiamo investire, con questa piattaforma – utilizzare anche il CopyTrader – copiando così le mosse di chi ottiene i più alti ritorni sul mercato – così come sarà possibile investire con i CopyPortofolios – che affiancano a $BAT, nello stesso titolo, anche altre cripto. Chi vuole passare ad un conto reale potrà farlo con soli 50$ di investimento minimo.

Acquisti per 1,5 milioni – ecco perché $BAT vola

A spingere in alto il prezzo di Basic Attention Token sono stati acquisti, nel momento in cui scriviamo, per un valore di 1,5 milioni, con tutto che lascerebbe pensare ad un acquisto della società stessa che gestisce Brave, il browser per gli amanti della privacy che è collegato appunto a $BAT.

Una situazione che, per un token relativamente statico nel prezzo come Basic Attention non ha potuto che spingerne rapidamente il prezzo in alto – scatenando sui social anche quel tipico FOMO che siamo spesso abituati a vedere quando partono bull run di questo tipo.

Nelle prossime ore, con ogni probabilità, potremo renderci conto dell’entità complessiva della campagna di acquisti, che potrebbe continuare ad esercitare una pressione importante in termini di prezzo.

L’arrivo del nuovo motore di ricerca

Questa è stata la grande notizia della fine di ottobre per il token, o meglio, per il browser che vi è legato. Brave Search ha fatto il suo esordio e garantirà un’esperienza con più privacy rispetto a Google. Questo è per quanto riguarda gli utenti.

Dal lato di Brave però si tratta di uno strumento per migliorare e aumentare la penetrazione della propria tecnologia e – indirettamente – anche l’utilizzo di $BAT. Un aumento della domanda che avrà, seguendo un semplicissimo discorso di supply e demand, effetti molto positivi sul prezzo.

Per cosa si usa BAT e cosa ne condizionerà il prezzo nei prossimi mesi

BAT non fa parte di nessun tipo di filone tra quelli che stanno spopolando sul mercato. Non è un token dedicato alla finanza decentralizzata, così come non è un token che si occupa di NFT. È nato per fare da gettone con il quale gli utenti sono retribuiti per guardare le pubblicità tramite il browser Brave, e come gettone che può essere utilizzato per retribuire direttamente i content creator.

Un’idea decisamente innovativa, che poggia su un browser che ha una base di utenti, professionali e non, in costante crescita, anche se deve scontrarsi con giganti del settore come Alphabet/Google e Microsoft.

Un ecosistema che – a ritmi costanti – continua ad estendersi e ad aumentare i suoi volumi di utilizzo, anche questi direttamente collegati alle fortune di Brave. Per chi cerca una buona alternativa alle criptovalute più popolari, il token $BAT potrebbe essere una buona alternativa da tenere in considerazione.

Fa parte da sempre del nostro portafoglio di criptovalute da investimento, in una posizione rilevante, che segnala come in realtà siamo stati sempre dalla parte di questo progetto, credendo nelle sue enormi potenzialità. Con l’arrivo del motore di ricerca e con questa campagna di acquisti da parte di Brave stessa, potremmo essere davanti ad un nuova era, anche per gli investitori.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *