Home / Nuovo ETF Bitcoin di Valkyrie | Dentro aziende che hanno investito in BTC

BITCOIN VALKYRIE

Nuovo ETF Bitcoin di Valkyrie | Dentro aziende che hanno investito in BTC

Valkyrie – uno dei gestori di fondi più importanti del mondo – decide di impegnarsi ancora di più nel mondo di Bitcoin. Il gruppo ha infatti lanciato un nuovo ETF, che replica l’andamento dei titoli azionari di aziende che hanno in cassa $BTC.

Un nuovo modo di garantire, seppure in via indiretta, esposizione su Bitcoin, con tutte le migliori aziende che fanno parte – come vedremo più avanti nel corso di questa nostra guida – di questo nuovo paniere cripto/BTC sul quale investire.

BTC: Valkyrie apre un nuovo ETF
Nasce un nuovo ETF su Bitcoin – gruppo: Valkyrie 

Anche questa è una notizia che contribuisce a riportare il sereno sui mercati, oggi in grande difficoltà a causa di quanto è atteso questa sera da parte dei papaveri di FED. Possiamo esporci su Bitcoin con eToro – vai qui per ottenere un conto virtuale gratuito, con capitale di prova e le migliori funzionalità, intermediario che offre diversi strumenti esclusivi per fare trading e investire su Bitcoin.

Un intermediario che offre anche CopyTrader – per copiare i migliori investitori che operano sul mercato – così come offre anche i CopyPortfolios per chi preferisce un investimento più diversificato. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale di investimento.

Non solo Bitcoin e futures: Valkyrie replica le aziende che operano su Bitcoin

Che il mondo di Bitcoin stia diventando ogni giorno più articolato, anche e soprattutto sul piano finanziario, non dovrebbe essere un mistero per nessuno. Si moltiplicano infatti i prodotti finanziari che ne replicano le performance, più o meno accuratamente.

La visione di Valkyrie con il suo Balance Sheet Opportunities ETF, che è scambiato sul NASDAQ di New York con la sigla $VBB replica l’andamento di MicroStrategySquareTesla e altre aziende che hanno Bitcoin in cassa, tutte in posizone long.

Certo, i volumi saranno sicuramente più bassi di altri strumenti a replica diretta, come può essere nel caso degli ETF Bitcoin che vengono già scambiati sul mercato anche negli USA. Una situazione che però negli USA sta assumendo delle proporzioni piuttosto imbarazzanti, dato che anche i grandi gestori come Valkyrie stanno cercando strumenti alternativi per garantire esposizione il più possibile vicina a quella diretta in Bitcoin – dato che SEC è ancora ostinatamente contraria agli ETF che investono direttamente in $BTC.

Cosa che poche settimane fa ha spinto Fidelity a muoversi in Canada – giurisdizione che è sempre più aperta verso le criptovalute rispetto a Bitcoin e alle altre criptovalute.

I grandi fondi sono dentro: adozione inevitabile?

Su questo non ci sono ormai più dubbi. O meglio, possiamo parlare di quando e non più di se: tutti i principali fondi e gestori di fondi del mondo sono già esposti verso Bitcoin – e offrono a clienti retail e istituzionali prodotti di questo tipo.

Bitcoin – al netto dei movimenti di breve – è ormai parte dell’armamentario anche di banche e big player – con un’adozione che, volente o nolente la SEC – ormai è inarrestabile. Questo curioso progetto di Valkyrie è l’ennesima riprova che di appetito ce n’è tanto – e che per quanto SEC possa provare a resistere, la valanga ormai è partita.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *