Home / Bradford AFC nelle mani delle cripto | NFT per azionariato popolare?

BRADFORD AFC CRIPTO

Bradford AFC nelle mani delle cripto | NFT per azionariato popolare?

Stadi e palazzetti? Cose del passato. Il mondo delle criptovalute adesso punta direttamente all’acquisto di squadre. Sul tavolo ci sarebbe un’offerta da parte di investitori cripto americani per il Bradford, piccolo ma significativo team del calcio inglese.

Per un’offerta che riguarda le criptovalute e il mondo della blockchain a 360°, perché il programma del gruppo di investitori riguarderebbe anche il mondo dei NFT – in una complessa operazione che potrebbe – non esageriamo – rivoluzionare il mondo del calcio.

Bradford AFC - ecco chi sta per comprare con le cripto
Cripto-investitori in corsa per rilevare il Bradford AFC

Un’ottima notizia, che è stata già rilanciata da BBC e che dunque ha già raggiunto il grande pubblico – per un’operazione che, se dovesse andare in porto, contribuirà ad avvicinare ancora più persone al mondo delle criptovalute. Ma cerchiamo di vederci chiaro.

Offerta per il Bradford, che potrebbe diventare la prima squadra NFT del mondo

L’offerta sembrerebbe essere di quelle concrete, dato che secondo quanto riportato dal Washington Post, le trattative sarebbero già in una fase avanzata, cosa che però (per fare un po’ di tattica) è stata smentita dall’attuale proprietà, che però ha confermato di aver ricevuto un’offerta.

Offerta che parte dal gruppo WAGMI, che utilizzerebbe token non fungibili insieme a criptovalute per offrire un nuovo canale di risorse per il club, che potrebbero essere sfruttate per una pronta risalita nel calcio che conta.

Resterà da vedere poi quanto ci sarà da fare in termini di sviluppo di questo collegamento tra il mondo delle criptovalute e dei NFT, con i secondi che probabilmente verranno utilizzati per rappresentare le quote societarie e che permetteranno così l’ingresso di piccoli soci.

Un nuovo modello di azionariato popolare, che però non dovrà passare dalle lunghissime assemblee dei soci ma probabilmente da un modello di finanza decentralizzata, almeno secondo alcune indiscrezioni che abbiamo ricevuto e che dovranno però essere confermate dai diretti interessati.

Calcio e criptovalute sempre più vicini

Il 2021 sarà ricordato come l’anno dell’esplosione dell’interesse del mondo cripto per quello del calcio. Chiliz, che vede soltanto per l’Italia al suo interno squadre di prima fascia come RomaJuventusMilan e Inter ha già al suo attivo decine di top club in tutto il mondo. Binance è invece al centro di un’importante sponsorizzazione per diversi club europei, segnalando così una grande attenzione per un comparto che muove denari importanti.

Mai si era vista però prima di oggi una questione del genere, ovvero la possibilità di sfruttare la blockchain per rappresentare quote – e una proprietà che di partenza sarà legata proprio agli investimenti in criptovalute. Per un team, il Bradford, che pur non essendo forse uno dei più prestigiosi ha comunque un’ottima rilevanza e potrebbe trasformarsi in un piccolo gioiellino.

Tutto questo a vantaggio non solo dei proprietari, ma di un ecosistema blockchain complessivo che da questo tipo di pubblicità positiva ha soltanto da guadagnarci. Un percorso di grande spessore che permetterà a tutti o quasi di cavalcare un’onda che è soltanto all’inizio.

Questo senza escludere interventi importanti anche su club più prestigiosi: la liquidità nelle mani degli investitori cripto di prima fascia è importante – e potrebbe sostenere anche delle spese folli in campionati di punta.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *