Home / Morgan Stanley conferma il boom cripto | Negozi e clienti vogliono usarle!

Morgan Stanley conferma cripto per transazioni

Morgan Stanley conferma il boom cripto | Negozi e clienti vogliono usarle!

Mossa in avanti di Morgan Stanley, che tramite la leader del suo dipartimento dedicato al mondo cripto riconosce che la domanda per Bitcoin e criptovalute è ormai non solo derivante da chi vuole investire, ma anche da chi vuole utilizzarle per transare.

Un passo in avanti importante, un’accettazione da parte di una delle banche d’affari più importanti del mondo, che fotografa una situazione che in realtà chi conosce questo mondo conosce ormai da tempo.

Morgan Stanley conferma l'ovvio: cripto ok per transazioni
Anche Morgan Stanley costretta ad ammettere l’ovvio

Poco male, anzi, bene. Perché la stanca litania delle cripto come asset meramente di rischio finalmente sta volgendo al termine. Un segnale positivo per tutto il settore, sul quale possiamo investire anche con la piattaforma sicura Capital.comvai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il top degli strumenti di analisi – intermediario che ci propone accesso a 465+ cripto scelte tra tutte le migliori del momento e anche in prospettiva futura.

Abbiamo poi MetaTrader 4 e TradingView a completare un’offerta già molto interessante per quanto riguarda le piattaforme, insieme al WebTrader dotato di Intelligenza Artificiale. Nel complesso un intermediario top per il trading, con accesso al conto reale a partire da soli 20€.

Morgan Stanley: “Sempre più persone vogliono fare transazioni in cripto”

Il Segreto di Pulcinella per chi segue questo mondo con costanza e al tempo stesso una buona novità che forse convincerà anche i tanti che non hanno ancora compreso la portata della rivoluzione targata Bitcoin in primis e in secondo luogo del mondo cripto. Sì, perché sempre più attività, anche di piccole dimensioni, richiedono la possibilità di accedere al mondo delle criptovalute come mezzo di pagamento.

Consumatori e attività commerciali stanno chiedendo sempre più di frequente di transare in criptovalute. Magari qualcuno vuole semplicemente fare trading sull’asset, ma altri, quando questo diventerà più facile e legalmente riconosciuto, vorrebbero usarle come valute a tutti gli effetti.

Questa la dichiarazione di Sheena Shah, che guida la divisione di Morgan Stanley dedicata appunto al mondo cripto, nel quale il gruppo è già attivo, come dovrebbero sapere già i nostri lettori, dato che abbiamo coperto più volte. In aggiunta si è parlato, sempre all’interno dello stesso intervento, del ciclo di stabilizzazione dei prezzi che dovrebbe coinvolgere il mondo cripto, che secondo Shah sarebbe già iniziato, e che potrebbe innescare un nuovo aumento della popolarità di questi asset anche per fare transazione.

C’è ancora qualcosa da fare in termini di semplicità di accesso, e questo lo condividiamo, ma dall’altro lato non possiamo che sottolineare come si stiano facendo dei passi da gigante.

Tutto questo con buona pace del Fondo Monetario Internazionale

Per quanto si agiti, il Fondo Monetario Internazionale sarà costretto a fare i conti con questa nuova realtà: quando le persone sono libere di decidere sempre più spesso si rivolgono al mondo delle criptovalute e di Bitcoin per transare.

Questo poi è ancora più evidente in paesi dove le valute fiat sono colpite maggiormente da inflazione, come Turchia e Argentina. Che presto sia il turno anche di UE e USA, dove l’inflazione si sta comunque avvicinando pericolosamente alla doppia cifra?

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *