venerdì , 23 Settembre 2022

Home / Crollo Bitcoin e Criptovalute | Cosa succede sui mercati? [ANALISI]

BTC PANICO

Crollo Bitcoin e Criptovalute | Cosa succede sui mercati? [ANALISI]

Cosa sta succedendo sui mercati delle criptovalute? BitcoinEthereum e in generale tutte le criptovalute principali del settore sono in profondo rosso, in un venerdì di paura la cui fine non sembrerebbe essere affatto vicina.

Si potrebbe tornare alla tranquillità presto – oppure continuare a ballare in attesa dei mercati americani. Sta di fatto che il Black Friday si sta trasformando in un Red Friday per il mondo cripto – situazione che dovrà essere analizzata anche per capirne l’eventuale portata.

Bitcoin panico cripto - sell off e analisi
Panico sui mercati – che arriva anche sulle criptovalute

Ci saranno diverse occasioni d’acquisto durante la giornata – sia per chi fa trading di breve periodo – sia per chi invece guarda ad orizzonti più ampi. Possiamo farlo con eToro – vai qui per ottenere il conto virtuale gratuito – con capitale di test e funzionalità già attive – intermediario che ha molto da offrire di esclusivo, come ad esempio i suoi sistemi per il trading automatico.

Possiamo copiare il top degli investitori con il CopyTrading, nel giro di pochi click, oppure scegliere un paniere cripto tra quelli disponibili nella sezione CopyPortfolios – sezione che include diversi panieri cripto. Con 50$ passiamo al conto reale.

Il COVID torna a colpire i mercati – la prima analisi

Non soltanto il mercato di Bitcoin, ma anche i mercati azionari più rilevanti del mondo. Le borse europee hanno aperto la mattinata in profondo rosso, con FTSE MIB che è sotto di quasi 3 punti mentre scriviamo e EUROSTOXX 50 addirittura ancora più in basso. Nonostante le borse americane siano ancora chiuse, si prevede maretta anche da quelle parti, con i futures su S&P 500 che sono anch’essi in forte ribasso.

Gli ultimi sell off paralleli tra S&P 500 e $BTC

A innescare questa paura sui mercati – che sono ormai da settimane a fior di pelle stanno contribuendo le notizie che arrivano dal fronte COVID, con una battaglia contro il virus che sembrerebbe essere ancora lontana dalla soluzione finale. Quarta ondata che colpisce ancora e nuove varianti che sono state scoperte in Sud Africa sono dietro questo sell off tanto del mercato azionario quanto di quello delle criptovalute.

Bitcoin bene rifugio, ma anche l’oro è quasi fermo

Leggere i mercati in un momento di estrema espansione monetaria e incertezza sta diventando materiale più per gli indovini che per gli analisti. In una situazione del genere ci si sarebbe potuti aspettare una forte crescita dell’oro, cosa che invece non si è verificata. L’oro sta guadagnando sì, ma poco più dell’1%.

Bitcoin invece è in caduta libera, sebbene sembra che ci siano dei buoni supporti poco sotto i 55.000$, prezzo verso il quale $BTC è stato attratto diverse volte nelle ultime ore. Una situazione, lo ripetiamo, di lettura molto difficile. L’unica cosa certa al momento è che la volatilità si trascinerà almeno fino all’apertura delle borse americane. E nel caso in cui il panico fosse stato già scontato, ci sarebbe la possibilità di un pronto ritorno su livelli di prezzo più congrui.

Per chi ha investito sulle criptovalute non è il momento della paura

Dispiacere sì, perché BTC e le altre principali criptovalute sembravano poter viaggiare molto spedite verso nuovi record – con la corsa che è stata interrotta da eventi esogeni che hanno colpito tutti i mercati (o quasi) all’unisono.

Le criptovalute perdono valore rispetto alle azioni? È la situazione speculare di quando c’è una bull run generalizzata, perché in quei casi sono sempre le criptovalute a far registrare corse maggiori.

Ci sarà bisogno di tanta calma, di una gestione del panico e del passaggio di questa ennesima tempesta sui mercati. Tempesta che per molti potrà essere anche una buona occasione per trade di breve periodo. Con Capital.com – vai qui per ottenere il conto demo gratuito con capitale virtuale illimitato – intermediario che offre sia MetaTrader 4 sia TradingView per la gestione dei propri ordini.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.
Criptovaluta.it è su Google News !
Resta aggiornato sulle ultime news elaborate dal centro studi di Criptovaluta.it per Google News - clicca su questo link e poi sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Iscriviti alla newsletter

9 commenti

  1. Le Whale fanno cassa per le spese di natale!! 😉

    • Diciamo che può esser considerato un buon momento per fare scorte.

    • Francesco Leonardi

      secondo me invece sono gli “investitori” -tonti- della domenica, senza alcuna cognizione di causa, a vendere, e non le balene. perche fondamentalmente le brutte notizie in arrivo dal fronte covid dovrebbero essere interpretate in maniera BULLISH per quanto riguarda btc. ma cosi non è. e non sono di certo gli istituzionali a panicare………

      • Di certo il mercato lo alimentano i “piccoli”, da sempre.. in queste fasi bearish, balene incrementano, quello che i piccoli, presi da paura e FUD, perdono per strada.

        Criptovaluta.it da sempre pone in essere, all’interno dei suoi approfondimenti, informazioni mirate a tal fine informativo.

      • Gli investitore della domenica gli fanno il solletico a btc e resto… al limite i tonti vendono e poi rientrano a rimpinguare le casse alle Whale! ma movimenti del mercato così ampi non è certo da tonti!

  2. È il momento dove è tutto a sconto. I più furbi, i quali hanno la conoscenza delle dinamiche del mercato, non vedono l’ora di un ritracciamento anche profondo per un grosso acquisto…

  3. Non riesco veramente a capacitarmi del fatto che questa analisi non prenda in considerazioni i VERI fattori che hanno determinato il crollo di venerdì… Infatti viene da chiedersi se chi scrive conosce o no il mondo cripto…
    Il crollo é dovuto la governo Indiano che vuole bandire cripto e Mining e all’ulteriore stretta della Cina sulle pool.
    La cosa talmente palese è dichiarata che mi lascia veramente esterrefatto dopo aver letto questa analisi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *