Home / Google entra nel Web3 | Attivo team per aiutare le imprese cripto

Google Web 3

Google entra nel Web3 | Attivo team per aiutare le imprese cripto

Anche Google salta a bordo del mondo Web3, per molti una buzzword per altri invece l’autentica rivoluzione che potrà cambiare il modo in cui fruiamo di servizi sul Web. Secondo quanto riportato da CNBC, il gruppo di Mountain View avrebbe infatti assemblato un team proprio per offrire supporto infrastrutturale al mondo degli sviluppatori Web3.

Un approccio che, lo vedremo all’interno dei commenti rilasciati dai diretti interessati, non prevederà un coinvolgimento diretto nel mondo delle criptovalute, ma piuttosto un impegno in quello che Google sa fare meglio, ovvero offrire infrastrutture sulle quali il Web viene poi costruito.

Google nel Web3: analisi della decisione di Mountain View
Anche Google punta sul Web3: attivo il primo team

Una buona notizia per tutti i token e i coin che sono coinvolti in questo movimento, seppur indirettamente. Possiamo trovarli su Capital.comvai qui per ottenere il conto demo gratis con CAPITALE VIRTUALE INFINITO + intelligenza artificiale integrata – intermediario che propone 476+ criptovalute a listino, molte delle quali attive proprio in progetti Web3.

Il top per chi vuole fare anche trading di breve periodo, perché ci consente di operare all’interno del mercato cripto con MetaTrader 4 e TradingView – piattaforme che consentono analisi di livello professionale e anche gestione degli ordini avanzata. Chi sceglierà invece il WebTrader avrà a disposizione anche il sistema di intelligenza artificiale. Con 20€ possiamo passare ad un conto reale di trading.

Un nuovo team per offrire infrastrutture Web3

La mossa di Google è di quelle importanti, e infatti ha rapidamente guadagnato le prime pagine di tutti i giornali internazionali che si occupano di tecnologia, innovazione e finanza. Secondo quanto è stato riportato da CNBC infatti, saremmo davanti alla costruzione di un nuovo team interno, con dirigenti di primo piano, che servirà per mettere in piedi servizi da offrire a chi sviluppa Web3 e nel mondo cripto.

Con l’interessamento diretto di Amit Zavery, che è vicepresidente della sezione Cloud del gruppo, il primo a commentare ufficialmente questa iniziativa.

Mentre il mondo è ancora nella prima fase di adozione delle tecnologie Web3, questo si conferma un mercato che dimostra già un enorme potenziale, con molti clienti che ci chiedono di aumentare il supporto per il Web3 e per le tecnologie che sono legate alle criptovalute.

Ammissione dunque chiara del fatto che sarà questo uno dei settori nei quali poter fare a tutti gli effetti dei passi in avanti a livello tecnologico.

Non stiamo cercando di essere parte dell’ondata cripto direttamente. Stiamo offrendo tecnologie che permetteranno alle aziende di sfruttare la natura distribuita del Web3 nei loro imprese.

Sarà Zavery stesso a guidare le operazioni, dirigente di alto profilo che era arrivato nel 2019 da Oracle e dunque con un pedigree di tutto rispetto, per guidare quella che sarà una lotta che vedrà coinvolta anche Amazon.

Anche indicizzazione? Cosa aspettarsi da questo impegno

CNBC parla quasi apertamente della possibilità che Google offra tecnologia per navigare i contenuti delle blockchain in modo rapido ed efficiente, ma non potrà fermarsi a questo l’impegno della grande G.

Dato il coinvolgimento di figure di primo profilo della sezione che si occupa di Cloud, con ogni probabilità si tratterà anche della fornitura di infrastruttura informatica e connettività. Un passo in avanti importante nel settore, perché quando entra Google in un mercato, possiamo stare certi che lo sta facendo in attesa di una domanda che si farà presto imponente.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *