Home / Elon Musk padrone di Dogecoin | Il dentro e fuori da Twitter – Analisi DOVE

Elon Musk, dogecoin e Twitter

Elon Musk padrone di Dogecoin | Il dentro e fuori da Twitter – Analisi DOVE

Dogecoin torna saldamente nelle mani di Elon Musk, o meglio, torna a farsi influenzare dalle mosse del tycoon di Tesla, che recentemente è diventato anche azionista di maggioranza di Twitter.

E qualche dichiarazione di Elon Musk è da ritenersi responsabile delle recenti montagne russe cavalcate da Dogecoin. E tutto, ovviamente, in relazione a quanto sta avvenendo dalle parti di Twitter.

Twitter Dogecoin e Elon Musk - analisi di Criptovaluta.it
Dogecoin al centro delle diatribe per il controllo di Twitter

Un buon momento per $DOGE? Probabilmente sì per chi è a caccia di volatilità. Possiamo investirci con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli STRUMENTI dedicati al crypto auto trading – che offre $DOGE all’interno di un listino molto ricco di cripto asset.

Sempre all’interno di questo broker possiamo trovare per il Trading Automatico il CopyTrader, che ci offre la copia integrale di tutte le posizioni dei migliori. E abbiamo anche, per chi dovesse preferire gli investimenti diversificati, la possibilità di accedere agli Smart Portfolios, che includono i migliori cripto asset in un solo paniere in stile ETF. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale di trading.

Le montagne russe di Dogecoin spinte da Elon Musk

Da quando si è diffusa la notizia dell’ingresso, in modo finanziariamente prepotente, di Elon Musk in Twitter, Dogecoin ha vissuto una fase di rialzo in controtendenza rispetto al resto dei mercati. Una controtendenza rispetto al resto del mercato, con Bitcoin in relativa difficoltà.

La situazione era stata poi esacerbata da un altro tweet del tycoon sudafricano naturalizzato americano, chiedendo di inserire un processo di verifica per le spunte blu per il quale si sarebbe potuto pagare in Doge.

I mercati dei meme coin non aspettavano altro e hanno risposto in modo positivo al Tweet del magnate, salvo poi tornare su livelli di prezzo più “in linea” con il resto del mercato, spinti da un’altra notizia riguardante l’ingresso in Twitter di Elon Musk.

Elon Musk non farà parte del CdA di Twitter

È stata questa la notizia che ha spento i bollenti spiriti dei mercati, costretti a fare i conti con un ruolo forse più marginale per Elon Musk all’interno del ruolo dell’azienda. O meglio, questo è quello che hanno inteso i mercati.

A conti fatti però, e questo è stato ammesso anche da chi governa al momento l’azienda, gli input di chi detiene un pacchetto di maggioranza relativa saranno senza dubbio ascoltati. E questo potrebbe tornare in futuro, forse, a far volare Dogecoin.

Quale futuro per Dogecoin lontano da Elon Musk?

Dogecoin continua a viaggiare su livelli di prezzo molto meno interessanti di quelli di qualche mese fa, facendo parte di una delle categorie del mondo cripto maggiormente colpite dalla fase calante dei prezzi generalizzata.

Dogecoin potrà affrancarsi dal suo padrino? Difficile a dirsi per adesso, dato che il magnate sembra essere tornato ad esercitare la sua magia come qualche tempo fa. Tuttavia il protocollo, in particolare se sempre più accettato come metodo di pagamento almeno negli USA, potrebbe sicuramente dire la sua. Nonostante venga ormai da qualche settimana di andamenti decisamente poco brillanti.

E per la prossima bull run di Bitcoin, che è stata storicamente sempre o quasi anticipata da quella di Dogecoin, forse potremmo vederne delle belle.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *