Home / Bitcoin: detrattori sconfitti all’UE | Il Proof of Work è salvo (ma per quanto?)

Bitcoin in UE salvo

Bitcoin: detrattori sconfitti all’UE | Il Proof of Work è salvo (ma per quanto?)

Pericolo scampato. Secondo quanto riportato da Stefan Berger, l’Eurodeputato che sta portando avanti la questione MiCA per la regolamentazione delle criptovalute in UE, non ci sarebbe più pericolo di ban per Bitcoin

Della questione e di quanto potesse effettivamente tornare a farsi importante avevamo parlato pochi giorni fa, segnalando il pericolo che gli fosse negato il mandato per i talk a tre, cosa che avrebbe permesso al supposto ban alle attività PoW e dunque anche a Bitcoin di rientrare dalla porta sul retro. 

Bitcoin salvo in UE - ecco cosa è successo
Bitcoin salvo, Verdi e S&P si arrendono

Pericolo non più sul tavolo, abbiamo detto, perché il mandato è stato conferito e dunque, almeno per adesso, non dovremo preoccuparci dell’assalto al cuore di $BTCBitcoin che si è stabilizzato sopra i 44.000$ e sul quale possiamo investire con eToro – vai qui per ottenere un conto gratuito che offre gli STRUMENTI MIGLIORI per il trading – intermediario che propone strumenti fintech che sono il top del top in termini tanto di analisi quanto di trading automatico

Abbiamo infatti il CopyTrader, sistema che ci permette di fare trading automatico copiando i migliori in un solo click, oppure anche di spiare nei loro portafoglio per vedere come si stanno muovendo. In aggiunta abbiamo anche il Social Trading, che offre segnali in diretta e anche la possibilità di seguire altri trader per i loro aggiornamenti. Con 50$ passiamo poi al conto reale.

Stefan Berger conferma: pericolo scampato per Bitcoin

È stata una dura battaglia, ma il fronte che si è opposto all’emendamento di Verdi e Socialisti per il ban di Bitcoin alla fine l’hanno spuntata. Come ha confermato lo stesso Stefan Berger tramite il suo account Twitter. 

Buone notizie: il mio mandato non è stato contestato dal parlamento UE. Per questo motivo potrò andare a negoziare a tre con la commissione e il consiglio senza che sia introdotto il divieto per la Proof of Work. Il parlamento UE mi spinge e dimostra la sua forza innovativa. Nella mia relazione ho suggerito di collegare MiCA alla tassonomia UE per la finanza sostenibile. Sono fiducioso sul fatto che la mia proposta sarà approvata tanto dalla Commissione quanto dal Consiglio. Grazie ai colleghi della commissione Economia. E grazie a tutti per il vostro supporto attraverso qualunque canale. 

Quindi pericolo scampato, collegamento con la tassonomia per la finanza sostenibile in UE (cosa della quale dovremo discutere più avanti) e emendamento che non potrà essere presentato. Tutto è bene quel che finisce bene, verrebbe da dire. 

Sì, almeno per adesso. Pericolo davvero scongiurato senza che questo però voglia dire un liberi tutti e senza che questo significhi abbassare la guardia, perché di minacce da parte delle autorità finanziarie e legali per Bitcoin continueranno ad essercene. 

Cosa succede adesso?

Adesso si avvierà la seconda fase. Il testo, come è stato approvato ormai più di una settimana fa, verrà discusso tra Berger in rappresentanza della sua commissione, il Consiglio e la Commissione Europea

Tutto lascia pensare che, sic stantibus rebus, non ci saranno modifiche di sorta e non dovrebbero esserci nuovi tentativi di assalto al mondo del PoW, tra poco quasi completamente coincidente con quello di Bitcoin

Rimane però questa una regolamentazione i cui effetti saremo in grado di valutare soltanto una volta che sarà entrata in vigore. Perché anche chi è più appassionato di regolamentazioni dovrà ammettere che non è detto che qualunque regolamentazione vada bene. 

Per ora una buona notizia, ma come diceva qualcuno più dotto di noi Timeo Danaos et dona ferentes. Finché rimarrà questo atteggiamento da parte della community, si potrà essere bullish su Bitcoin. E sul re del mercato potremo continuare ad investire in libertà con Capital.com – vai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP delle piattaforme – intermediario che ci offre accesso a MetaTrader e TradingView, piattaforme professionali con tutti i migliori strumenti di analisi e operatività sui mercati finanziari, anche cripto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *