Home / Wells Fargo punta sulle crypto | Warren Buffett si è sbagliato 2 volte…

Rivelazione Wells Fargo

Wells Fargo punta sulle crypto | Warren Buffett si è sbagliato 2 volte…

Una storia che possiamo leggere da almeno due angoli. Il primo è quello del grande gruppo bancario che oggi apre finalmente al mondo di Bitcoin e delle cripto, parlando di iperadozione ormai ad un passo.

Il secondo è quello di una leggenda degli investimenti, Warren Buffett, che non solo ha sempre attaccato Bitcoin, ma che si è anche liberato di importanti quote che deteneva proprio in questa banca.

Rivelazione Wells Fargo
Wells Fargo punta deciso sulle crypto… mentre Warren Buffett….

Notizia bullish per il nuovo contro quello che fu e per il mercato delle criptovalute in generale. Possiamo investirci con la piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratis con servizi al TOP – anche per il mondo delle criptovalute e per chi preferisce le più evolute funzionalità fintech.

È qui infatti che abbiamo accesso a strumenti quali il CopyTrader che ci permette di copiare i migliori che sono presenti su questo mercato. Sono anche presenti gli Smart Portfolios che ci consentono di investire in panieri cripto che includono diversi asset del settore. Con 50$ possiamo poi passare, quando vorremo, ad un conto reale.

Wells Fargo punta su Bitcoin e cripto

E punta sull’adozione che sarà sempre più diffusa, ricalcando un po’ quello che fino a qualche tempo fa sentivamo soltanto da appassionati e da player del settore. Saremmo early ma non troppo in questo settore, in una parabola che dovrebbe replicare quella di Internet sul finire degli anni ’90.

Questa è l’opinione che è stata diffusa da uno degli analisti di Wells Fargo, gruppo bancario forse quasi sconosciuto in Europa, ma che negli USA è uno dei più rilevanti. Si tratterebbe, se l’analisi dovesse essere poi confermata dai fatti, di un’ottima notizia tanto per Bitcoin quanto per il resto del comparto, da parte di una banca che non è stata sicuramente tra le prime a sostenere questa rivoluzione.

Con una nota di colore: la banca aveva tra i suoi principali azionisti proprio Berkshire Hathaway di Warren Buffett, che si è liberato non troppo tempo fa in modo piuttosto precipitoso delle azioni del gruppo.

Noi crediamo che le criptovalute siano un investimento percorribile oggi, anche se sono nella fase iniziale del loro sviluppo anche come asset. Raccomandiamo una gestione professionale per adesso, in quando l’orizzonte degli intermediari sta ancora maturando.

Questo il parere, forte se vogliamo, di Wells Fargo, che sconfessa il troppo tardi per investire che domina almeno una parte, sebbene non troppo rilevante, del sentiment di chi non ha ancora investito.

Warren Buffett perderà l’ultima delle sue scommesse?

Bitcoin vale zero, Bitcoin veleno per topi e tanti altri pareri tranchant che sono arrivati negli ultimi mesi da Warren Buffett in persona o dai suoi sodali. Opinioni che ai tempi avevano spaventato i mercati e che invece oggi si dimostrano come piuttosto miopi, anche se dovessimo limitarci all’aspetto più squisitamente finanziario.

Parafrasando una delle massime più conosciute dell’Oracolo di Omaha, investitore leggendario principalmente nel settore azionario, è sempre meglio non investire in quello che non si comprende. Ed è questa l’unica scusante che ha, numeri alla mano, per non aver investito in Bitcoin e per essersi liberato di Wells Fargo.

L’orizzonte che un tempo divideva banche classiche e finanza dal mondo di Bitcoin è ormai difficile da tracciare. E con il tempo l’integrazione diventerà inevitabile. Con buona pace anche di Warren Buffett, leggenda degli investimenti che ci ha insegnato tanto, ma che su Bitcoin, almeno a nostro avviso, si sbagliava.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

3 commenti

  1. Sapete cosa penso?
    Penso che se noi investiamo su bitcoin sostanzialmente non gliene frega niente a nessuno, ma se ci investe Buffet sicuramente fa la differenza, quindi Buffet non ha voluto o non ha potuto investire su bitcoin?
    A pensar male si fa peccato ma molto spesso ci si azzecca diceva qualcuno.

  2. Voglio dire un’altra cosa.
    PlanB l’anno scorso non si sbagliava, solo che la finanza non è una scienza, non lo è perché è un’invenzione dell’uomo e le sue leggi non sono ripetibili e valide in tutto l’universo.
    Per questo la prevedibilità a volte salta, perché non puoi prevedere alcuni fattori della nostra società.
    Detto questo planB ha ragione e per i signori bitcoin vale zero, è una truffa, è obsoleto e bla bla bla, tra un po saranno volatili per diabetici…….

  3. Tuto sarà digitale Bitcoin Esolo un esame dei stati ora c’è ano visto c’è funziona tuto cambierà .l’euro si trasformerà in moneta digitale il dollaro e così via.bitcoin presto lo farano sparie dirano che none legale e che nona un stato un appoggio e così lo fregerano i colossi.fiufiuuuu.cuindi Esolo custione di tempo non affidatevi tropo .legale esempre legale cuindi io nomifido eovio poi il futuro esul digitale non c’è paragone sucuesto microchip e così via.vedremo aniavenire.cosa succederà speriamo bene per tutti ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *